Come pulire i porri

Simbolo nazionale del Galles insieme al narciso, un ortaggio che faceva letteralmente impazzire Nerone – che ne era talmente ghiotto da essere soprannominato porrofago – una coltivazione antichissima. Ecco l’identikit di una verdura profumata e versatilissima: in questo tutorial ti spiego come pulire i porri.

Come pulire i porri, per piatti aromatici e delicati

Come pulire i porri: caratteristiche

I porri sono piante molto tenaci, tecnicamente invernali anche se si trovano ormai molto facilmente tutto l’anno. Associati come sapore alla cipolla, i porri appartengono infatti alla famiglia delle Liliaceae: la stessa di, appunto, cipolle, aglio, gigli, tulipani e altri ortaggi e piante.

Riconosci immediatamente i porri per lo pseudo-fusto costituito da lunghe foglie di un verde acceso. Il bulbo alla base è invece bianco ed è molto aromatico, il punto in cui si concentra tutta la sapidità e motivo per cui solitamente è la parte prediletta.

Origini antiche

La coltivazione del porro potrebbe risalire ai celti e agli antichi egizi: i geroglifici mostrerebbero che questo ortaggio fosse uno degli alimenti cardine degli schiavi addetti alla costruzione delle piramidi. In Europa, poi,  arrivò proprio grazie alle vie aperte dai Romani da quelle terre.

Attualmente la Francia ne è il primo paese produttore europeo.

Varietà

Possiamo trovare diverse varietà di porro, tra cui alcune italiane. Eccone un paio tra le più conosciute e usate:

  • Gigante. Il fusto è davvero importante e il suo sapore è particolarmente dolce e aromatico. Molto delicato.
  • Lungo della riviera.
  • Cervere. Appartenente alla varietà di porri lunghi giganti, tenero e dolce grazie alle caratteristiche del terreno in cui è coltivato. Famoso per la sua elevata digeribilità.

Come pulire i porri: procedimento

Pulire i porri è davvero semplicissimo, quindi puoi prenderli interi e non optare per i cuori di porro. Taglia il porro alla base, all’inizio delle foglie verdi e coriacee. Tienile da parte. Taglia anche l’estremità barbuta, alla base del porro.

Come pulire i porri

Lava bene e affetta i porri, per sciacquarli ulteriormente in uno scolapasta. Questo passaggio ti aiuterà anche ad aprirli.

Come pulire i porri

Niente sprechi!

Non buttare le foglie verdi scartate, posso trasformarsi in un involucro perfetto per i tuoi aromi. Ecco, prova a fare un mazzetto aromatico come in questa mia ricetta del polpo su tortino di patate. Puoi anche spezzettarle e aggiungerle al tuo brodo di verdure.

Come pulire i porri

Ora che hai imparato come pulire i porri, cimentati in una zuppa di porri, finocchi e mele oppure nella spettacolare vichyssoise!

-->

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie