Tarte al lemon curd

Trovo davvero meraviglioso come in cucina un ingrediente riesca a fare la differenza in una ricetta: immagino il limone, a come questo agrume straordinario riesca ad esaltare un dolce grazie alle sue note così particolari e così piacevoli! Così ho subito pensato di abbinare ad un cremoso curd una profumatissima frolla che racchiude tutto come in una sorta di abbraccio in cui i sapori si sposano alla perfezione.

Su una tavola accanto ad una tazza di tè o caffè fumante, oppure ad illuminare un fresco pomeriggio primaverile… vedi come questo dolce così elegante è versatile? A casa mia, e non solo, ha conquistato proprio tutti, amici e parenti che hanno assaporato con grande entusiasmo questa mia dolce creazione.

Ti stai chiedendo come prepararla? Indossa il grembiule e seguimi in cucina: è proprio lì che comincia la magia! 

PREPARAZIONE: 40 min. COTTURA: 30 min. RAFFREDDAMENTO: 180 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per uno stampo da crostata da 24 cm di diametro

Per la frolla

farina 00 250 g
burro 120 g
zucchero a velo 100 g
tuorli 60 g
bacca di vaniglia 1
sale 1 pizzico

Per il lemon curd

tuorli 60 g
uova intere 150 g
zucchero semolato 220 g
burro 100 g
amido di mais 30 g
limone succo 180 g e scorza di 1

Per decorare

limone 3-4 fettine da 2 mm
panna fresca 100 g
zucchero a velo 15 g
menta 12 foglioline
biscottini di frolla 35 circa (del diametro di 1-2 cm)
fiorellini di zucchero 6 bianchi + 6 gialli

Procedimento

Per la frolla

Versa la farina e il burro freddo da frigorifero tagliato a cubetti nella ciotola di un mixer dotato di lame e azionalo per pochi istanti in modo da ottenere una consistenza sabbiosa. Aggiungi lo zucchero a velo e la vaniglia (i semini interni di una bacca oppure un cucchiaino di estratto).

Unisci anche il pizzico di sale, i tuorli e aziona le lame in modo che tutti gli ingredienti si compattino.

Trasferisci l’impasto sul piano e lavoralo velocemente per formare una palla che schiaccerai leggermente e stenderai tra due fogli di carta da forno fino a dargli uno spessore di 3-4 mm: riponi il disco in frigorifero per circa 30 minuti a rassodare e riposare. Trascorso il tempo indicato, estrailo dal frigorifero lascia che si ammorbidisca leggermente e adagialo nello stampo**.

Con un coltellino dalla lama fine elimina gli eccessi di frolla dai bordi e tienili da parte (dovrebbe avanzarti circa 100 g di frolla) perché con quelli formerai dei piccoli biscottini per la decorazione della crostata.

Con i rebbi di una forchetta bucherella l’impasto senza trapassarlo. Procedi quindi con la cottura alla cieca: adagia un foglio di carta da forno circolare che copra fondo e bordi della frolla, poi versaci sopra le apposite sferette in ceramica o i legumi. Cuoci in forno statico preriscaldato a 170° per 15-20 minuti. Qui puoi vedere il mio video su come fare!

Mentre la crostata cuoce, tira di nuovo con il matterello gli avanzi di frolla (dovrebbe avanzarne almeno 100 g) fino a ottenere uno spessore di 1-2 mm; coppala utilizzando delle formine a tuo piacere (io ho utilizzato dei coppapasta a forma di fiori e foglie) del diametro di 1-2 cm.

Quando la crostata sarà cotta, estraila dal forno, elimina le sfere e la carta e rimettila in forno per altri 10 minuti per asciugare e dorare il fondo.

Estraila e lasciala raffreddare completamente.

Nel frattempo cuoci i biscottini lasciando la frolla dorata ma chiara, poi fai raffreddare anch’essi e tienili da parte per la decorazione finale della crostata.

Per il lemon curd

All’interno di una pentola mescola il burro, lo zucchero semolato, l’amido di mais.

Versa il succo e la scorza di limone quindi scalda tutto sul fuoco e porta a 40° controllando la temperatura con un termometro da cucina. Mescola i tuorli e le uova intere, versale a filo all’interno del composto e porta la crema a 80°.

Una volta pronta, versa la crema in una pirofila bassa e larga, coprila con la pellicola trasparente a contatto, quindi lascia raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero.

Per la composizione

Prendi il lemon curd dal frigorifero e riponilo in una sac-à-poche senza bocchetta, quindi, riempici la base di frolla. Lascia raffreddare per qualche minuto, poi sforma la torta.

Monta la panna assieme allo zucchero a velo e mettila in una sac a poche munita di bocchetta stellata.

Decora la crostata con ciuffetti di panna montata, fettine di limone tagliate a quarti, biscottini di frolla, fiorellini di zucchero e le foglioline di menta. La tua meravigliosa crostata al lemon curd è pronta!

Note

* Se vuoi rendere la tua pasta frolla ancora più profumata, ti consiglio di aggiungere la scorza grattugiata di un limone

** Io ho utilizzato uno stampo forato con fondo removibile, ma se vuoi utilizzare uno stampo classico, dovrai imburrarlo e infarinarlo.

Ricette al limone

Questa ricetta, come vedi, è un vero trinfo di uno degli agrumi che adoro usare in cucina: il limone. Qui, ti lascio altre ricette che hanno come protagonista questo profumatissimo frutto:

Conservazione

Ti consiglio di conservare la tarte al lemon curd per un paio di giorni al massimo in frigorifero sotto una campana. Puoi preparare e cuocere prima la base di pasta frolla e poi congelarla. Puoi preparare il giorno prima al massimo la crema, per conservarla in frigorifero coperta con pellicola trasparente a contatto fino al momento dell’utilizzo.

13 Commenti

  1. Ciao Sonia scusa ma non ho capito se dopo aver messo il Lemon curd va messa ancora in forno e se si per quanto, grazie

  2. Ciao..bella e sicuramente favolosa , puoi dirmi il corrispondente non in grammi delle uova? Grazie

    1. Ciao, allora 60 grammi di tuorli corrispondono a 3 tuorli di uova medie.Buona giornata

  3. Ciao! Vorrei realizzare una torta con crema al limone e sopra meringa italiana, questa torta è adatta? Oppure con questo tipo di crema non va bene se ci aggiungo anche la meringa italiana ed è meglio se faccio una crema pasticcera al limone? Cosa mi consigli? Grazie!!

  4. Ciao, ti seguo spesso, ma ho un problema, le mie crostate cotte alla cieca, con pesetti, fagioli ecc mi restano dure al taglio e al gusto, si spezza la torta senza rimedio, mentre se le cuocio con I classici ripieni, mi restano perfette, sia al taglio che di gusto, mi potresti spiegare dove sbaglio? Grazie, e saluti.

    1. Ciao Angela! Dipende molto dalla frolla che usi. In genere si preferisce la cottura alla cieca per evitare che, cuocendo con una crema, il fondo della torta non rimanga crudo. Cuocendo la frolla alla cieca si asciuga di più, ma non dovrebbe incidere sul sapore.

      1. Grazie, quale tipo di frolla devo fare per la cottura alla cieca? Ciao.

  5. E’ una crostata stupenda!!! Bravissima come sempre Sonia. Me la scarico subito e proverò a farla. 🙂

    1. Ciao Chiara! Come da ricetta, li ho stesi sulla base della crostata, per poi versarvi sopra il lemon curd. Li ho usati anche per decorare 🙂

      1. Ciao Sonia! Che tipo di cereali hai usato?
        E hai steso uno strato di cereali sulla crostata già cotta prima di metterci la crema? La ricetta salta questo passaggio. Grazie 🙂

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie