Torta Earl Grey

Guarda, so bene di essere di parte visto che è una mia ricetta ma ti invito ad assaggiare questa torta Earl Grey: racchiude tutto il buon sapore avvolgente e familiare del tè inglese forse più amato, in una consistenza piacevolmente umida e compatta che la rende perfetta sia per una colazione che per una merenda.

E a proposito di merenda… che ne dici di proporla proprio per l’ora del tè? Ti invito a testare anche la mia Victoria sponge cake, ideata proprio per la tea hour regale; ma vanno benissimo anche dei biscottini come i kipferl, i canestrelli al cioccolato o i miei adorati biscotti tirolesi.

Allora, hai già indossato il grembiule? Vedrai, la tua famiglia e i tuoi amici si innamoreranno di questa torta al tè e ti chiederanno senza ombra di dubbio la ricetta! 

Torta Earl Grey

PREPARAZIONE: 40 min. COTTURA: 2,30 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Torta Earl Grey: ingredienti per uno stampo di 22 cm di diametro

Per la base

farina 00 150 g
burro 90 g
zucchero semolato 40 g
sale 1 pizzico
tuorli 30 g

Per la farcitura

latte fresco intero 800 g
panna fresca liquida 200 g
tè earl Grey 4 cucchiai
zucchero semolato 200 g (100 g nei tuorli e 100 g negli albumi)
burro 125 g
farina 00 100 g
amido di mais 25 g
sale 1 pizzico
uova 4
vaniglia 2 bacche

Per decorare

zucchero a velo a piacere
menta fresca qualche fogliolina
meringhette a piacere

Torta Earl Grey: procedimento

La farcitura

Per fare la farcitura miscela metà dose di latte e metà dose di panna in un pentolino, quindi unisci anche il tè Earl Grey per lasciarlo in infusione. Scalda il composto senza farlo bollire. Filtrali.

Separa i tuorli dagli albumi e lavora i tuorli: incidi le bacche di vaniglia* e raschia i semini interni per mescolarli ai tuorli**, poi montali con delle fruste elettriche aggiungendo metà dose di zucchero. Devi ottenere un composto chiaro e bello spumoso.

Aggiungi ora farina e amido setacciati, una piccola quantità alla volta e alternando le polveri con il latte e la panna rimanenti. Versa ora anche la parte liquida aromatizzata. Mescola fino a notare il composto addensarsi in crema. Spegni il fuoco e aggiungi immediatamente il burro tagliato a tocchetti, per scioglierlo completamente. Trasferisci la crema in una pirofila e coprila con la pellicola trasparente a contatto, per farla raffreddare completamente.

Monta gli albumi a temperatura ambiente, aggiungendo l’altra parte di zucchero semolato poco per volta non appena gli albumi prendono corpo. Unisci ora la meringa francese alla crema raffreddatasi.

La base

Occupati della base. In un food processor – o un robot munito di lame, oppure a mano ma usando solo i polpastrelli e nel più breve tempo possibile – unisci farina e burro freddo per ottenere la sabbiatura. Incorpora ora anche zucchero e tuorli, per ottenere un composto un po’ più spesso.

Solitamente andrebbe compattata in panetto e poi stesa, ma in questo caso la puoi trasferire direttamente nello stampo imburrato, infarinato e foderato sul fondo con la carta forno. Distribuiscila delicatamente picchiettandola con i polpastrelli e bucherellala in superficie con i rebbi di una forchetta per evitare che si gonfi durante la cottura.

Cuocila in forno statico preriscaldato a 180° per 10-15 minuti: ecco la cottura alla cieca, ideale se devi poi fare una torta molto umida e avere la garanzia di ottenere una base cotta e non inzuppata. Qui sotto puoi vedere il mio video su come fare!

Sfornala e lasciala raffreddare.

Cuoci e decora

Versa la crema nello stampo con la base di frolla ormai fredda, e rimetti tutto in forno statico preriscaldato a 160° per 2 ore.

Sforna la torta, lasciala raffreddare e toglila dallo stampo. Servila sul piatto da portata decorandola con zucchero a velo, menta in foglie e meringhette sbriciolate. Torta Earl Grey pronta!

Torta Earl Grey: note

*Puoi riciclare la bacca di vaniglia, ad esempio usandola per aromatizzare il latte assieme al tè!

**Miscelando la vaniglia nei tuorli, questa sprogionerà molto più intensamente l’aroma poiché a contatto con un elemento grasso.

Torta Earl Grey: conservazione

Una volta cotta ti consiglio di far riposare la torta Earl Grey per una mezzora, così da gustarla tiepida ma bella compatta. Puoi conservarla in frigorifero per assaporarla anche fredda, come fosse una sorta di cheesecake. Non è l’ideale, ma puoi congelarla.

5 Commenti

  1. La ricetta non è stata scritta bene. Nella parte della crema quando c’è scritto “spengi il fuoco” non si capisce a cosa si riferisce perché prima non è stato specificato che il composto deve essere messo ad addensarsi sul fuoco.

  2. Salve… Vorrei sapere la cottura giusta della farcia… Risulta dopo quasi 3 ore ancora molle e lo stuzzicadenti rimane bagnato. Grazie.

  3. vorrei chiederle se è possibile usare la farina 0 al posto della 00 che dicono sia troppo raffinata e dannosa!
    grazie mille
    p. s. naturalmente senza perdere in leggerezza e sofficita’

  4. Bellissima ricetta!! Non vedo l’ora di prepararla 🙂 Solo, non ho ben capito come procedere per la crema: prima amalgamo tuorli, farine e latte+panna rimanenti, poi metto sul fuoco e verso pian piano il liquido aromatizzato al tè? Grazie!

    1. Ciao Sara esatto! Devi usare metà dose di latte e metà dose di panna per aromatizzarle con il tè. Fai l’impasto con uova, vaniglia, zucchero, l’altra metà di latte, l’altra metà di panna e poi versi anche latte e panna aromatizzati 🙂

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie