Biscotti tirolesi

La prima volta che ebbi l’onore di incontrare i biscotti tirolesi, gli spitzbuben, fu a casa di mia nonna Ottilia in un freddo pomeriggio di dicembre. Quel giorno, tutta entusiasta, mi disse all’improvviso: “Vedrai, oggi prepariamo una merenda buonissima!”. Filai immediatamente dritta dritta in cucina, curiosa di vedere cosa avesse in mente di fare per questa occasione speciale. Ecco, proprio quel giorno mi insegnò la ricetta dei biscotti tirolesi che ancora conservo nel mio ricettario dopo tanti anni. Ci perdemmo tra una chiacchiera e l’altra, mentre le mani tendevano la pasta con grande volontà; il risultato? Una meraviglia!

Una volta pronti, adagiammo i biscotti su piccoli vassoi di vetro trasparente e una bella cioccolata calda con panna fece il resto del lavoro. Confettura e pasta frolla insieme sono una vera forza e in queste piccole delizie riescono a dare il massimo, non trovi?

Io mi sono già portata avanti e in forno ho già una bella teglia pronta per essere sfornata: intanto ti lascio la ricetta! 

Biscotti tirolesi

PREPARAZIONE: 60 min. RAFFREDDAMENTO: 60 min. COTTURA: 30 min. DIFFICOLTA‘: bassa COSTO: economico  

Biscotti tirolesi: ingredienti per 32 biscotti

farina 00 300 g
uova medie 1
zucchero a velo 120 g
burro 140 g
vaniglia 1 bacca
lievito chimico in polvere 6 g
sale 2 g

Per il ripieno

confettura di fragole 170 g
confettura di albicocche 170 g

Per spolverizzare

zucchero a velo 20 g

Biscotti tirolesi: procedimento

Versa la farina dentro ad una ciotola, poi unisci lo zucchero a velo e il lievito in polvere per dolci setacciati. Estrai i semini interni di una bacca di vaniglia incidendola con un coltellino e grattandoli via con la lama. Aggiungi anche il burro morbido a pezzetti.

biscotti tirolesi

Unisci l’uovo, poi impasta il tutto per unire gli ingredienti; una volta amalgamati, versa il tutto su una spianatoia. Continua ad impastare fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo, che stenderai tra due fogli di carta forno ad uno spessore di 3 mm e lascerai riposare ed indurire nel frigorifero per mezzora.

biscotti tirolesi

Trascorso il tempo indicato coppa l’impasto con un taglia pasta per biscotti di forma circolare del diametro di 5 cm. Le sagome devono essere di numero pari, perché poi andranno accoppiate (dovresti ottenerne circa 40). A mano a mano, appoggiale su una leccarda foderata con carta forno e forma delle file; lascia la metà dei biscotti tirolesi intatti e bucane l’altra metà praticando tre forellini su ognuno di essi con un leva torsolo per mele, oppure puoi bucarli una sola volta al centro con un coppa pasta molto piccolo a forma di cuore, trifoglio, rombo, ecc..

biscotti tirolesi

Cuoci in modalità statica a 175° per circa 13-14 minuti. Una volta cotti, lasciali raffreddare e poi prendi una sagoma non bucata, gira verso di te la parte che in cottura poggiava sulla teglia e metti al centro 2 g di confettura, poi ricopri con l’altra sagoma bucata. Procedi in questo modo fino a terminare tutti i biscotti e in ultimo, spolverizzali con lo zucchero a velo.

biscotti tirolesi

Biscotti tirolesi: note

Per l’impasto: oltre a questo procedimento, vuoi un’ alternativa per preparare velocemente i tuoi biscotti tirolesi? Ecco un metodo facilissimo. Metti in un food processor munito di lame la farina e il burro tagliato a pezzettini, freddo da frigorifero. Frulla per qualche secondo fino a che vedrai il burro ridotto in sabbia. Spegni la macchina e aggiungi gli altri ingredienti; continua a frullare fin quando otterrai un composto dalle briciole molto più grosse, che quasi si compattano. Rovescia tutto su una spianatoia e impasta a mano fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo, che dovrai avvolgere nella pellicola trasparente e mettere a rassodare in frigorifero per un’ora.

Per questi biscotti scegli prevalentemente confetture o marmellate che non contengano grossi pezzi di frutta, perché sarebbero di impedimento durante la chiusura dei biscotti tirolesi. In alternativa, puoi passare al setaccio le tue confetture, ponendole in un passino e schiacciandole con una spatola o con il dorso di un cucchiaio contro le sue maglie.

Biscotti tirolesi: conservazione

Puoi conservare i tuoi biscotti tirolesi in frigorifero per 1-2 giorni al massimo in frigorifero chiusi in un contenitore ermetico.

Biscotti tirolesi: sapevi che…

La cucina altoatesina è una perfetta sinergia tra la cucina tirolese, italiana e viennese. Alcune delle più importanti specialità sono i canederli, gli spatzle, il gulash, i krapfen, lo strudel e ovviamente… i biscotti tirolesi, chiamati spitzbuben!

27 Commenti

  1. Ciao Sonia! Sapresti dirmi se è possibile farli con un po’ meno burro? Non lo amiamo molto a casa, ma non vorrei rinunciare a questi biscotti che sembrano buonissimi!!
    Grazie e complimenti per la ricetta 🙂

    1. Ciao Jess, purtroppo mettendo meno burro, la ricetta non sarà più bilanciata.la frolla ha questa questa consistenza perché è già proporzionata. Mi spiace non poterti aiutare
      buone feste

  2. Ciao Sonia
    Li ho fatti e sono venuti benissimo , avendo solo farina tipo 0 ho fatto metá farina e metá fecola di patate ….una bomba di morbidezza !

  3. Ciao Sonia,
    Posso utilizzare una parte di olio di cocco? Se si in che rapporto con il
    Burro da te indicato? Grazie Anna.

    1. Ciao Germana, ti consiglio di conservare i tuoi biscotti tirolesi in frigorifero per 1-2 giorni al massimo in frigorifero chiusi in un contenitore ermetico. Ti faccio tantissimi auguri di buone Feste 🙂

    1. Ciao Monica, sono molto contenta 🙂 Un grandissimo abbraccio e auguri di buone feste. Ah, dimenticavo: la prossima volta mandami tante foto!

  4. Ciao Sonia.sei bravissima.!!!.voglio fare alcune di queste ricette di biscotti però ho visto che consigli per la cottura il forno statico.il mio è purtroppo solo ventilato ed ha anche il programma dolci ,Dove mi dice che posso infornare a forno freddo..cosa mi consigli?Grazie mille

    1. Grazie Rosa, come sei gentile! Ti mando un caro saluto e aspetto le foto delle tue creazioni 🙂

  5. Grazie Sonia ho gradito davvero tanto queste ricette di biscotti che non mancherò di provare
    Ti seguo sempre

  6. Ciao Sonia, complimenti complimenti complimenti!!!!!
    Se volessi farcire questi biscotti con la nutella, come posso lavorarla per evitare che si secchi troppo?
    Grazie ?

    1. Ciao Giovanna! Non è necessario perché la farcitura di questi biscotti non viene cotta 🙂 Cuoci come indicato solamente la base e poi assembli a fresco!

  7. Giallo Zafferano senza te non e’ più lo stesso….Almeno per me che, entusiasta, quando ancora c’eri tu aprii un blog per lasciare ai miei amici le mie ricette: quasi un quaderno affidato al web. Ti ho sempre seguito ed ammirato, i tuoi suggerimenti in cucina sono stati preziosi ed hanno contribuito non poco ai miei “successi culinari” in ambito familiare.

    1. Grazie mille Nico! Spero che tu possa sentirti a casa anche su questo sito 🙂

  8. Ciao Sonia, sai indicarmi i tempi di cottura e la temperatura adatta per cuocerli nel forno a gas

    1. Ciao Lorena! Si tratta di un’incognita, perché il forno a gas casalingo non ha una distribuzione sempre uniforme di calore. Puoi optare per una temperatura pi bassa di quella indicata e vedere come va 🙂 Bisogna provare nel proprio forno!

  9. Ciao Sonia, non é specificato il tipo di farina da utilizzare. Immagino, 00 ?

    Grazie.

  10. la marmellata nel ripieno dopo qualche giorno non li rende mollicci? grazie per l’aiuto

  11. Ciao Sonia, complimenti per il nuovo sito, ti seguo e ti supporto anche qui 🙂
    Ho un piccolo problema però: so che il sito è ancora in costruzione, ma pur essendomi iscritta alla news letter non sempre mi arrivano le nuove ricette. Cercarle sul sito è un po difficoltoso, perché non sempre risultano nella sezione “nuove ricette”. Insomma, c’è un po’ di confusione. Sono solo dei feedback da parte dei lettori per rendere al meglio il sito 🙂

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie