Tartellette con ganache al cioccolato e sale

La particolarità di questa ricetta risiede tutta nell’abbinamento inaspettato fra gli ingredienti che la compongono: le mie tartellette con ganache e cioccolato al sale sono impreziosite dal contrasto tra cioccolato fondente e granelli di sale, un mix inedito che riserva una piacevole sorpresa degustativa! Le immagino per concludere in bellezza una serata dopo una cena fra amici, ma so che i più golosi le assaggeranno senza dubbio anche in altre occasioni, a partire dalla merenda ma anche come dolce finger food durante un brunch… non è solo il gusto ma anche il formato a renderle irresistibili! 

Le tartellette con ganache al cioccolato e sale non sono le uniche opzioni per assaporare dolcetti formato mignon: prova anche le mie mini cheesecake con frutta fresca, le tartellette allo yuzu e nocciole e al marron glacè, le mie mini tarte tatin e perchè no, i churro sandwich, la versione ancora più golosa dei classici churros!

Tartellette con ganache al cioccolato e sale fino, cioccolata fondente e decorazioni con menta e lamponi

PREPARAZIONE: 30 min. RIPOSO: 60 min COTTURA: 15 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Tartellette con ganache al cioccolato e sale: ingredienti per 8 pezzi

Per la frolla

farina 00 195 g
zucchero a velo 80 g
burro freddo 80 g
tuorli di uova medie 2
sale 1 pizzico
vaniglia 1 bacca

Per la ganache

cioccolato fondente al 60-70% 130 g
panna fresca liquida 120 g
burro 5 g
miele 5 g

Per decorare

sale fino a piacere

Tartellette con ganache al cioccolato e sale: procedimento

La frolla

Per fare la frolla devi ottenere la sabbiatura, ovvero un composto molto sabbioso a base di burro e farina. In un food processor, un robot munito di lame, oppure in un frullatore, unisci farina e burro a pezzetti. Aziona per ottenere la consistenza che serve, quindi aggiungi lo zucchero a velo, i tuorli e i semini interni del baccello di vaniglia; aziona nuovamente e la frolla è pronta.

Trasferiscila sul piano di lavoro e forma velocemente un panetto, quindi avvolgilo nella pellicola trasparente e lascialo riposare per almeno 30 minuti in frigorifero. Una volta pronta, stendila sul piano di lavoro fino a 5 cm di spessore. Io ho usato dei cilindretti forati*, con cui ho ottenuto dei dischetti di frolla.

Trasferisci i dischetti, dentro la forma forata, su una leccarda foderata con carta da forno. Con la frolla rimanente ottieni delle striscioline da usare per fare i bordi alle tartellette. Elimina l’eccesso dai bordi, usando una lama dal centro verso l’esterno della frolla. Con i rebbi di una forchetta bucherella il fondo delle tartellette senza oltrepassare la pasta. Cuoci in forno statico preriscaldato a 175° per 12 minuti. Lasciale raffreddare.

La ganache

Per la ganache versa la panna in un pentolino e portala a sfiorare il bollore con il burro e il miele. Nel frattempo sciogli parzialmente il cioccolato tritato a 600 w per 1 minuto. Qui sotto puoi vedere il mio video su come fare!

Uniscilo alla panna e mescola bene per ottenere una ganache corposa. Trasferiscila nella sac-à-poche.

Componi le tartellette

Ora hai tutti gli elementi per comporre le tue tartellette: spremi la ganache all’interno di ciascina fino arrivare al bordo. Ora decora, con del sale sulla superficie e ciò che preferisci: lamponi, menta, meringhette sbriciolate… Le tartellette con ganache al cioccolato al sale sono pronte!

Tartellette con ganache al cioccolato e sale: note

*I cilindri forati, in genere, sono perfetti per le basi di frolla: consentono una perfetta asciugatura e friabilità del risultato.

Puoi usare, per la ganache, il cioccolato bianco ma consiglio in questo caso di arricchirlo con frutta o comunque di conferire una nota acidula.

Puoi rendere questa ricetta senza lattosio, sostituendo il burro con la margarina e la panna con una panna vegetale!

Tartellette con ganache al cioccolato e sale: conservazione

Una volta pronte, servi le tartellete oppure conservale in frigorifero per 3-4 giorni. Puoi anche congelarle. Puoi sicuramente congelare i gusci di frolla, per farcirli all’occorrenza.

1 Comment

  1. Ciao Sonia! finalmente dopo mesi sono riuscita a fare la tua ricetta delle tartellette…buonissime, come tutte le tue ricette del resto. Grazie 1000

Comments are closed.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie