Torta magica al cacao

Come i brownies, anche la torta magica al cacao nasce per essere servita a cubotti monoporzione: nel suo caso solo così si riesce a svelare la magia! Si tratta proprio di magia perché da un unico impasto si formano in cottura tre strati ben distinti e di consistenze differenti. La superficie è del tutto simile ad una torta soffice, il centro è più morbido e umido e l’ultimo strato è invece irresistibilmente budinoso e compatto. Per farla non ci vuole chissà quale formula ma è davvero fondamentale seguire le dosi alla perfezione e soprattutto il procedimento in tutti i dettagli, senza fare prima un passaggio previsto per dopo. Se cambi qualcosa ti accorgerai subito che, nonostante il nome fiabesco, questa torta magica al cacao non esce per incanto ma per… perfezionismo e pazienza. 

Parlo di pazienza perché l’attesa del raffreddamento è vitale per la riuscita. Solo con il tempo i tre strati si definiscono e risulteranno evidenti al taglio! Ora che ti ho un po’ stregato, schiocco le dita per destarti dall’incantesimo: corri subito a preparare la torta magica al cacao e la torta magica alla vaniglia e fammi poi sapere.

Torta magica al cacao

PREPARAZIONE: 15 min. COTTURA: 80 min. DIFFICOLTÀ: facile. COSTO: economico.

Torta magica al cacao: ingredienti per uno stampo 20 x 20 cm

burro 125 g
uova medie 4
zucchero semolato finissimo 150 g
acqua fredda 15 g
farina 00 65 g
cacao amaro in polvere 50 g
latte fresco intero 500 g
succo di limone 5 g
sale fino 1 pizzico

Per lo stampo

burro q.b.

Per spolverizzare

cacao amaro in polvere q.b.

Torta magica al cacao: procedimento

Per fare la torta magica al cacao* fai fondere il burro dolcemente, per farlo poi raffreddare a temperatura ambiente. Tienilo da parte. Intiepidisci poi il latte e tieni anche questo da parte. Separa gli albumi (che devi usare dopo) dai tuorli e monta questi ultimi assieme allo zucchero, usando le fruste elettriche. Monta per 10 minuti fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

Torta magica al cacao

Unisci ora l’acqua fredda e il pizzico di sale. Versa a filo il burro fuso e raffreddato, senza mai smettere di tenere le fruste in azione. Procedi con le fruste manuale e versa anche il latte, seguendo lo stesso procedimento.

Torta magica al cacao

Setaccia farina e cacao all’interno della ciotola. Incorpora poi le polveri mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontare il composto.

Torta magica al cacao

Dopo aver lavato perfettamente e asciugato bene le fruste elettriche, monta gli albumi a neve non troppo ferma. Aggiungi il succo di limone filtrato e unisci ora al resto dell’impasto.

Torta magica al cacao

Io ho usato uno stampo a cornice, ovvero una forma senza fondo**. L’ho imburrato e poi l’ho foderato con un unico pezzo di carta forno, piegato ai lati per ottenere fondo e bordi.

Torta magica al cacao

Adagia lo stampo su una leccarda e versa al suo interno l’impasto, evitando di mescolarlo. Risulterà piuttosto liquido: è normale, giusto così. Inforna il dolce in forno statico preriscaldato a 150° per 80 minuti.  Una volta pronta, lascia raffreddare completamente la torta, sformala e rifinisci i bordi per avere un contorno preciso.

Torta magica al cacao

Tagliala ora a cubotti, praticando prima tagli paralleli e poi perpendicolari. Una spolverizzata di cacao e la tua torta magica al cacao è pronta!

Torta magica al cacao

Torta magica al cacao: note

*Per fare questa torta ti consiglio di seguire pedissequamente il procedimento, fidati!

**In alternativa puoi usare una teglia, dovrai poi estrarre il dolce capovolgendolo una volta che si è completamente raffreddato.

Torta magica al cacao: conservazione

Puoi conservare la torta magica al cacao per 2-3- giorni in frigorifero o chiusa sotto una campana di vetro. Puoi congelare la torta intera cotta e raffreddata, oppure i cubotti.

26 Commenti

  1. Cia Sonia, scusa. Una volta che aggiungo gli albumi non devo mescolare? Non ho capito l’ultimo passaggio unisco al composto e in che senso non mescolo quando metto nella teglia?

    1. Non devi mescolate quando metti in teglia, cioè nell’ultimo passaggio.
      buona serata

  2. La torta va fatta freddare necessariamente in frigo o va bene anche a temperatura ambiente? Grazie

    1. Ciao Irene, la torta va fatta raffreddare prima a temperatura ambiente. Una volta fredda la metti in frigo prima di tagliarla.
      Buona cucina

  3. Ciao, la ricetta sembra fantastica. Posso utilizzare l’olio d’oliva o, in alternativa, di semi al posto del burro? Grazie!

  4. Buongiorno, ho provato a fare la torta ma dopo aver aggiunto il latte il composto era praticamente liquido..cosa ho sbagliato? grazie

  5. Ciao Sonia, trovo le tue ricette sempre strepitose e vincenti. Sarebbe utile pubblicare le dosi occorrenti per teglie di dimensioni diverse perchè spesso la difficoltà consiste proprio nell’utilizzare teglie che uno ha in casa e che non corrispondono a quelle indicate nella ricetta. Grazie ❤

  6. Grazie per la golosa ricetta ma si potrà fare senza glutine? Quindi sostituire la farina 00 con un’altra? Con farina di riso o con un mix pronto ?

    1. Ciao Enza, esistono dei mix di farina per dolci senza glutine già pronti, li trovi al supermercato. prova a fare la torta e poi fammi sapere come è venuta 🙂
      Un abbraccio

      Sonia

    1. Buongiorno Amanda, certamente puoi utilizzare il latte senza lattosio oppure utilizzare una bevanda vegetale e tua scelta 🙂 un abbraccio.

      Sonia

  7. Ciao Sonia, la torta va lasciata raffreddare in forno (magari con lo sportello aperto) o si deve tirare fuori? Grazie! Sei fantastica!!

  8. Buongiorno, nelle foto si vedono montati albumi e tuorli contemporaneamente, mentre nel testo si suggerisce di separarli. Qual è la procedura corretta? Grazie

  9. Mi domandavo come mai fosse necessario capovolgere la torta qualora si utilizzi la teglia. Pura curiosità 🙂

    1. Ciao Cecilia! Non è obbligatorio, consiglio di capovolgere la torta dalla teglia per evitare di rompere il dolce cercando di estrarlo 🙂

  10. Ciao Sonia! Davvero magica e incredibilmente facile! E’ venuta alla perfezione. Non avendo la teglia senza fondo ho optato per una teglia rotonda foderata di carta forno… l’unico “difetto”, ma solo estetico, è che quando l’ho tagliata si sono formate delle crepine sulla superficie. Ma ho rimediato con uno strato di cacao amaro in polvere sparso con il colino. Grazie sei la mia cuoca preferita!

  11. Ciao Sonia. Ho preparato questa torta e il risultato è stato soddisfacente. Ho usato una teglia e, come dici tu, dopo che si era raffreddata, l’ho capovolta. Perché bisogna farlo con la teglia e con lo stampo rettangolare no? Scusa la domanda forse stupida ma sono un pasticciere alle prime armi.

  12. Ciao Sonia!! Come stai? Ho provato a farla, ma mi è rimasta morbidissima che sembra cruda sotto. Ho seguito tutti i passi, non capisco se magari è il mio forno oppure deve venire così… (sono nuova a queste cose). Un’abbraccio dal Uruguay, Gabri ?

    1. Ciao Gabri! Significa che ti è uscita alla perfezione. Come spiego nella presentazione, in cottura l’impasto assume tre consistenze diverse: la superficie come torta soffice, il centro umido e lo strato finale budinoso 🙂

      1. ciao Sonia, per favore mi potresti indicare il diametro corretto per una teglia rotonda? Purtroppo ho solo stampi tondi. Grazie

  13. Buongiorno Sonia, vorrei sapere se posso sostituire la farina con la fecola di patate (come già faccio per il Pan di Spagna) poiché sono intollerante al glutine. Ti ringrazio per le preziose ricette e consigli che mi doni.

    1. Ciao cara! Sostituire la farina con l’amido o con la fecola non è possibile perché l’amido è un addensante 🙂 Questa ricetta deve essere molto precisa in dosi, passaggi e ingredienti. Bisognerebbe studiare ad hoc una versione senza glutine: lo metto in lista! 🙂

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie