Spatzle agli spinaci con panna e speck

Ormai non è più un mistero: nella top ten dei miei piatti preferiti ci sono loro, gli spatzle, invincibile cavallo di battaglia della mia adorata nonna Ottilia. Questo era in assoluto il suo piatto forte, soprattutto perché lei, tra pentole e fornelli, sapeva metterci quell’ingrediente segreto che rende tutto ancora più buono: la passione e l’amore per la buona cucina. 

Dico davvero, per me sono qualcosa di magico e di sublime, perché nella loro semplicità gli spatzle sanno esaltare al meglio i condimenti che di volta in volta li accompagnano. Oltre alla consolidata ricetta tradizionale, li avevo già realizzati nella variante alla barbabietola e mi avevano stregato al primo assaggio; quindi mi sono detta: perché non provare anche con gli spinaci? Gli spatzle agli spinaci con panna e speck racchiudono i sapori, i profumi e tutto il buono della tradizione altoatesina.

Il risultato? Pienamente all’altezza delle mie aspettative, merito anche del cremoso condimento che ho scelto a base di panna e speck. Regalo a te la mia ricetta, eccola qui!

PREPARAZIONE: 60 min. RIPOSO: 15 min. COTTURA: 15 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: medio

Ingredienti per 4 persone

spinaci freschi 500 g (lessati e strizzati 200 g)
farina 250 g
uova medie 3
acqua 70 g
noce moscata grattugiata 1 grosso pizzico
sale q.b.

Per il condimento

speck a fette sottili 150 g
panna fresca liquida 240 g
erba cipollina 20 g
burro 40 g
olio extravergine di oliva 20 g
pepe macinato a piacere
sale q.b.

Procedimento

Per gli spatzle

Per preparare gli spatzle agli spinaci, inizia lavando le verdure ed eliminando le estremità che tengono insieme le foglie di ogni ciuffo; poi, ancora bagnati, mettili in un tegame con coperchio e un pizzico di sale e falli appassire per pochi minuti, in modo che il loro colore brillante rimanga intatto. Lasciali raffreddare e poi strizzali per bene.

Spatzle agli spinaci

Per preparare l’impasto degli spatzle, metti in un frullatore gli spinaci strizzati assieme a uova, acqua, noce moscata, sale e aziona per un minuto. Aggiungi la farina e frulla di nuovo: l’impasto è pronto. Lascialo riposare per 15 minuti.

Spatzle agli spinaci

Per il condimento

Nel frattempo, prepara il condimento: taglia le fette di speck a listarelle e falle rosolare in padella assieme al burro e all’olio extravergine d’oliva; unisci la panna, l’erba cipollina sminuzzata*, la noce moscata e aggiusta eventualmente di sale. Spegni il fuoco.

Spatzle agli spinaci

Porta a bollore dell’acqua, salala e, un po’ alla volta, versa l’impasto degli spatzle nell’apposito attrezzo** che avrai posizionato sopra la pentola di acqua bollente; scorrendo avanti e indietro vedrai cadere delle grosse gocce di impasto nell’acqua. Lascia cuocere per un minuto, fino a che non li vedi affiorare in superficie, quindi scola gli spatzle servendoti di una schiumarola.

Spatzle agli spinaci

Scolali direttamente nella padella assieme al condimento a mano a mano che li realizzi. Quando avrai terminato, saltali per amalgamare bene gli ingredienti e impiatta i tuoi spatzle agli spinaci con panna e speck!

Spatzle agli spinaci

Note

*L’erba cipollina non va tritata come si usa fare con il prezzemolo, perché ha la forma di un tubo cavo e da essa si ottengono dei sottili dischetti semplicemente tagliandola perpendicolarmente in sezione.

**Se non possiedi l’apposito attrezzo per fare gli spatzle, puoi utilizzare anche uno schiacciapatate con i fori più larghi in dotazione.

Vuoi una variante colorata e irresistibile oppure classica? Prova gli spatzle alla barbabietola e gli spatzle tradizionali!

Conservazione

Conserva gli spatzle agli spinaci in frigorifero per 1 giorno in un contenitore con coperchio e nel momento della degustazione, scaldali in padella o al microonde aggiungendo poca acqua calda.
Puoi congelarli già cotti e tenerli in freezer per un mese.

Sapevi che…

Il termine “spatzle” in tedesco significa “passerotto”. Questa origine potrebbe rimandare alla loro forma irregolare (un tempo venivano fatti a mano o con l’aiuto del cucchiaio) oppure potrebbe essere legata al fatto che gli spatzle accompagnavano tradizionalmente piatti di selvaggina come companatico. Il primo documento in cui fanno la loro comparsa risale al 1725, ma questo piatto compare molto prima in alcune illustrazioni risalenti all’epoca medievale.

5.0/5
vota

14 Commenti

    1. Ciao Greta puoi usare le erbette senza nessun problema.
      Buona serata

  1. Ciao Sonia!
    Al posto degli spinacii posso usare le erbette? Vanno bene lo stesso?
    Grazie!

  2. Ciao Sonia ho preparato l’impasto ma si è sciolto . É diventata una poltiglia,fove ho sbagliato?
    Spinaci surgelati?

    1. Ciao Maria <3 prova a seguire passo passo la mia ricetta così non dovrebbe accadere nulla al tuo impasto.
      Un abbraccio <3 <3

  3. Salve, Grazie per la ricetta Sonia, seguo spesso le ricette online ma devo dire che le tue sono le migliori in assoluto, meglio presentate e quelle che vengono meglio. Complimenti! Volevo chiederti se uso solo ingredienti freschi e poi li congelo come posso scongelarli? Butto già da surgelati nell’acqua salata per qualche minuto o rischiano di rovinarsi? Grazie per qualsiasi suggerimento tu mi possa dare! Grazie, Eleni.

  4. Ciao! Se congelo gli spaetzle da cotti, che faccio quando voglio cucinarli? li lascio scongelare o devo ripassarli in acqua calda? Grazie, silvia

  5. Buon pomeriggio. Io vorrei sapere se si possono utilizzare anche spinaci surgelati.
    Se si, in che quantità, intesa come peso del prodotto ancora surgelato.
    Grazie per l’attenzione .
    Elena C.

  6. Buonasera!
    Volevo sapere se posso usare un tipo di farina qualunque?
    Grazie ?.

    1. Come non detto, ho provato a farli con la farina che avevo in casa (00) e per essere la prima volta, devo dire che mi facevo pure i complimenti da sola!!??
      Grazie mille per l’ottima ricetta.

  7. Buongiorno Sonia. al posto degli spinaci, posso usare delle zucchine? Grazie, Roberto.

    1. Ciao Roberto! Puoi provare ma è un rischio perché la percentuale di acqua nelle zucchine è molto alta. Dovresti grattugiarle, cuocerle senza condimenti e passarle più volte nel colino ma resta comunque un’incognita il risultato; inoltre non saprei suggerirti una dose precisa 🙂

      1. Grazie Sonia anche per questa risposta oltre a quella per l’impasto della pizza, sono sempre io. Purtroppo solo ora leggo la tua risposta ma io ho provato lo stesso. Risultato? Vorrei farti vedere i piatti. Le zucchine, 200 gr., le ho leggermente lessati come dici tu senza condimenti e poi il resto tutto uguale, tre uova, un pizzico di noce moscata ecc. Farina non so quanto ne ho usato ma appena ho visto la pastella che rimaneva nella frusta mi sono fermato. Naturalmente avevo già fatto gli spatzle con gli spinaci e anche quelli son venuti molto buoni. Grazie di tutto e complimenti per il nuovo sito.

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie