Torta della nonna

E se ti dicessi che la torta della nonna non è stata inventata da una nonna? Io, quando l’ho scoperto, ci sono rimasta male: già immaginavo un’adorabile nonnina dai capelli bianchi tutta intenta a preparare una torta per i suoi nipotini ed invece le mie fantasie sono state smontate in quattro e quattr’otto quando ho realizzato che, a dare i natali alla torta della nonna, è stato il ristoratore Guido Samorini che, per scommessa, ha voluto stupire i suoi avventori con un dolce nuovo, fuori menù. La scelta di un nome rassicurante e familiare, che tanto trae in inganno, deriva dall’utilizzo di ingredienti molto semplici e legati alla tradizione.

La ricetta originale della torta della nonna è, ovviamente, segretissima e pare che Guido l’abbia affidata, prima di morire, ad una sua allieva che la custodisce gelosamente. Questo non ha impedito il proliferare di imitazioni e varianti: cercando sul web ce ne sono decine e decine; con la pasta frolla più o meno friabile, la crema più o meno compatta. Ovviamente anche io ho la mia versione della torta della nonna, una ricetta che faccio da anni e che incontra il gusto di tutti: morbida ma compatta, crema budinosa, tanti pinoli in superficie e un’abbondante spolverizzata di zucchero a velo. Forse non sarà uguale all’originale ma ti assicuro che questa torta della nonna saprà conquistarti al primo assaggio.

PREPARAZIONE: 60 min. COTTURA: 60 min. DIFFICOLTA‘: media COSTO: medio RIPOSO: 30  min.

Ingredienti per una tortiera svasata del diametro di 2o cm sul fondo e 23 sui bordi alta 5 cm

Per la pasta frolla

farina 00 320 g
zucchero a velo 140 g
tuorli 4
burro 180 g
sale 2 g

Per la crema

latte fresco 1 l
tuorli 6
zucchero semolato 250 g
fecola di patate 100 g
vaniglia 1 bacca
limone la scorza grattugiata di 1

Per guarnire

pinoli 35 g
zucchero a velo vanigliato 1 cucchiaio scarso

Torta della nonna: ricetta

Per la pasta frolla

Inizia a preparare la torta della nonna cominciando dalla pasta frolla mettendo il burro freddo a pezzetti dentro alla tazza di un food processor (robot munito di lame) e aggiungi la farina. Frulla fino a che il burro sarà diventato della dimensione della sabbia (questa operazione, infatti, si chiama sabbiatura).

Ricetta torta della nonna

Rovescia il composto su una spianatoia; fai una conca dove andrai a mettere i tuorli, lo zucchero a velo e il sale.

Ingredienti torta della nonna

Impasta tutto (il meno possibile per non sviluppare troppo il glutine e rendere meno frolla la pasta) fino a che otterrai un impasto liscio e omogeneo, che appiattirai formando un panetto e rivestirai con pellicola trasparente. Lascialo riposare per almeno mezzora nel frigorifero.

Per la crema pasticciera

Dedicati alla preparazione della crema pasticciera, versando in un pentolino il latte, i tuorli e lo zucchero.

Preparazione torta della nonna

Mischia con una frusta, poi aggiungi l’amido di mais setacciato e i semini interni di una bacca di vaniglia. Accendi il fuoco e mescola fino al raggiungimento della densità. Copri la crema con pellicola trasparente che poggerai direttamente su di essa.

torta della nonna

Prendi la pasta frolla e lavorane 2/3 con il matterello fino ad ottenere una sfoglia dello spessore di ½ cm. Prendi una tortiera di 23 cm di diametro e dai bordi alti, imburrala, infarinala e foderala con la sfoglia di frolla.

torta della nonna

Elimina l’eccesso di pasta tagliandolo via con un coltellino, poi pungi la sfoglia con i rebbi di una forchetta ma senza forarla fino in fondo e versaci dentro la crema pasticciera. Stendi la restante pasta frolla formando una sfoglia con la quale ricoprirai la torta; taglia la pasta in eccesso e sigilla i bordi pressandoli leggermente con i rebbi di una forchetta.

torta della nonna

Con le dita forma una decorazione pizzicando la pasta per formare un bordo ondulato e poi bucherellala e spennella la superficie della torta della nonna con dell’uovo sbattuto. Cospargi con abbondanti pinoli e inforna la torta della nonna in forno con modalità statica a 175° per 50 minuti. Quando la sfornerai, lasciala raffreddare completamente, estraila dallo stampo poi posizionala su un piatto di portata e cospargila con lo zucchero a velo.

torta della nonna

Torta della nonna: note

Potresti pensare di aromatizzare la crema pasticciera con il succo e la scorza di arancia o mandarino, oppure di inserire nella crema pasticciera dei pinoli o delle gocce di cioccolato!

Vuoi scoprire i segreti per una crema pasticciera perfetta? Guarda il mio tutorial!

Torta della nonna: conservazione

La torta della nonna si conserva in frigorifero per massimo 4 giorni e in freezer per massimo 3 mesi ( per comodità imbusta le fette singolarmente).

[/su_note]

64 Commenti

  1. Ciao Sonia! Questa torta è stata un vero successo!! Nella crema ho sostituito la bacca di vaniglia con la scorza di limone grattugiata perché personalmente preferisco un gusto un po’ più aspro! E’ venuta perfetta, grazie infinite! :*

  2. Ciao Sonia! Sapresti dirmi se una teglia dall’altezza di 6 cm è troppo alta?
    Ho paura che la frolla di mezzo cm non mi basti..

    1. Ciao Giuliana! L’altezza dello stampo poco conta, l’importante è il suo diametro: deve essere di 23 cm come indicato nella ricetta 🙂 Anche se non raggiunge i limiti dei bordi non preoccuparti!

      1. Okay, ti ringrazio! E sapresti dirmi se è possibile prepararla un giorno prima?
        Vorrei farla oggi ma per domani sera!

  3. Ciao!!sto spianando la frolla ma è impossibile alzarla poiché mi si sfrolla tutta come la tocco,sai dirmi come mai nonostante abbia eseguito la ricetta passo passo nn mi sia venuta compatta??come posso recuperarla???grazie!!!

  4. ciao sono Raffaella ho fatto la torta della nonna ma il bordo mi e’rimasto un po’duro mi puoi spiegare il perche’

    1. Ciao Raffaella! Hai usato lo stampo della giusta dimensione? Un altro problema potrebbe essere la cottura troppo prolungata oppure l’impasto: se lo lavori troppo a lungo la consistenza della frolla da cotta risulterà meno morbido e friabile 🙂

  5. Ciao Sonia, la tortiera in foto dove posso trovarla? hai qualche dritta su dobe acquistare vari articoli per dolci. Quella tortiera è fantastica e nella mia zona non l’ho trovata

    1. Ciao Fabrizio! Scusami, il tuo commento mi era sfuggito 🙂 Ho acquistato online la tortiera forata in foto, assieme a molti degli articoli che vedi nelle mie ricette 🙂

          1. Ciao Sonia, ti seguo da sempre e… posso approfittare anche io dell’informazione richiesta da Fabrizio? Con la cottura delle crostate ripiene ho sempre lo stesso problema nella parte bassa… magari con la tortiera forata miglioro… ! grazie in anticipo!
            Erika

          2. Ciao Sonia, anche a me piacerebbe ricevereinformazioni sul questo tipo di tortiere, se fosse possibile! Grazie

          3. Ciao Sonia anche a me interessa il link per acquistare utensili o attrezzi per cucinare me lo manderesti?grazie

  6. Scusa Sonia, ma con i 10 albumi cosa ci facciamo ? (oltre alle lingue di gatto e alle meringhe) ?

    1. Ciao Andrea! Puoi fare una frittata di soli albumi oppure una Angel Cake, una torta sofficissima fatta di soli albumi 🙂 Presto ci sarà la ricetta sul sito!

  7. Sonia, devi assolutamente lanciare una versione in inglese del sito – se non gia disponibile!

  8. Perché scrivere food processor e tra parentesi la traduzione in italiano? Che senso ha?

    1. E’ un modo per essere precisi chiamando gli utensili col nome corretto e, allo stesso tempo, per fare capire a tutti di cosa stiamo parlando 😉

  9. Ciao Sonia, volevo chiederti per fare la pasta frolla posso sostituire la farina 00 con farina di kamut e con lo stesso dosaggio?? anche per la crema se sostituisco il latte con il latte di soia la consistenza è più meno simile??

    1. Ciao Silvia! Puoi tranquillamente usare la farina di kamut seguendo dosi e procedimento; idem per la crema, la consistenza dovrebbe risultare uguale 🙂

  10. Ciao Sonia, per fare la pasta frolla con l’olio quanto ne devo mettere sempre 200 g?

  11. ciao sonia!!! complimenti per le ricette fa vo lo sa!! volevo chiederti un metodo per estrarre la torta dalle teglie senza apertura, grazie!!!!!!!!!!!!!!!!!

    1. Ciao ^_^ Per estrarre le torte da questo tipo di stampo devi innanzitutto lasciare che si raffreddino completamente, quindi con abile mossa devi inclinarle per poterle prendere delicatamente oppure capovolgerle 🙂

  12. Ciao Sonia, ho fatto per la prima volta questa ricetta ed è venuta buonissima; ricetta chiara, precisa e con un ottimo risultato!

  13. uso sempre la tua ricetta per fare questa torta buonissima,il risultato è sempre ottimo!!!

  14. ciao Sonia , sto facendo adesso questa meraviglia, la crema pasticcera dev’essere fredda quando la metto nella frolla ? baci 🙂

  15. Ciao Sonia, ho fatto questo dolce la settimana scorsa, il risultato è stato strepitoso! Davvero sublime. L’unico problema l’ho riscontrato nella cottura, forse perché ho cotto il dolce nel fornetto. La frolla ė rimasata un po’ bianca sotto e si è scurita parecchio in superficie. Per questo ti chiedo indicazioni sulla cottura in fornetto. Inoltre ho notato che la crema era in sovrabbondanza rispetto alla frolla e considera che ho usato una teglia da 26 cm di diametro. Comunque ogni tua ricetta è un successo garantito.
    Grazie
    Lilli

    1. Ciao Lilli! Ti consiglio di coprire la torta con un foglio di alluminio, da metà cottura in poi per evitare che si scurisca troppo. Inoltre, prova ad abbassare leggermente la temperatura e tenere la torta più a lungo in cottura 🙂

  16. Oh mio Dio che goduria questa torta!!! *w* Mi sa che la farò!! Mi sa proprio di sì!!

  17. Ciao Sonia!!!! Vorrei farti una domanda in merito alla crema: io ho imparato a fare la crema (da te!) con la farina… che differenza c’ utilizzando l’amido di mais? e scusami… un’ultima domanda… ho comprato da poco un’impastatrice, per fare la frolla posso mettere tutti gli ingredienti insieme? Grazie mille!!!!! Aspetto con ansia la ricetta dei biscottini di Natale! 😉

      1. L’ho fatta ieri… uno spettacolo !!!!!! Grazie! Ora vado a sbirciare tra le ricette del pane! Buona giornata!

  18. Ciao Sonia, ho imparato a fare questo dolce buonissimo, garazie a te!!!
    Vorrei farti una domanda sulla pasta frolla. Posso prepare il panetto di frolla il giorno prima della sua cottura, ovviamente conservandolo in frigo? stessa domanda vale per la crema.
    grazie

    Lilli

    1. Ciao Lilli, puoi preparare sia la frolla che la crema il giorno prima e conservare la prima ben avvolta in pellicola trasparente; metti, invece, la crema in una ciotola e coprila a contatto con la pellicola trasparente: la pellicola deve stare a contatto con la crema così eviterai che si crei quella fastidiosa “pellicina” in superficie.

  19. Ciao Sonia,
    Non si deve cucinare la pasta frolla alla cieca prima di versarci sopra la crema?

    1. Ciao Una! Puoi provare ma non te lo consiglio 🙂 Cuocendo tutto assieme la crema rimane bella solida, gli strati si amalgamano e anche il taglio poi risulta di conseguenza molto più preciso!

  20. fantastica direi! qui in toscana usa molto, e anch’io sul mio blog, ho la ricetta di famiglia, proprio casalinga ma con il lievito e con un crema non fatta solo di tuorli..mi piacerebbe fartela vedere.
    Mi piace il fatto di mettere le uova dopo e amalgarmarle a mano non tutto nel robot, come fanno le fannullone come me!
    Grazie anche per questa bellissima ricetta Sonia!

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie