Riso nel mondo

A volte basta un semplice ingrediente per far incontrare culture diverse o per far rivivere storie dalle tradizioni millenarie non solo nella vita, ma anche in cucina. Ecco, il riso è il fil rouge che ho voluto seguire nella mia avventura, che ti porterà da un capo all’altro del mondo, partendo proprio dalla tavola e da questo prezioso ingrediente dal passato straordinario. Sei pronto? Ecco la mia guida turistica sul riso nel mondo.

Riso nel mondo

Riso nel mondo: la cucina asiatica

Come ben sai, la cucina asiatica da sempre ha dato un posto di assoluto rilievo al riso che ha fatto la sua comparsa nelle immense distese di acqua di questi territori già in epoche molto lontane.

Il Giappone è la patria del sushi, che non esiterei a definire una vera e propria arte nel presentare il riso; un’architettura di sapori ben strutturati, presentati con la consueta eleganza nipponica. Per il sushi serve un riso bianco, leggermente dolciastro e a grano corto. Questo viene lavato perché perda tutto l’amido, cotto seguendo una particolare tecnica e bagnato con aceto di riso.

Il riso alla cantonese

La cucina cinese ci offre il riso alla cantonese, praticamente conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Uova, piselli e prosciutto sono gli ingredienti di base che spesso vengono arricchiti, nelle diverse varianti anche con bambù, germi di soia e altri ingredienti. Il riso perfetto? Scegline uno a chicco lungo!

Riso nel mondo: dalla paella al risotto

A Valencia ho assaggiato una paella indimenticabile: ricordo ancora come se fosse ieri lo splendido profumo che sprigionava quel piatto ricco di colori e sapori. Una vera delizia! Ne esistono diverse varianti, di carne, di pesce e di verdure tutte buonissime. La paella prende il nome dallo strumento in cui è cucinata, la paellera appunto, una padella molto ampia, larga e poco profonda. Questa è dotata di due manici laterali per sostenere il peso del riso.

Le varietà di riso utilizzate sono il bomba e il senia, qualità coltivate e prodotte in Spagna. Il riso Bomba ha un colore bianco perlato, un aspetto piuttosto arrotondato e il suo pregio maggiore è quello di assorbire molto bene liquidi e sapori.

Tradizione nostrana

Non posso evitare il mio piatto preferito in assoluto: il risotto, specialità italiana per eccellenza. Per me è un vero must, che si tratti del risotto alla milanese, del risotto al salto a quello allo zafferano. I risi più adatti preparare un buon risotto sono l’arborio, il carnaroli, il vialone nano, il baldo.

Riso nel mondo: dal gallo pinto al riso biryani

In Costa Rica e in Nicaragua il gallo pinto è una vera specialità. Questo piatto a base di riso fagioli viene tradizionalmente servito con uova strapazzate e platano fritto e il suo nome curioso pare deriverebbe dal particolare aspetto maculato. Il riso consigliato? A chicco lungo!

Pilaf

Catapultandoci dall’altra parte del mondo troviamo il mediorientale riso pilaf, un piatto piacevolmente aromatico e davvero profumato ottimo accompagnamento per carne e pesce. Il riso pilaf si prepara con un particolare riso coltivato in India, nella zona dell’Himalaya: il riso Basmati. Questo è caratterizzato dalla forma allungata e sottile del chicco.

Sempre con il basmati si preparare il riso biryani, con carne, pesce uova o verdure dal sapore spiccatamente speziato.

Come vedi, basta davvero poco per fare letteralmente il giro del mondo!

4.9/5
vota

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie