bicchieri con zabaione e ricci di cioccolato

Zabaione

  • Preparazione: 0h 5m
  • Cottura: 0h 15m
  • Difficoltà: facile
  • Costo: basso
  • Porzioni: 4 persone
  • Metodo cottura: Fornello
  • Cucina: Italiana

Caldo, alcolico e zuccherato, perfetto per accompagnare torte e biscotti e considerato il progenitore di liquori come Vov e Zabov; sto parlando del famosissimo zabaione. Unendo soltanto uova, zucchero e liquore in 5 minuti questa deliziosa salsa.

Lo zabaione è perfetto con lingue di gatto o dei biscotti di Natale alla Nocciola. Puoi servirlo anche da accompagnamento ad una soffice angel cake. La sua massima espressione è però nella torta Elvezia mantovana.

Ingredienti

  • Tuorli6
  • Zucchero150 g
  • Marsala all'uovo80 g

Procedimento

Metti a bollire una pentola riempita per 1/4 di acqua, che servirà per la cottura a bagno maria. Considera che la pentola dovrà essere abbastanza capiente in quanto dovrà contenere un'altra pentola più piccola sospesa sui manici.

Separa gli albumi dai tuorli. Versa i tuorli all’interno di una bastardella (recipiente con i manici dalla forma semisferica usato per cuocere a bagnomaria) oppure di un tegame.

Aggiungi ai tuorli lo zucchero semolato e il marsala e colloca la bastardella sospesa sopra la pentola di acqua. E' molto importante che il fondo della bastardella non tocchi l'acqua sottostante, questa infatti deve solo fremere e non bollire violentemente.

Inizia a sbattere gli ingredienti costantemente con uno le fruste elettriche per almeno 10 minuti; quando avrai ottenuto un composto chiaro, spumoso e cremoso,  togli la bastardella dal tegame.

Versa lo zabaione in dei bicchierini monoporzione o in una bella ciotolina e guarnisci con alcune scaglie di cioccolato fondente. Mi raccomando: servilo quando è ancora ben caldo!

Note & consigli

*Al posto del Marsala all’uovo puoi utilizzare del Vermouth bianco, del vino moscato dolce oppure del vino Passito.

*Può accadere che unendo il liquore al latte si creino piccoli grumi: puoi evitare questo problema unendo il Marsala solo per ultimo, quando la crema sarà già densa.

*Puoi servire lo zabaione in piccoli bicchierini come dolce al cucchiaio, arricchendolo con scaglie di cioccolato fondente o un velo di cacao, puoi gustarlo con biscotti oppure servirlo come accompagnamento per torte e dolci.

Varianti della ricetta

Se sei un amante dello zabaione non perderti la versione della crema di zabaione, o ancora, se ti piacciono i gusti più decisivi, prova lo zabaione al caffè.

Conservazione

Ti consiglio di consumare lo zabaione al momento altrimenti tende a dividersi e liquefarsi in poco tempo.

Curiosità

L'origine dello zabaione si perde tra storia, miti e leggende di ogni tipo. Una delle più antiche menzioni di questa salsa risale ad una ricetta napoletana del XV secolo, in cui, tra gli ingredienti vengono citati "rossi de ova fresca, (...) zucaro, canella e vino dolce".

Un'altra teoria sostiene invece che lo zabaione sia nato a Torino nel XVI secolo, dove pare fosse noto con il nome di Sambayon.

Infine, una versione più romanzata, racconta che lo zabaione sia nato per mano del capitano di ventura Baglioni che, giunto alle porte della città di Reggio Emilia, fece razzia dei pochi viveri dei contadini locali: da quei pochi e semplici ingredienti nacque proprio lo zabaione.

4.8/5
vota