Stracchino della duchessa

Stracchino della duchessa: solo a nominarlo mi viene l’acquolina! Era da tempo che volevo replicare anche nella mia cucina questa dolce bontà, le cui origini pare si collochino tra Mantova, Modena e Parma. Ed ora eccomi qui, con una ricetta pensata appositamente per te, pronta per arrivare sulla tua tavola per stupire i tuoi ospiti!

Se non lo conosci, lo stracchino della duchessa è un semifreddo davvero goloso molto simile al tiramisù: caffè, savoiardi, cacao, mascarpone… come vedi, negli ingredienti lo ricorda moltissimo! Le origini del suo nome? Derivano proprio dalla particolare forma di questo dessert, che appunto richiama lo stracchino, un formaggio cremoso tipico del nord Italia. 

Ora che sai proprio tutto, non ti resta che indossare il grembiule e metterti ai fornelli: qui puoi trovare la mia ricetta! 

PREPARAZIONE: 60 min. RAFFREDDAMENTO: 4 h. COTTURA: 5 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per uno stampo da 22×12 cm

Per le due creme

tuorlo pastorizzato 1 (20 g) *
zucchero semolato 50 g
mascarpone 250 g
panna fresca liquida 125 g **
cacao amaro in polvere 25 g
rum aromatico 20 g
gocce di cioccolato 50 g
caffè 250 g

Per foderare lo stampo

savoiardi 230 g

Per la decorazione

mascarpone 75 g
panna 150 g
zucchero a velo 15 g
cacao amaro in polvere 1 cucchiaino
chicchi di caffè a piacere

Procedimento

Prepara le creme

Prepara il caffè*** e lascialo raffreddare, poi aggiungi il liquore. Monta con le fruste elettriche il tuorlo con 30 g di zucchero fino a renderlo spumoso, aggiungi il mascarpone e sempre con lo sbattitore a velocità media amalgamalo bene al composto fino a renderlo bello cremoso. In un’altra ciotola versa la panna e aggiungi 20 g di zucchero, poi montala e aggiungila al composto di mascarpone mescolando delicatamente con un lecca pentole.

Ora dividi il composto a metà in due ciotole:nella prima aggiungi le gocce di cioccolato e amalgamale per bene.
Nell’altra aggiungi il cacao, che prima avrai miscelato con 5 cucchiai di caffè per renderlo cremoso. Ora che le due creme sono pronte, mettile in due sac à poche distinte e riponile in frigorifero.

Foderare lo stampo

Nel frattempo dedichiamoci a foderare internamente lo stampo con i savoiardi.
Per prima cosa ricopri l’interno dello stampo con della pellicola trasparente facendola fuoriuscire un po’, in modo che sarà più agevole poi sformare il dolce tirando la pellicola. Taglia i savoiardi della stessa altezza dello stampo, poi bagnali nel caffè freddo (puoi scegliere se zuccherarlo o no, a tuo piacere) e inizia a ricoprire tutto il bordo interno, poi anche la base.

Ora prendi le due creme dal frigorifero e inizia a riempire lo stampo prima con la crema bianca; livella bene aiutandoti con un cucchiaio. Ora fai la stessa cosa con la crema al cioccolato, livella bene anche questa e richiudi il tutto con i savoiardi sempre imbevuti di caffè. Richiudi il tutto con la pellicola e metti in freezer per un’ora. trascorso il tempo indicato, ribalta il dolce in un piatto da portata eliminando la pellicola.

Per la crema di ricopertura

In una ciotola metti la panna, il mascarpone e lo zucchero, poi sbatti con le fruste di uno sbattitore fino ad ottenere un composto liscio e corposo. Mettilo dentro ad una sac à poche munita di bocchetta a goccia (è quella per la decorazione Saint Honorè) e spremilo sulla superficie del dolce formando un elemento decorativo. Aggiungi qua e là dei chicchi di caffè poi spolverizzaci sopra poco cacao amaro in polvere e il tuo stracchino della duchessa è pronto per essere servito.

Come tocco finale, puoi aggiungere una bacca di vaniglia, intera oppure tagliandola a metà per il lungo con un coltellino. Ecco il tuo stracchino della duchessa pronto per essere servito!

Note

* Usare i tuorli già pastorizzati velocissima moltissimo il lavoro, e permette di gustare il dolce in tutta sicurezza. Se non dovessi trovarli, puoi sempre preparare la pate à bombe, unendo all’uovo uno sciroppo di zucchero a 121°C per pastorizzarle. È comunque un passaggio più complicato che ti descrivo qui, ma se opti per questa soluzione accertati di avere uova freschissime!

** Esistono tanti tipi di panna, ho scritto una piccola guida per non sbagliare l’acquisto!

*** Preparare il caffè, sopratutto se usi la moka, è un rito: compiendo i gesti giusti che ti descrivo in questo piccolo tutorial, otterai una bevanda magica e perfetta.

Dolci cremosi: preparate i cucchiaini!

I dolci cremosi, come lo stracchino della duchessa, da gustare al cucchiaio, sono perfetti sia come fine pasto ( propri come consiglia il galateo), sia come dolcezza da concedersi la sera sul divano davanti alla tv. Io difficilmente riesco a resistere: ti lascio le ricette di alcuni dai miei preferiti da provare.

Conservazione

Ti consiglio di consumare il tuo dessert al momento, in alternativa puoi tenerlo in frigorifero chiuso in un contenitore ermetico per 1-2 giorni al massimo. Puoi conservare lo stracchino della duchessa per un mese in congelatore.

5 Commenti

  1. Viene subito voglia di mangiarlo, ma la pasta di arance che cosa è, come si prepara o dove la trovo, o con cosa la posso sostituire?? Grazie.

  2. Mi associo alla richiesta di Caterina, Cos’è la pasta d’arancio ? non l’ho mai sentita nominare.

  3. Ciao Sonia,
    mi piacerebbe provarla anch’io, ma vorrei chiederti cosa intendi per “pasta d’arancia”. Grazie

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie