Tarallini al vino rosso

Tra le mie ricette preferite, ci sono da sempre quelle che posso preparare in ogni momento, con pochi ingredienti che in casa non mancano mai. Questi divertenti taralli al vino rosso rientrano appieno nella categoria: sono semplicissimi da fare e permettono di passare un pomeriggio divertente, lavorando con i bambini in una perfetta catena di montaggio: io preparavo l’impasto, e le mie figlie rispettivamente creavano i tarallini, li passavano nello zucchero e li posavano sulla teglia, in un perfetto lavoro di squadra (che ora che sono grandi un po’ mi manca, ma non diteglielo!).

Questo genere di biscotti ha origini antiche, quando nulla poteva essere sprecato, e uova e latte erano prodotti che potevano permettersi in pochi. Oggi, preparandoli senza questi due ingredienti, sono biscotti adatti a tutti, anche a chi segue una dieta vegana! 

Preparane una dose doppia…andranno a ruba: non voglio che poi tu mi dica che non ti avevo avvertita!

taralli su alzata

PREPARAZIONE: 15 min. COTTURA: 25 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per circa 65 tarallini

farina 00 500 g
zucchero semolato 180 g
olio di semi di girasole 120 g
vino rosso corposo 130 g
lievito in polvere per dolci 8 g
semi di anice tritati 1 cucchiaino raso *
sale 1 pizzico

Per la ricopertura

zucchero semolato 300 g

Procedimento

Trita i semi di anice finemente e mettili in una ciotola assieme a tutti gli altri ingredienti; impasta per bene fino ad ottenere un composto liscio e poi fallo riposare per mezz’ora sotto alla ciotola rovesciata o coperto con pellicola.
Prendi l’impasto e pesa dei pezzetti di 15 g l’uno con i quali formerai dei bastoncini lunghi circa 12 cm a cui darai forma di tarallo. Passa ogni tarallino nello zucchero semolato rivestendolo completamente ed adagialo a mano a mano su una teglia foderata con carta forno.
Inforna i tarallini al vino rosso in forno statico preriscaldato a 180° per circa 20-25 minuti, poi sfornali, toglili dalla teglia subito ** e lasciali raffreddare completamente sulla carta forno.
Pronti per essere gustati!

Note

* Se non trovate i semi di anice potete usare anche 20 g circa, un paio di cucchiai, di liquore all’anice.

** Togli subito i biscottini dalla teglia per evitare che il calore latente faccia scurire troppo la base dei tuoi taralli.

Biscotti che passione!

La verità è che io adoro cucinare ogni tipo di biscotto: da quelli tradizionali italiani, ai cookies americani, a quelli natalizi, non c’è impasto che non mi dia soddisfazione! Ne ho provati tanti, ma non mi bastano mai! Ti lascio qualche ricetta, nel caso ti andasse di sperimentare con me!

Conservazione

I taralli al vino rosso si conservano bene chiusi in un vaso di vetro o in una scatola di latta per una settimana e anche qualche giorno in più. Non si possono congelare.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie