fetta di torta al cioccolato su piatto da portata

Torta al cioccolato

  • Preparazione: 1h 0m
  • Cottura: 0h 40m
  • Difficoltà: facile
  • Costo: basso
  • Porzioni: 8 persone
  • Metodo cottura: Forno
  • Cucina: Italiana

La torta al cioccolato è un dolce tradizionale estremamente goloso e semplicissimo da preparare. In tutto il mondo ne esistono infinite varianti, dalla Sachertorte austriaca ai brownies statunitensi, senza dimenticare l’universale tortino al cioccolato con cuore fondente. La ricetta che ti propongo oggi è quella classica, perfetta per colazione o per una merenda dolce.

Per un risultato ancora più goloso puoi tagliare la tua torta a metà e farcirla con una deliziosa crema pasticcera al cioccolato!

Ingredienti per uno stampo dal diametro di 23 cm

  • Farina 00 160 g
  • Burro a temperatura ambiente200 g
  • Uova medie6
  • Zucchero semolato 180 g
  • Cioccolato fondente 120 g
  • Cacao amaro in polvere50 g
  • Lievito chimico in polvere16 g
  • Sale 1 pizzico

Allergeni

Cereali e derivati Uova Latte

Procedimento

Trita grossolanamente il cioccolato fondente e scioglilo a bagnomaria o nel microonde a 600 watt dando scosse di 10 secondi in modo che il cioccolato non si bruci.

In una ciotola capiente sbatti il burro a temperatura ambiente con lo zucchero. Con le fruste elettriche monta fin quando otterrai un composto morbido e cremoso. Aggiungi le uova a temperatura ambiente, una alla volta, sempre sbattendo. Quando il composto sarà gonfio, aggiungi il cioccolato fuso ormai freddo e il sale.

In una ciotola unisci la farina, il cacao e il lievito e mescola il tutto. Setaccia ora le polveri direttamente sopra la ciotola con l’impasto. Mescola gli ingredienti e amalgama bene il tutto. Imburra e infarina (o rivesti con carta forno) una tortiera a cerchio apribile del diametro di 23 cm e versa all’interno il composto al cioccolato.

Cottura

Inforna in forno statico preriscaldato a 170° per circa 50 minuti. Prima di estrarre la torta al cioccolato dal forno fai la prova stecchino. Una volta cotta, elimina il cerchio apribile e lascia raffreddare la torta al cioccolato su di una gratella.

Quando la tua torta sarà fredda, estraila dallo stampo e adagiala su di un piatto da portata. Taglia la tua fetta e gusta la golosissima torta al cioccolato!

Note & consigli

*Se utilizzi il microonde, metti il cioccolato fondente tritato dentro ad una ciotola di ceramica, plastica o vetro (che possano andare nel microonde) ma non di metallo; aziona il microonde a 600 watt per 10 secondi alla volta e mescola di tanto in tanto. Stai molto attento a non prolungare il tempo di esposizione, altrimenti il cioccolato potrebbe bruciarsi e sarà da buttare. Anche in questo caso, lascia raffreddare il cioccolato fuso.

*Usa uno stuzzicadenti lungo o uno stecchino da spiedo per capire se la tua torta è pronta: forala dal centro arrivando in profondità, se ne esce pulito o solamente umido allora il tuo dolce è cotto! Se estraendolo noti tracce di impasto allora lascia in forno il dolce ancora una decina di minuti.

*Puoi spolverizzare la superficie della tua torta con dello zucchero a velo se lo gradisci.

Domande frequenti

Se utilizzo una teglia rettangolare devo modificare le dosi?

Per le dosi indicate nella ricetta devi utilizzare una teglia rettangolare dalle dimensioni di 23×18 cm oppure quadrata da 20×20 cm. Se utilizzi invece una teglia rettangolare dalle dimensioni di 25×35 cm dovrai raddoppiare le dosi.

Varianti della ricetta

I dolci al cioccolato mettono sempre d’accordo tutti: tortini, mousse, creme e ganache, ad ogni menù, il suo dolce al cioccolato!

Dalle ricette tradizionali come i biscotti, la torta tenerina o il budino alle preparazioni più complesse come la torta foresta nera o la naked cake fondente, con il cioccolato il risultato è assicurato.

Conservazione

Una volta che la tua torta al cioccolato sarà fredda puoi conservarla a temperatura ambiente sotto una campana di vetro, oppure, in un contenitore ermetico. Non è l’ideale ma puoi anche congelarla.

Curiosità

Le prime ricette della torta al cioccolato risalgono al 17º secolo, quando prese avvio il commercio del cacao in polvere, proveniente dalle Americhe. Grazie al metodo ideato da Coenraad Johannes van Houten per fabbricare il cacao polverizzato comparvero le prime torte a base di cacao. Con il passare del tempo, anche il cioccolato, nato come un alimento di lusso, divenne un prodotto più abbordabile.

Nel 1879 Rodolphe Lindt ideò il concaggio: un metodo per produrre cioccolato più liscio e setoso. Il cioccolato così raffinato era perfetto per essere aggiunto agli impasti dolci.

Nel corso dell’Ottocento del Novecento il cacao veniva impiegato principalmente nella preparazione di bevande, come ripieno per torte o come ingrediente per glasse.

4.5/5
vota