Acai bowl

Non so se si evince molto ma io adoro Instagram. Al pari di Pinterest: immagini bellissime, didascalie brevi, concise e divertenti, tematiche accattivanti, una vera e propria finestra sul mondo, a portata di mano. Tramite queste due risorse ho scoperto, ad esempio, il poke, di cui ho fatto la versione classica e una mia personalizzata… E poi lei, la meraviglia brasiliana che vedi quaggiù fotografata: l’açai bowl. Si tratta di una base di frullato – yogurt con frutta, frullato di frutta e basta, latte e frutta – arricchito con ciò che vuoi ma contenente anche l’immancabile polvere acai. Questa è ricavata dalle bacche acai, fonti di energia, vitamine e tutto il buono per antonomasia. Conferisce un sapore a metà tra il cacao e le bacche di goji, e, in base a cosa la accosti, può ricordare anche i fichi; inoltre dona un meraviglioso colore purpureo al frullato.

Paragonabile in un certo senso ad una bella macedonia, l’açai bowl – dove il termine “bowl” sta per ciotola capiente – non sarebbe tale senza la suddetta polvere e senza l’abbondante e mixata decorazione superficiale. Puoi usare solo frutta mista come ho fatto io oppure aggiungere anche cioccolato in scaglie. Ne trovi di tutti i tipi e di tutti i colori, uno spettacolo alla vista e all’assaggio!

acai bowl con mirtilli, fragole, granola e kiwi

PREPARAZIONE: 20 min. DIFFICOLTÀ: facile. RIPOSO: minimo 15 min per la base di yogurt. COSTO: alto.

Açai bowl: ingredienti per 2 persone

yogurt greco 500 g*
polvere di acai NaturaleBio 1 cucchiaino raso
miele 2 cucchiaini
semi di chia 1 cucchiaino e mezzo
lamponi 125 g

Per decorare

frutta mista a piacere
granola q.b.

Procedimento

La base

Fare l’açai bowl è estremamente semplice. In un frullatore – oppure semplicemente a mano – mixa yogurt greco, miele, polvere acai e lamponi ben lavati.

Aziona il frullatore e travasa il composto direttamente nella ciotola d’impiattamento e amalgama al suo interno i semi di chia; ponila a riposo a temperatura ambiente per una mezzora o in frigorifero per altrettanto tempo: i semi di chia agiranno, addensando e compattando tutto.

Decora e gusta

Nel frattempo lava bene tutta la frutta e affetta i kiwi. Prendi la ciotola e disponi la frutta e la granola in superficie, secondo la geometria che preferisci. La tua açai bowl è pronta!

Note

* Al posto dello yogurt greco, puoi usare uno yogurt vegetale oppure della frutta frullata, in modo da ottenere una versione vegana dell’açai bowl!

Conservazione

Una volta composta la base dell’acai bowl puoi guarnirla e gustarla anche subito senza aspettare il tempo di riposo. In ogni caso, una volta fatta e decorata consiglio di consumarla immediatamente; non congelarla.

Sapevi che…

L’açai bowl prende il nome dal protagonista della ricetta, il frutto definito a tutti gli effetti un superfood: l’acai. Si tratta di una bacca blu scuro simile al mirtillo, nota per l’elevato contenuto di vitamine, antiossidanti e fibre vegetali. La bacca è di origine brasiliana, molto diffusa nella zona dell’estuario del Rio delle Amazzoni. Si può frullare, o usarne la polvere, per ottenere la base dell’acai bowl. Pare che i primi ad utilizzare l’açai siano stati i surfisti e poi i calciatori brasiliani, frullandone le bacche per ottenere bevande nutrienti, e che poi l’usanza si sia diffusa a partire dalla California: ha ben funzionato!

1 Commento

  1. Ciao Sonia, complimenti per le idee che ci dai.Posso usare metà yogurt e metà gelato?

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie