Fish and chips

Ho sempre avuto un debole per la Gran Bretagna e in questi giorni più che mai mi piacerebbe farti conoscere virtualmente questa splendida terra, portandoti con me in un vero e proprio viaggio virtuale nel gusto. Tranquillo, sarà molto facile: stando comodamente a casa tua insieme a me andremo alla scoperta di uno dei piatti simbolo di questa terra: il fish and chips. Questa è una buonissima ricetta che puoi realizzare coinvolgendo anche i più piccoli, che in un attimo si trasformeranno in piccoli chef all’opera. 

Il viaggio, come vedi, è un vero e proprio elemento di formazione prezioso e ora, anche se non è possibile, possiamo farlo passando del tempo di qualità in cucina replicando le ricette europee più famose. D’altronde il bello della cucina è proprio che ti permette di viaggiare con la mente e conoscere nuovi orizzonti inesplorati, non trovi?

Fish and chips con mushy peas

PREPARAZIONE: 30 min. COTTURA: 15 min. RIPOSO: 12 ore DIFFICOLTÀ: facile COSTO: basso

Ingredienti per 4 persone

Per la pastella

farina 00 100 g
farina di mais fioretto 100 g
latte 300 g
paprika dolce in polvere 1 cucchiaino
tuorli 1
lievito di birra disidratato 3,5 g

Per il merluzzo

filetti di merluzzo 4 da 250 g*

Per le patate

patate gialle 1 kg

Per il puré di piselli (mushy peas)

piselli freschi o surgelati 400 g
menta 8-10 foglie
sale q.b.
olio extravergine di oliva q.b.

Procedimento

Prepara la pastella e le patate (12 ore prima)

Per preparare i fish and chips con mushy peas dovrai calcolare di preparare la pastella e le patate in precedenza in modo che possano riposare almeno 12 ore: ti consiglio quindi di procedere la sera prima del giorno in cui vorrai servirli in tavola.

Per la pastella mescola in una ciotola il latte, il tuorlo e la paprika e sbatti tutto con una frusta a mano. Aggiungi le due farine e il lievito e mescola nuovamente in modo da amalgamare bene gli ingredienti. Copri la ciotola con pellicola trasparente o con un coperchio e metti in frigorifero per almeno 12 ore.

Sbuccia le patate e tagliale grossolanamente a fiammifero. Mettile in una pentola di acqua fredda e portale a bollore, poi spegni il fuoco e scolale, sparpagliale su di uno strofinaccio da cucina e lasciale raffreddare. Asciugale, mettile in un contenitore con un coperchio e riponile in frigorifero per almeno 12 ore.

Trascorso il tempo di riposo, asciuga nuovamente le patate e friggile in due tempi: per la prima frittura immergi le patate in olio portato alla temperatura di 150° per qualche minuto. Lasciale raffreddare sparpagliandole su un foglio di carta cucina e poi friggile di nuovo a 175° fino a che prenderanno colore.

Per il mushy peas

Sbollenta i piselli in acqua bollente per un paio di minuti poi immergili in acqua e ghiaccio per fermare la cottura e fissare il colore. Frullali con un robot da cucina munito di lame o un frullatore ad immersione aggiungendo dell’olio, qualche fogliolina di menta, sale e pepe.

Cuoci il merluzzo

Immergi i filetti di merluzzo nella pastella in modo da ricoprirli omogeneamente e poi friggili per immersione in abbondante olio di arachide che avrai portato a 170°,  girandoli più volte fino a che diventeranno ben dorati  – ci vorranno almeno 6-8 minuti. Per ogni commensale metti in un piatto un filetto di merluzzo, le patatine e un un paio di cucchiai di mushy peas.

Note

* Al fine di ottenere un risultato perfetto ti consiglio di scegliere filetti di merluzzo piuttosto spessi, almeno 5 centimetri. In questo modo il rapporto tra panatura e pesce risulterà deliziosamente equilibrato.

Consigli per una frittura perfetta? Ecco il mio tutorial!

Sapevi che…

Il fish and chips mi fa volare subito in Inghilterra! E io voglio farlo con Vrbo, piattaforma online esperta nel settore di affitti di case vacanze per famiglie dal 1995. Sapevi che quest’anno, proprio grazie a Vrbo, è stato pubblicato il primo “Osservatorio sulle vacanze in famiglia”, studio che ha messo in evidenza importanti comportamenti sui viaggi in Europa. Ad esempio, i giovani di oggi, rispetto a quelli delle generazioni precedenti sono dei viaggiatori provetti (in testa, troviamo olandesi e svedesi): infatti, la possibilità di viaggiare in modo sempre più facile ed economico ha dato vita in Europa a una generazione di piccoli giramondo. Viaggiare piace e tanto: viene considerato un momento altamente formativo, un modo per rafforzare il legame familiare e per spezzare la routine quotidiana conoscendo nuovi orizzonti e nuovi paesi.

Vuoi saperne di più? Trovi tutto qui: Osservatorio sulle vacanze in famiglia.

Conservazione

Una volta fritti, consiglio di consumare immediatamente i tuoi fish and chips. Puoi preparare il mushy peas in anticipo e conservarlo in frigorifero, riponendolo in un contenitore a chiusura ermetica.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie