Insalata di anguria, feta e cetrioli

Il termine insalata è ultimamente preso un po’ di mira. Sono sempre alla ricerca di idee, informazioni e ricette innovative e di recente mi sono imbattuta in una polemica: in un articolo si criticava il fatto che si associasse il titolo “insalata” ad elementi in cui l’insalata non c’era. Tuttavia il termine deriva da “insalare”, ovvero condire anche con il sale, insaporire. Viva quindi i fagiolini in insalata, l’insalata di polpo, la som tam… e la mia spettacolare e originale insalata di anguria, feta e cetrioli!

A mio parere questa insalata, nonostante sia già peculiare e bilanciata, è ancora una tela bianca che aspetta solo la tua personalizzazione. Io proverei ad aggiungere un trito fine di rosmarino, la scorza grattugiata di un lime, oppure un peperoncino fresco. Tosta le mandorle oppure sostituiscile con una manciata di pinoli. Condiscila con un goccio – ma proprio un goccio – di aceto balsamico. Insomma, aspetta il tuo assaggio!

Insalata di anguria, feta e cetrioli, servita con roselline di prosciutto crudo

PREPARAZIONE: 20 min. DIFFICOLTÀ: facile. COSTO: economico.

Insalata di anguria, feta e cetrioli: ingredienti per 6 persone

Insalata di anguria, feta e cetrioli: procedimento

anguria 600 g al netto degli scarti
cetrioli 500 g
feta greca 180 g
mandorle spellate 50 g
basilico 5 foglie
menta fresca qualche fogliolina

Per condire

olio extravergine di oliva 50 g
sale fino q.b.
pepe nero macinato q.b.
germogli di basilico a piacere

Per impiattare

prosciutto crudo a fette 150 g

Prepara gli ingredienti

Per fare l’insalata comincia dall’anguria: tagliala, rimuovi la parte verde esterna e tutti i semini interni. Ora riduci la polpa a cubotti regolari, di 1,5 cm circa per lato.

Insalata di anguria, feta e cetrioli

Con un pela verdure sbuccia il cetriolo, quindi taglialo a listarelle e a cubetti di piccole dimensioni. Taglia a cubotti anche la feta. Infine, le mandorle: senza tostarle, riducile ad un trito grossolano oppure a listarelle come ho fatto io.

Insalata di anguria, feta e cetrioli

Poni l’anguria nell’insalatiera; a seguire il cetriolo, la feta e le mandorle.

Insalata di anguria, feta e cetrioli

Condisci l’insalata

Lava bene il basilico e taglialo nell’insalatiera, usando un paio di forbici*. Unisci anche le foglioline di menta fresca, sempre dopo averle pulite con cura. In una ciotolina versa l’olio extravergine di oliva e mescolalo bene con il sale e il pepe. Versa poi il condimento nell’insalatiera e amalgama bene tutto quanto. Preparare a parte il condimento è il metodo migliore per condire un’insalata, soprattutto se peculiare come questa: in questo modo otterrai un sapore uniforme senza il rischio di incontrare elementi troppo salati o al contrario insipidi.

Infine, taglia qualche germoglio di basilico (o senape) e aggiungilo al resto.

Insalata di anguria, feta e cetrioli

Puoi servire la tua favolosa insalata di anguria, feta e cetrioli con delle roselline ottenute arrotolando su se stesse le fette di prosciutto!

Insalata di anguria, feta e cetrioli

Insalata di anguria, feta e cetrioli: note

*Mi raccomando, se possibile non tritare il basilico al coltello perché rischierebbe di ossidarsi. Spezzettalo piuttosto a mano o, come ho fatto io, con delle forbici.

In questa insalata sta benissimo una nota piccante: puoi amalgamare al suo interno un peperoncino fresco affettato a rondelle sottili. Io non ho tostato le mandorle ma tu puoi farlo, ponendole in forno a 200° per 5-6 minuti.

Insalata di anguria, feta e cetrioli: conservazione

Una volta condita consiglio di conservare l’insalata di anguria, feta e cetrioli per 1, massimo 2 giorni in frigorifero. Chiudila in un contenitore ermetico oppure coprila con la pellicola trasparente. Non congelarla.

1 Commento

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie