Blueberry pavlova

Pavlova: per me, questa torta è un vero sinonimo di eleganza, di quella delicata e raffinata eleganza che ricorda preziose sfumature e sinuose armonie quasi poetiche. Ma cosa succede se l’elegante pavlova si veste d’improvviso del viola intenso dei frutti di bosco? Il risultato è un dolce estremamente scenografico, che appaga la vista e il palato ad ogni singolo assaggio… insomma, una vera meraviglia per stupire e lasciare tutti a bocca aperta!

E poi, devi sapere, non è finita: al centro, pronta a sorprendere, una golosa crema al mascarpone, in superficie una cascata di mirtilli, foglioline di menta che profumano di freschezza. 

Se hai già provato la mia pavlova classica oppure quella in versione foresta nera e la mia pavlova montblanc, nel tuo ricettario non può certamente mancare questo dolce capolavoro, da comporre passo dopo passo in cucina!

Blueberry Pavlova

PREPARAZIONE: 40 min. COTTURA: 3-4 h. DIFFICOLTÀ: facile. COSTO: economico.

Blueberry pavlova: ingredienti

albumi 240 g
zucchero 480 g
aceto di mele 2 cucchiai
amido di mais 60 g
cremor tartaro 1 cucchiaino e mezzo
confettura di mirtilli 2 cucchiai
colorante alimentare viola q.b.

Per la crema al mascarpone

panna fresca liquida 400 g
mascarpone 500 g
latte condensato  100 g (o zucchero 60 g)
bacca di vaniglia 1

Per la decorazione

mirtilli 250 g
foglioline di menta 20

Blueberry pavlova: procedimento

Per fare la blueberry pavlova parti dalla meringa: aggiungi gli albumi a temperatura ambiente nella ciotola di una planetaria munita di fruste, azionala e, quando gli albumi diverranno bianchi, unisci anche lo zucchero poco alla volta, il cremor tartaro, l’aceto e l’amido di mais. Fai montare per 15 minuti: noterai che gli albumi saranno spumosi, leggeri ed elastici.

A questo punto, fai aderire un foglio di carta da forno alla leccarda usando un po’ di burro, quindi stendi al centro la meringa che hai ottenuto, creando un disco irregolare di circa 22 cm di diametro. Ti consiglio di non lisciare la base ma, anzi, di creare delle guglie e un contorno alto piuttosto frastagliato con l’aiuto di una spatola; crea un incavo nel centro dove successivamente aggiungerai la crema al mascarpone e i mirtilli.

Prendi la confettura di mirtilli, aggiungi una goccia di colorante viola scuro o blu e mescola. Disponi sulla meringa dei piccoli mucchietti di confettura qua e la e con uno stuzzicadenti lungo, pratica delle variegature sulla meringa stessa.

Ora la cottura: in forno statico preriscaldato a 100° per almeno 4 ore ( non alzare la temperatura oltre i 100 gradi altrimenti la meringa tenderà a diventare gialla). Trascorso il tempo indicato sfornala e falla raffreddare. La Pavlova dovrà essere croccante esternamente ma morbida dentro.

Per la crema al mascarpone

Poni in una ciotola tutti gli ingredienti freddissimi da frigorifero: il mascarpone, la panna, il latte condensato e poi i semini estratti dalla bacca di vaniglia. Lavora con uno sbattitore elettrico a velocità media per ottenere una crema morbida, liscia ma consistente.

Per decorare

Una volta pronta, puoi decorare la tua dolce blueberry pavlova: distribuisci al centro la crema al mascarpone in generose cucchiaiate, adagia i mirtilli sulla crema e infine qualche fogliolina di menta!

Blueberry pavlova: note

* In alternativa al colorante, puoi utilizzare del succo di mirtilli o di barbabietola. Se vuoi sapere di più, ti consiglio di consultare il mio tutorial sui coloranti!

Blueberry pavlova: conservazione

Puoi conservare la pavlova per 1-2 giorni in frigorifero coperta con una campana; non ti consiglio di più, poichè la meringa dopo poche ore diventa molle perchè cattura l’umidità della crema al mascarpone.
Se vuoi, puoi anche preparare la base e tenerla sotto una campana di vetro, per poi decorarla all’ultimo minuto. Non consiglio di congelarla.

12 Commenti

  1. Ciao Sonia! Mentre la Pavlova è in forno, ho una curiosità personale…..a cosa serve l’aceto nell’impasto?
    Grazie!

    1. Ciao Manuela, l’aceto serve a dare elasticità all’albume.
      Buona giornata

  2. Ho il forno elettrico e ventilato i tempi di cottura sono uguali? Grazie 😊😊😊

    1. Ciao, Giuliana, se usi il forno ventilato, prova ad ababssare la temerstura di circa 10 gradi.(esempio anziche 180 gradi regola il forno a 170)
      Buona giornata

  3. Ciao Sonia complimenti per questa meraviglia! Volevo chiederti: ma non va un agente lievitante, tipo il cremor tartaro?
    Grazie!

      1. Grazie mille! La Pavlova è il dolce preferito di mio marito e nelle tue ricette precedenti mi ricordo che c’era il cremor tartaro. Bella anche quella del sito di prima. Ma questa è super!

  4. Ciao Sonia, volevo farti una domanda. Ho visto che in questa ricetta come tempi di cottura metti 3-4 ore a 100 gradi, è proprio necessario fare in questo modo perché venga bene? Perché avevo già fatto la pavlova al caffè e avevo cotto la meringa a 120 gradi per un’ora e mezza ed era venuta bene. Grazie!

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie