Tartufini di pandoro e panettone

La cucina, spesso, è fatta di interrogativi grandi e piccoli, di scelte e di decisioni; ma quello che ti propongo oggi è un vero dilemma, anzi -oserei dire- il dilemma dei dilemmi: pandoro o panettone (a proposito, se non conosci la loro storia, la puoi trovare qui)? Il mondo per me si divide in due fazione che ogni anno fanno immancabilmente la loro comparsa durante le Feste di fronte a questa dolce diatriba. Scherzi a parte, la cucina è fatta anche di punti di incontro che, nella maggior parte dei casi, portanto a risultati eccellenti mettendo d’accordo tutti! Ecco, questo è il caso dei miei tartufini di pandoro e panettone, piccole delizie davvero facili da preparare. 

Per i più grandi saranno il perfetto lieto fine per pranzi e cene in compagnia oppure anche un’ottima soluzione per impiegare pandoro e panettone che spesso avanzano: il cioccolato, il pistacchio, le nocciole e la farina di cocco, poi, penseranno al resto, esattamente come nel caso della mia coppa al pandoro!

Ma veniamo alla mia domanda iniziale: pandoro o panettone? La risposta per me è semplice, perché ti confesso che nel dubbio io scelgo sempre entrambi, concendendomi una piccola fetta dell’uno e dell’altro, proprio come per i miei tartufini!

Tartufini di pandoro e panettone

PREPARAZIONE: 40 min. COTTURA: 2 min. DIFFICOLTÀ: bassa COSTO: economico

Tartufini di panettone (per 20 pezzi)

Ingredienti per 10 tartufini al cacao e 10 alla nocciola

panettone 220 g
panna 80 g
cacao amaro in polvere 100 g
granella di nocciole 150 g
cioccolato fondente 250 g

Tartufini di pandoro (per 20 pezzi)

Ingredienti per 10 tartufini al pistacchio e 10 al cocco

pandoro 220 g
panna 90 g
arancia la scorza di 1
cioccolato bianco 250 g
pasta di pistacchio 30 g
granella di pistacchio 150 g
farina di cocco 100 g

Procedimento

Per i tartufini al pandoro

Spezzetta in una ciotola il pandoro, aggiungi la panna e la scorza di arancia grattugiata e impasta delicatamente con le mani, giusto il tempo di ammorbidire il pandoro. In una ciotolina metti la farina di cocco, in un’altra quella di pistacchio e tienile da parte. Trita il cioccolato bianco e scioglilo al microonde o a bagno maria.

tartufini di pandoro e panettone

Se scegli il microonde, azionalo per 1 minuto alla volta a 600 watt per evitare che il cioccolato si bruci. Qui sotto puoi vedere il mio video su come sciogliere il cioccolato!

Quando sarà sciolto, metti 125 g di cioccolato in una ciotola e 125 g in un’altra. In una delle due ciotole aggiungi 30 g di pasta di pistacchio e amalgama per bene.
Aiutandoti col palmo delle mani, forma delle palline con l’impasto di pandoro del peso di 15 g circa l’una.

Per i tartufini al cocco

Aiutandoti con una forchettina, immergi una pallina alla volta nel cioccolato bianco fuso, scolala per bene e poi rivestila con la farina di cocco. Preleva delicatamente il tartufino e posizionalo nel pirottino. Procedi con metà dell’impasto formando 10 tartufini.

Per i tartufini al pistacchio

Con il restante impasto,  forma altre 20 palline da 15 g l’una, poi tuffale nel cioccolato al pistacchio e successivamente rivestile con la granella di pistacchio. A mano a mano metti i tartufini nei pirottini.

Tartufini di pandoro e panettone

Passa al panettone. Spezzettalo in una ciotola, aggiungi la panna e amalgama con le mani.

Tartufini di pandoro e panettone

Sciogli il cioccolato fondente allo stesso modo di prima; metti in due ciotoline distinte il cacao amaro in polvere setacciato e la granella di nocciole.

Per i tartufini al cacao e nocciola

Con l’impasto al panettone forma delle palline del peso di 15 g l’una, poi intingile tutte nel cioccolato fondente e rivestine una metà con il cacao amaro in polvere e la restante metà con la granella di nocciole.

Tartufini di pandoro e panettone

Posizionale tutte nei pirottini,  mettile in frigorifero a indurire e i tuoi tartufini di pandoro e panettone sono pronti per stupire i tuoi commensali!

Tartufini di pandoro e panettone: note

La quantità di panna da aggiungere a pandoro e panettone dipende anche dalla secchezza del dolce che hai a disposizione. Aggiungila gradualmente, tenendo solo come riferimento le dosi da me indicate. L’impasto non deve essere molle e colloso ma solo umido e compatto!

Tartufini di pandoro e panettone: conservazione

Puoi conservare i tartufini in frigorifero dentro ad un contenitore con chiusura ermetica per una settimana circa. Puoi anche congelarli e conservarli in freezer per un mese e, all’occorrenza, ti basterà lasciarli scongelare a temperatura ambiente.

Dai anche un’occhiata alle altre ricette di Natale, ai dolci di Natale e al menù di Natale, troverai tante ricette golose.

4 Commenti

  1. Ciao Sonia! Posso sostituire la panna con il mascarpone? Seguendo quale dose? Grazie!

    1. Ciao il mascarpone ha la giusta consistenza per questa ricetta, che è gia bilanciata.La panna che è liquida non farebbe stare in piedi i tartufini.
      buona cucina

  2. Appena fatti, ma ho usato solo il pandoro e ho aggiunto due cucchiai di liquore all’arancia. Niente male!

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie