Spiedini di polpettine di baccalà su vellutata di cannellini e cavolo rosso

Sempre la solita minestra? Giammai. A parte che personalmente amo minestroni, creme e potage, al punto che a volte me li preparo proprio come comfort food… il punto è che ci si stufa con davanti sempre gli stessi ingredienti, sempre le stesse sfumature e procedimenti. Vero? Ma se ti dicessi che con un paio di semplici mosse puoi realizzare una vellutata elegante, originale ed irresistibilmente buona? Accompagnata poi da un elemento inaspettato e croccante basta, si capitola con l’acquolina in bocca. Ti presento allora i miei spiedini di polpettine di baccalà su vellutata di cannellini e cavolo rosso.

Un titolo lungo, che tuttavia non cela null’altro se non gli ingredienti citati: baccalà dissalato e cotto al vapore, tante erbe aromatiche, cannellini rosolati in un classico soffritto, cavolo rosso all’aceto balsamico per accompagnare. Nulla di complicato come vedi! E adoro particolarmente l’accostamento del tenero baccalà alle patate – come ho fatto anche per realizzare i miei gnocchetti di baccalà – perché in frittura sono esaltati entrambi.

Sono sicura che dopo aver assaggiato i miei spiedini di polpettine di baccalà su vellutata di cannellini e cavolo rosso la noia andrà via e vorrai fare il bis!

Spiedini di polpettine di baccalà su vellutata di cannellini e cavolo rosso: servito con mandorle a lamelle

PREPARAZIONE: 30 min. COTTURA: 70 min. DIFFICOLTÀ: facile. COSTO: economico.

Spiedini di baccalà su vellutata di cannellini: ingredienti per 4 persone

Per le polpettine

baccalà già dissalato 400 g
patate 250 g
fecola di patate 15 g
timo 1 rametto
erba cipollina 4 fili
pepe macinato q.b.
sale fino q.b.

Per la vellutata

fagioli cannellini precotti e scolati 500 g*
sedano 30 g
scalogno 30 g
carota 30 g
pomodori ramati 70 g
timo 1 rametto
alloro 1 foglia
salvia 3 foglie
olio extravergine di oliva 30 g
aglio 1 spicchio
brodo vegetale 700 g circa

Per il cavolo rosso

cavolo rosso 100 g
aceto balsamico 15 g
semi di finocchietto 1 cucchiaino
olio extravergine di oliva 30 g
pepe nero macinato q.b.
sale fino q.b.

Per friggere

olio di arachidi 1 l

Per decorare

mandorle a lamelle a piacere

Per servire le polpettine

rosmarino 4 rametti

Spiedini di baccalà su vellutata di cannellini: procedimento

La vellutata

Per fare gli spiedini di polpettine di baccalà su vellutata di cannellini e cavolo rosso, inizia dalla base. Monda le verdure e rimuovi i filamenti esterni dal sedano, quindi prepara il mirepoix**: riduci, ovvero, a cubetti di piccole dimensioni gli ortaggi. Fai rosolare tutto in una padella antiaderente assieme all’olio, all’aglio mondato e da cui hai rimosso l’anima, alla salvia e all’alloro.

spedini di baccalà

Aggiungi anche le foglioline di timo, quindi lava bene e affetta anche i pomodori aggiungendoli poi al soffritto, che deve proseguire la rosolatura per 10 minuti. A questo punto, aggiungi i cannellini già scolati.

polpette di pesce

Mescolali bene nel soffritto e prosegui la cottura per 20 minuti, aggiungendo poco per volta il brodo caldo. Regola di sale. Rimuovi salvia, alloro e travasa i fagioli e il brodo di cottura nel bicchiere del frullatore a immersione.

popette

Preleva e tieni da parte un mestolo di brodo, nel caso ti servisse se la tua vellutata risultasse troppo corposa o anche a seconda del tuo gusto personale; frulla ora con il frullatore a immersione, perfetto per ottenere una crema liscia e omogenea. Tieni da parte la vellutata.

spiedini baccalà

Il cavolo rosso

Monda il cavolo rosso tagliandolo prima a metà e poi in quarti; rimuovi l’estremità e quindi affettalo sottilmente con una mandolina. In una padella antiaderente metti l’olio e i semi di finocchietto tritati.

spiedini di polpette

Aggiungi ora il cavolo rosso e fallo saltare in padella per insaporirlo bene. Condiscilo con il sale e sfuma con l’aceto balsamico: prosegui la cottura per una decina di minuti e tienilo poi da parte.

spiedini di polpettta

Il baccalà e le patate

Mentre prepari la vellutata e il cavolo, puoi cuocere patate e baccalà. Io ho usato due pentole separate, con incorporato il cestello per la cottura a vapore: tu puoi usare una normale vaporiera. Lava le patate, pelale e riducile a tocchetti. Falle cuocere a vapore per 20 minuti circa, per controllarne poi la cottura prima di lavorarle.

polpettine su stecchino

Procedi allo stesso modo con il baccalà, ridotto a cubotti, adagiandolo nella vaporiera assieme all’erba cipollina tagliata a metà. Anche questo impiegherà 20 minuti circa: per questo motivo ti consiglio di cuocere patate e baccalà allo stesso tempo, separatamente se ti è possibile.

Le polpettine

Trasferisci le patate in una ciotola e schiacciale con i rebbi di una forchetta; ora trita finemente anche il baccalà e uniscilo alle patate e mescola bene condendo con una macinata di pepe.

polpette pesce baccalà

Aggiungi anche la fecola di patate, le foglioline di timo, il sale fino e il pepe. Mescola bene gli ingredienti e preleva 10 g di impasto per formare ogni polpetta; modella ogni porzione con i palmi delle mani, conferendo loro una forma sferica: in tutto dovrebbero risultarti 20 polpettine.

polpettine di baccalà

Cuoci e impiatta

Scalda l’olio fino a 175° di temperatura*** e friggi poche polpettine per volta, per 1-2 minuti al massimo: il tempo necessario per renderle belle dorate. Scolale su un foglio di carta assorbente.

popette

Forma gli spiedini: io ho infilzato 5 polpette per porzione, usando come spiedo un rametto di rosmarino privato degli aghi, ad eccezione di una delle estremità. In alternativa, puoi usare dei classici spiedi di legno.

popettine baccalà

Scalda vellutata e cavolo rosso se necessario, per versare poi la prima nel piatto da portata e adagiare al centro le verdure. Infine, delle mandorle a lamelle in superficie per un tocco croccante, e uno spiedino accanto ad ogni porzione.

polpette baccaà su stecco

Spiedini di baccalà su vellutata di cannellini: note

*Puoi partire da una base di fagioli secchi. Ecco, ad esempio, il mio tutorial su come cuocere i fagioli freschi: qui trovi tutte le indicazioni e le proporzioni se volessi usare i fagioli secchi.

**Taglio di verdure miste per fare il tipico soffritto: gli ortaggi sono ridotti in cubetti di dimensioni estremamente piccole.

***Ti consiglio di tenere monitorata la situazione usando un termometro da cucina: nel mio tutorial sul fritto perfetto ti spiego tutto.

Spiedini di baccalà su vellutata di cannellini: conservazione

Consiglio di assaporare subito gli spiedini di polpettine su vellutata di cannellini e cavolo rosso. In alternativa puoi conservare qualche ora la vellutata e il cavolo in frigorifero, chiusi in contenitori ermetici. Puoi congelare la vellutata se non hai usato ingredienti congelati in partenza. Ti consiglio di friggere al momento le polpettine.

7 Commenti

  1. Salve, io non ho la vaporiera, come posso cuocere le patate e il baccalà? Se li lesso non assorbiranno troppa acqua? In quel caso posso ovviare con un po’ più di fecola di patate?
    Grazie e complimenti!

    1. Ciao Michela, cuoci il baccalà al forno, magari al cartoccio cosi da non farlo seccare e le patate le lessi.Potrebbe essere una soluzione

  2. Volevo provare questa golosissima ricetta….
    non amo il fritto, posso cuocere le polpette nel forno?
    Grazie

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie