Bollito misto

Punto primo (e l’unico): questo non è il bollito misto alla piemontese, ma semplice bollito misto come vorrebbe a grandi linee la tradizione lombarda. Sai, ho specificato perché ci si può fare un’idea sbagliata in positivo o in negativo dato che nel primo bollito si trovano carni di vario tipo accompagnate da organi come la lingua. Io adoro visceralmente entrambe le pietanze ma ho pensato di dedicarmi – per ora – al bollito misto semplice, e di accompagnarlo ad una buona mostarda con frutta a pezzi.

Non posso però evitare di suggerirti di servire la carne con una maionese fatta in casa, o con la salsa verde toscana! Questo tipo di piatto per le Feste va per la maggiore: pensa al vitello tonnato, alla faraona glassata, all’arrotolato ripieno, ai tortellini… potrei continuare all’infinito e, dato che mi è venuta fame, preferisco indurti all’azione e all’assaggio! Ovviamente questa che vedi è la mia versione ma sono curiosa di sentire come lo fai solitamente tu!

Bollito misto non natalizio

 

PREPARAZIONE: 10 min. COTTURA: 180 min. DIFFICOLTÀ: facile. COSTO: economico.

Bollito misto: ingredienti per 6-8 persone

biancostato o scaramella 600 g
cappello del prete 700 g
muscolo 650 g
acqua 4 l
cipolle bianche 200 g
carote 200 g
sedano 80 g
salvia 2 foglia
rosmarino 1 rametto
timo 2 rametti
pepe nero in grani 5-6 grani
sale grosso q.b.

Per servire

mostarda in frutta mista 250 g
olio extravergine di oliva 50 g (facoltativo, a seconda dei gusti)

Bollito misto: procedimento

Per fare il bollito ti basterà portare a bollore l’acqua in una pentola alta e capiente. Aggiungi ora le verdure mondate e tagliate a tocchetti.

Bollito ricetta

Aggiungi anche il pepe in grani, le erbe aromatiche e condisci con il sale grosso.

Bollito come fare

Una volta raggiunto il bollore aggiungi la carne, abbassa la fiamma al minimo e fai sobbollire delicatamente per 3 ore. Il tuo bollito misto è pronto, servilo con la mostarda!

Bollito misto

Bollito misto: note

Questo non è il bollito misto piemontese, che prevede molti altri tagli di carne e di organi. Per servirlo puoi usare la maionese, la mostarda come ho suggerito oppure la saporitissima salsa verde toscana!

Bollito misto: conservazione

Una volta pronto, puoi servire subito il bollito misto, o a temperatura ambiente. Non consiglio di congelarlo ma di conservarlo in frigorifero per 2 giorni in una confezione ermetica stretta e alta e immerso nel brodo. Con gli avanzi, puoi fare le polpette di carne o l’insalata alla gonzaghesca!

Scopri le altre ricette con Sale di Sicilia!

4.7/5
vota

7 Commenti

  1. Buongiorno Sonia, da noi in Piemonte, il bollito deve avere i 7 pezzi:
    – biancostato
    – cappello del prete o muscolo
    – testina
    – coda
    – lingua
    – cotechino
    – cappone
    da servire con “bagnet” verde o rosso, ma – per i veri intenditori – con il solo sale grosso.
    Da provare, soprattutto nella stagione del Bue grasso (fine novembre-dicembre) a Nizza Monferrato, Moncalvo o Carrù!
    Vale il viaggio!!!

    1. Ciao Susanna! Lo so è buonissimo e non vedo l’ora di fare anche io la ricetta! Grazie per il consiglio!

  2. Però da lombarda verace ti dico che nel nostro bollito ci va sempre la gallina (o meglio ancora il cappone) e non il cappello del prete.

  3. salve, hai elencato perfettamente le fasi , ma noi di parma siamo abituati a utilizzare anche il brodo dove cuociamo i cappelletti. quindi la carne la mettiamo a freddo nell’acqua insieme alle verdure e calcoliamo un litro e mezzo di acqua ogni 500g di carne.

  4. Salve, vorrei sapere se il cappello del prete deve essere di manzo o può andare bene di vitello. Grazie

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie