Angel cake

Il nome suggerisce già un dolce leggero, bianco come una nuvola, dolce… la angel cake è una torta davvero particolare e unica nel suo genere! A base di soli albumi e pochissimi altri ingredienti, è cotta in uno stampo apposito in cui fare anche la chiffon cake: a ciambella ma piuttosto alto, dotato di fondo removibile e piedini per far raffreddare la torta a testa in giù. Il segreto per usarlo è di non imburrarlo o infarinarlo, perché altrimenti l’impasto scivolerebbe sulle pareti e cuocerebbe collassando su se stesso. Tranquillo però, una volta considerate queste regole non avrai ostacoli a realizzare questa meravigliosa angel cake!

La angel cake è una torta davvero molto versatile: colazione, merenda, un bel pic nic, un assaggio in un momento di tranquillità. Non fartela sfuggire, sono sicurissima che te ne innamorerai!

Angel cake , farcita con una delicata crema e fragole fresche

PREPARAZIONE: 30 min. COTTURA: 40 min. DIFFICOLTÀ: facile. COSTO: economico.

Angel cake: ingredienti per uno stampo da 24 cm di diametro

uova a temperatura ambiente 480 g di albumi
cremor tartaro 8 g
bacca di vaniglia 1
zucchero semolato 280 g
farina 00 80 g
amido di mais 80 g
sale 2 g

Per la crema

panna fresca liquida 210 g
latte condensato 125 g
mascarpone 415 g

Per la copertura

confettura di fragole 400 g**
zucchero a velo 10 g
fragole 500 g

Per decorare

fragole 2-3
menta qualche fogliolina
zucchero a velo q.b.

Angel cake: procedimento

Per fare la angel cake e la chiffon cake*** è necessario usare l’apposito stampo, dal fondo removibile e dotato di piedini per farlo raffreddare capovolto senza che sia appoggiato direttamente sul piano di lavoro. Lo stampo non va né imburrato né infarinato, per consentire all’impasto di crescere durante la cottura.

In una planetaria munita di frusta versa gli albumi a temperatura ambiente, assieme ai semini prelevati dalla bacca di vaniglia dopo averla incisa per la lunghezza. Aziona la planetaria e aggiungi il cremor tartaro. Appena prendono corpo aggiungi anche lo zucchero, in tre parti, intervallate da circa 5 minuti. Dovrai ottenere un composto estremamente sodo e spumoso.

Angel cake

Prosegui manualmente setacciando nella tazza della planetaria la farina e l’amido, per incorporarli con movimenti delicati e dal basso verso l’alto. Aggiungi anche il pizzico di sale. Versa tutto nello stampo livellando la superficie e cuoci in forno statico preriscaldato a 175° per 35 minuti, posizionando lo stampo nella parte bassa.

Angel cake

Raffreddamento e taglio

Una volta pronta, sforna la angel cake e capovolgi lo stampo appoggiandolo sul piano di lavoro. In questo modo si raffredderà senza collassare su se stessa, data l’estrema delicatezza dell’impasto. Una volta fredda incidi i bordi con un coltellino per farla staccare meglio e capovolgila nuovamente per sformarla, aiutandoti con la base removibile. Procedi con il resto.

Angel cake

Taglia la angel cake ottenendo tre dischi: puoi seguire il mio tutorial su come tagliare il pan di Spagna oppure guarda il mio video qui sotto!

Angel cake

La farcitura

La sera prima, oltre al mascarpone e la panna, metti in frigorifero anche il latte condensato in modo che sia molto freddo. Versa nella ciotola di una planetaria munita di fruste i tre ingredienti freddissimi  e monta fino a che non arriverai ad ottenere una consistenza densa e cremosa. Fai attenzione a non montare eccessivamente, altrimenti rischierai di stracciare la crema. Trasferisci la crema in una sac à poche con bocchetta stellata o liscia.

Componi il dolce

Lava bene le fragole e rimuovi il picciolo, quindi tagliale a metà per il lungo. Stendi sullo strato base prima la confettura e poi una parte di crema. Infine sistema le fragole, disponendole a raggio con la parte tagliata adagiata sulla crema.

Angel cake

Copri con il disco intermedio e procedi come prima: confettura, crema e fragole.

Angel cake

Copri con l’ultimo terzo di torta e spolverizza la superficie con dello zucchero a velo. Usa la sac à poche per spremere qualche ciuffetto di crema e posiziona delle fragole a spicchi. Rifinisci la tua angel cake con delle foglioline di menta fresca.

Angel cake

Angel cake: note

*So che sono molte uova, ma non consiglio di prendere i flaconi con gli albumi pastorizzati: la resa non è affatto la stessa, poiché montano molto meno e tengono la consistenza molto meno. Puoi usare parte dei tuorli avanzati per una bella crema pasticcera (adatta anche a farcire la torta) o lo zabaione!

**Perché non fare in casa la confettura di fragole? Ecco come:

***Ecco la mia ricetta della chiffon cake al cacao:

Angel cake: conservazione

Conserva la angel cake per 2-3 giorni a temperatura ambiente sotto una campana di vetro, oppure al fresco. Non congelarla.

Angel cake: sapevi che…

Questa sofficissima torta ha origine agli inizi dell’800, precisamente la sua prima apparizione è nel 1839 nel ricettario di cucina The Kentucky Housewife di Lettice Bryan. Deve il suo nome, per esteso Angel food cake, al fatto che sia così leggera da essere “adatta” agli angeli: fu una delle prime torte ad essere realizzate senza burro e tuorli di uova, rendendola infatti il dolce perfetto per una colazione o una merenda. L’angel cake si è imposta così tanto nell’immaginario dolciario che oggi è una delle torte più diffuse in America, tanto da essersi guadagnata persino una controparte, la Devil’s food cake, a base di cioccolato.

18 Commenti

    1. Ciao Arianna sono circa 16 albumi (Dipende dalla grandezza delle uova)
      Buona cucina

    1. Ciao Anna, certo puoi assolutamente prepararla al cacao, togli un 10% di farina e aggiungi il cacao.
      buona giornata

  1. Oggi ho fatto questa torta seguendo per filo e per segno la ricetta, ma qualcosa deve essere andato storto perché la torta è uscita cruda e si è immediatamente staccata dai bordi nel momento in cui ho capovolto lo stampo. L’ho tenuta in forno 35 minuti come scritto nella parte finale della ricetta. Solo dopo mi sono accorta che nel tempo di cottura riportato all’inizio c’è scritto 40 minuti. Che siano quei cinque minuti ad Avermi fregato?

    1. Ciao Alessandra, i 5 minuti hanno sicuramente influito. hai usato il cremar tartaro? Sono quei piccoli accorgimenti che fanno la differenza nella buona riuscita del dolce
      Buona giornata

    1. Ciao Alessandra, solo amido non va bene. Ti consiglio di usare meta amido e meta farina per celiac.
      buona serata

  2. Ciao Sonia, devo farebla torta per il compleanno delle mie bimbe e questa mi sembra un bellissima e golosissima idea…ti chiedo, non serve quindi usare una bagna? Posso poi in alternativa farcirla con creme a mio piacimento? Grazie in anticipo e complimenti!!!!

    1. Ciao Silvia, non è necessaria una bagna ma puoi tagliare in dischi la angel cake e farcirla di creme a tua scelta 🙂
      un abbraccio

      Sonia

  3. Ciao Sonia .,, ti seguo da sempre e ho appena fatto questa torta
    Metterò foto della torta decorata …

  4. Buon giorno. Voglio provare a farla per il compleanno della mia mamma che di anni il 21 c.m ne farà 92. Vorrei sapere se la base la posso fare il giorno prima e poi il cremona tartaro con cosa lo posso sostituire? Gazzè
    ps4 ogni volta che faccio la babka è un successo. Saluti buon lavoro.

    1. Ciao Valentina! Wow tanti auguri alla tua mamma!! Non consiglio di sostituire il cremor tartaro, che è l’agente lievitante più adatto a questa torta. Puoi cuocere la torta il giorno prima per decorarla all’ultimo. Non puoi, invece, preparare prima la base e lasciarla cruda!

  5. Uehhh…la mia chiffon cake !! Anch’io l’ho fatta molte volte, finche’ non ho perso la ricetta -perche’ tutte le mie ricette erano sulla pennetta e bruciata la pennetta ho perso varii anni di ricerche- Adesso provo a fare questa, perche’ con le altre ricette trovate in rete non mi e’ piu’ riuscita bene. Quella era magica ! La potevo fare in tutti i forni, anche i piu’ catastrofici, veniva sempre…

  6. Ciao Sonia ho fatto molte volte questa torta anche quella all’arancia sempre venuta benissimo ho comperato lo stampo apposta, ma domanda: dalla mia ricetta sempre tua ma datata è scomparso l’aceto c’è qualche motivo?

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie