Spezie natalizie

Varcare la soglia di casa dopo una fredda giornata di lavoro e respirare il Natale è un attimo prezioso, che ripaga sempre di tutto lo stress. Basta davvero poco per vivere quotidianamente questa sensazione! Ecco la mia guida sulle spezie natalizie; da usare nelle ricette tipiche o semplicemente per impreziosire l’ambiente domestico con un tocco originale e profumato.

Spezie natalizie

Spezie natalizie: per ogni atmosfera!

Le specie natalizie sono innimerevoli e mi piacerebbe un sacco fare un giro nel mondo, soprattutto negli States e in Nord Europa, per scoprirne altre oltre alle più comuni, che ti sto per elencare.

Spezie natalizie: mentolate

Anice

L’anice è una delle spezie più antiche e arriva dalla Cina e dal Vietnam, dove si usa principalmente nella varietà stellata. Questa tipologia in particolare, esteticamente meravigliosa e perfetta per essere usata anche come elemento decorativo nel periodo delle festività, ha un delicato ma persistente aroma mentolato. Viene usato anche per le sue proprietà digestive, in tisane e dolci leggeri come ad esempio i biscotti.

Cardamomo

Il cardamomo è in bacche o in polvere e non è usato molto spesso da noi. Il suo retrogusto piacevolmente balsamico ricorda molto anice e menta, il che lo rende perfetto per abbinamenti con il cioccolato o con il caffè. Non tutti sanno che questa antica spezia deriva da una pianta tropicale appartenente alla stessa famiglia dello zenzero. Era usata da Romani e Greci e tuttora è una delle spezie più care anche per la delicatezza dei suoi semi. L’aroma del cardamomo svanisce molto in fretta, ed è per questo che si usa in bacche da rompere e macinare al momento.

Spezie natalizie: le regine

Vaniglia

Questo fiore è un’orchidea che arriva da Thaiti, dal Madagascar e dal Messico. Sono i suoi frutti ad essere usati dall’alba dai tempi in moltissimi ambiti, dall’amore, alla medicina, alla cucina: elementi che spesso coincidono. E’ meraviglioso perché ormai si può trovare la vaniglia in bacche sempre e praticamente ovunque; il suo profumo inconfondibile ha sempre un potere calmante come una coccola. Io adoro metterla ovunque! I baccelli usati sono perfetti per aromatizzare lo zucchero o l’ambiente se conservati in un sacchettino di garza.

Ecco i miei tutorial su come usare e riciclare la bacca di vaniglia ma prima non perderti la mia ricetta dei deliziosi e profumati kipferl!

Cannella

Nulla fa Natale quanto la cannella! Appena sento il suo profumo mi immagino casette glassate di pan di zenzero, cristalli di neve e camini accesi. Risveglia sempre la bambina che c’è in me, una bambina che ha passato parte dell’infanzia ad Innsbruck e che ha vissuto molti inverni davvero da fiaba. Puoi trovare la cannella in polvere per i dolci o in stecca; puoi usarla per arricchire il riso pilaf, una buona tisana o la zucca. E’ la protagonista dei ginger bread, gli immancabili omini di biscotto che non mancano mai nelle festività nostrane, anglosassoni e statunitensi. Prova la cannella in stecca nel mio vin brulé!

Spezie natalizie: ultimi ma non per bontà

Chiodi di garofano

E’ una delle mie spezie preferite. Il sapore dei chiodi di garofano è fortissimo e può cambiare del tutto una ricetta. Prova ad esempio a conficcarne uno in ogni patata da bollire, a macinarne un pizzico nel purè oppure a farlo essiccare assieme alle scorze di un arancio… una meraviglia, anche esteticamente!

Zenzero

Orientaleggiante e simile al limone, lo zenzero è una radice è entrata solo di recente nelle nostre cucine. Grattugiata a fresco è imbattibile, anche per le preparazioni più semplici come una confettura o per una marinatura. In inverno adoro anche lo zenzero candito e lo uso spesso anche in polvere, per torte e biscotti, i famosi biscotti pan di zenzero. Hai mai provato ad aggiungerlo alla panna cotta o accostarlo al cioccolato? In inglese si chiama Ginger ed è molto usato nel mondo anche per le sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, tant’è che una delle mie tisane preferite, il punch, ne contiene una bella dose.

Noce moscata

Non ne potrei fare a meno! Originaria dell’Indonesia, è il seme decorticato di una albero del posto. La ricchezza degli aromi che sprigiona è dovuta all’importante percentuale di oli aromatici che racchiude; per questo è così celebre in tutto il mondo. In cucina si usa soprattutto nelle ricette salate legate a carne, verdure, purè e salse (la besciamella ad esempio), ma non è da sottovalutare nei dolci. Assieme a cannella e chiodi di garofano, la noce moscata emana una piacevolissima e calda fragranza, impareggiabile nella stagione fredda.

Ecco, queste sono le spezie natalizie che mi rimandano ad un’atmosfera magica dai mille sapori da rivivere sempre con grande entusiasmo anche ora che sono cresciuta. Io però non ti nascondo che lascio sempre aperto uno spiraglio e al momento giusto, spesso forse inopportuno, la bambina che c’è in me prende il sopravvento e proprio non resisto!

Buon Natale!

4.9/5
vota

2 Commenti

  1. Ciao Sonia, dove posso reperire cardamomo e anice stellato? Nei supermercati ne sono sempre a corto. 🙁

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie