Zuppa inglese napoletana

Se cercate un dolce ricco e sontuoso eccolo: la zuppa inglese napoletana è quello che fa per voi. Basi di pan di Spagna farcite di crema, alchermes e amarene, e ricoperte di meringa fiammata: un vero tripudio di dolcezza!

Si tratta di un dessert un po’ diverso da quello diffuso nelle zone dell’Appennino del Centro Italia. Invece di un’alternanza di crema alla vaniglia e crema al cioccolato tra basi di pan di Spagna deposte in coppa, nella versione partenopea sono l’Alchermes e le amarene a dare colore e gusto alla crema pasticcera usata come fosse la farcitura di una torta. A ricoprire il tutto, una coltre di meringa all’italiana fiammata, che dona al dolce un aspetto davvero regale.

Del resto una delle leggende in merito alla nascita di questo dolce, racconta che fu proprio nelle cucine della corte di Re Ferdinando I. Sembra infatti che dopo che l’ammiraglio Nelson gli restitui il regno devastando il popolo della Repubblica Partenopea di Francesco Caracciolo, la moglie di re Ferdinando volle dare una festa improvvisa in onore del sanguinario comandante di marina. Il cuoco non avendo molto a disposizione, si inventò questa torta utilizzando avanzi degli altri dolci presenti in cucina, e a fine cena apostrofò il maggiordomo dicendogli “porta questa zuppa all’inglese”. Ecco da dove deriverebbe il nome di questa preparazione che non manca mai sulle tavole di festa: pronti a scoprire la ricetta? 

Fetta di zuppa inglese

PREPARAZIONE: 120 min. RIPOSO: 60 min. COTTURA: 60 min. DIFFICOLTÀ: media COSTO: basso

Ingredienti per una tortiera da 24 cm di diametro

Per il pan di Spagna

farina 00 110 g
uova medie 5 (sgusciate 250 g)
fecola di patate 50 g
zucchero semolato 150 g
sale 1 pizzico
limone la scorza grattugiata di 1 (o 1 bacca di vaniglia)

Per la crema pasticcera

latte fresco intero 625 g
tuorli 150 g
zucchero semolato 160 g
amido di mais 60 g
limone la scorza grattugiata di 1

Per la bagna

sciroppo di amarene sciroppate 80 g
Alchermes 150 g
acqua 150 g

Per il ripieno

amarene sciroppate sgocciolate 100 g

Per la meringa all’italiana

albumi medi 180 g
zucchero semolato 350 g
acqua 190 g

Procedimento

Per il pan di Spagna

Dividi i tuorli dagli albumi e metti questi ultimi in una ciotola capiente. Montali a neve a media velocità con uno sbattitore elettrico. Quando cominciano a diventare bianchi, aggiungi 1/3 di zucchero e continua a montare; dopo 2-3 minuti aggiungi un altro terzo di zucchero e dopo altri 2-3 minuti l’ultimo terzo. Sempre sbattendo, unisci i tuorli uno alla volta e sbatti ancora per 5 minuti; in totale dovrai montare per almeno 15-20 minuti*.

Aggiungi i semini di una bacca di vaniglia**; infine setaccia all’interno del composto la farina con la fecola e un pizzico di sale.

Amalgama delicatamente con una spatola: mescola dal basso verso l’alto, facendo attenzione a non smontare il composto. Imburra ed infarina una tortiera a cerchio apribile del diametro di 24 cm, versa il composto e cuoci il pan di spagna in forno statico a 180° per circa 35/40 minuti.

Una volta pronto e dorato in superficie, estrailo dal forno e lascialo raffreddare completamente prima di estrarlo dallo stampo.

Per la crema pasticcera

Unisci i tuorli in una ciotola assieme allo zucchero e all’amido, mischia con una frusta per amalgamare bene il tutto.

In un pentolino metti il latte, la scorza del limone e accendi il fuoco; aggiungi il composto di uova e mescolando di continuo porta ad addensamento la crema pasticcera.

Una volta pronta trasferiscila in una pirofila e coprila con la pellicola a contatto. Lascia raffreddare completamente e trasferiscila poi in un sac a poche con una bocchetta liscia da 10.

Per la bagna

Unisci il succo delle amarene, l’acqua e l’alchermes e metti il composto ottenuto in un biberon da cucina.

Per la meringa all’italiana

Metti gli albumi nella planetaria munita di fruste.

In un pentolino metti l’acqua assieme allo zucchero e accendi il fuoco. Appena lo sciroppo raggiungerà la temperatura di 114°, comincia a montare gli albumi. Quando lo sciroppo avrà raggiunto poi i 121°*** puoi versarlo a filo negli albumi che ormai avranno preso corpo e volume. Quando verserai lo sciroppo, rasenta la parete della ciotola per non farlo schizzare. Continua a montare ininterrottamente fino a che la meringa non risulterà fredda (te ne accorgerai toccando la ciotola della planetaria).

Una volta fredda, metti la meringa in una sac à poche munita di bocchetta a stella.

Composizione

Taglia a metà le amarene sciroppate e tienile da parte.

Prendi il pan di Spagna e dividilo in 3 dischi di uguale spessore alti circa 1,5 cm. Prendi il primo disco e adagialo su di un piatto da portata, quindi imbevilo con 1/3 della bagna; spremici sopra metà crema pasticcera in modo regolare fino a ricoprire tutta la superficie. Livella la crema con una spatolina e cospargi la con metà delle amarene sciroppate. Adagia sopra la crema il disco centrale e procedi con la stessa operazione, prima 1/3 della bagna, poi la crema pasticcera fino a terminarla ed infine le restanti amarene. Ricopri con l’ultimo strato di pan di Spagna e imbevilo con la restante bagna. Metti la torta in frigorifero per un’ora sotto una campana ad assestare e raffreddare.

Note

* Nel pan di Spagna classico non serve aggiungere il lievito, ma se vuoi essere certo che la tua montata si gonfi in cottura, puoi metterne la punta di un cucchiaino

** La bacca di vaniglia è davvero un aroma tanto delizioso quanto prezioso: impara a sfruttarla al meglio con il mio tutorial!

*** La meringa all’italiana è più sicura e più stabile: per farla però è davvero indispensabile un termometro da cucina!

Cucina campana: sontuosa e golosa senza paragoni!

Esisterà un piatto della cucina campana che non sia delizioso? Io che ne ho provati tanti, credo proprio di no! Ecco una lista di ricette golose tutte da sperimentare!

Conservazione

La zuppa inglese napoletana va conservata in frigorifero per un giorno . Sconsigliata la congelazione.

4.7/5
vota

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie