Arrotolato ripieno

Tra le ricette che sembrano complicatissime a giudicare dall’incantevole aspetto, ma che in realtà non lo sono affatto, ci sono gli arrotolati di carne. Magnifici al taglio, corposi e ricchi all’interno grazie alla combinazione di molti ingredienti saporiti; consistenze diverse in una spirale che fa vincere sempre a mani basse. Dopo quello con carciofi e pomodorini secchi, vorrei tu assaggiassi questo mio arrotolato ripieno con erbette, frittata, prosciutto e scamorza affumicata: le occasioni per proporlo si sprecano, dal pranzo della domenica alle imminenti Festività!

Se hai preso la mano con la cottura di arrosto classico con patate e arrosto in gabbia, questo arrotolato ti sembrerà anche semplice. Aggiungo anche divertente e, soprattutto, molto ma molto soddisfacente da tutti i punti di vista. Il bello è che puoi variare il ripieno senza complicare la ricetta: usa spinaci al posto delle erbette, cotto al posto del crudo, arricchisci la frittata con una grattugiata di Grana Padano… le combinazioni sono davvero illimitate, a seconda dei tuoi gusti!

Ecco quindi, in tutta la sua bontà, l’arrotolato ripieno.

Arrotolato ripieno, tagliato a fette e servito con una saporita salsa

PREPARAZIONE: 40 min. COTTURA: 120 min. DIFFICOLTÀ: media COSTO: economico

Arrotolato ripieno: ingredienti per 6-8 persone

fesa di vitello 1 kg in una sola fetta

Per la frittata

uova medie 6
erba cipollina 10 g
sale 1 pizzico

Per il ripieno

erbette 500 g*
prosciutto crudo 120 g
scamorza affumicata a fette 100 g

Per il trito di aromi

timo 4 rametti
alloro 2 foglie
rosmarino 1 rametto
salvia 5 foglie
ginepro 4 bacche
aglio 2 spicchi
olio extravergine di oliva 30 g

Per cuocere

carote 2
cipolle 2
coste di sedano 2
vino bianco 300 g
brodo di carne 300 g
salsa di soia 30 g
pepe nero macinato q.b.
olio extravergine di oliva 80 g

Arrotolato ripieno: procedimento

La frittata e le erbette

Per fare l’arrotolato ripieno ti consiglio di iniziare dalla frittata. In una ciotola rompi le uova intere e sbattile assieme ad un pizzico di sale e all’erba cipollina tritata. Versa tutto in una teglia di 20 x 30 cm, rivestita con carta forno, e cuoci per 15-20 minuti in forno statico preriscaldato a 180°. Una volta pronta, lascia raffreddare a parte la frittata.

Arrotolato ripieno

Sciacqua bene le erbette e asciugale, quindi lasciale appassire per pochi minuti in una pentola antiaderente, coperte con il coperchio. Alla fine dovranno essere asciutte e ancora compatte**. Strizzale e tieni da parte anche queste.

Arrotolato ripieno

Componi il rotolo

Stendi sul piano di lavoro la fesa di vitello, coprila con la pellicola trasparente e battila leggermente per ammorbidirla. Stendi ora sulla superficie le fette di prosciutto crudo, una accanto all’altra. Adagia ora la frittata, posizionandola al centro.

Arrotolato ripieno

Distribuisci le erbette in modo tale che ricoprano il resto del ripieno, infine le fette di scamorza: disponile cercando di accavallarle in modo uniforme.

Arrotolato ripieno

Ecco la parte divertente: arrotola la carne dal lato corto, facendo attenzione a non far fuoriuscire il ripieno e tenendo ben saldo tutto ad ogni giro. Segui ora il mio video su come legare l’arrosto, usando il metodo a cappio e uno spago da cucina.

Arrotolato ripieno

Cottura in pentola

Prima di cuocerlo, manca il condimento. Trita finemente aglio, timo, alloro, rosmarino e bacche di ginepro leggermente pressate. Ungi con l’olio extravergine di oliva tutta la superficie dell’arrotolato, quindi fai aderire bene il trito in maniera uniforme.

Arrotolato ripieno

Ora, poni il rotolo in una pentola capiente e lascialo rosolare alcuni minuti, su tutti i lati.

Arrotolato ripieno

Aggiungi la salvia e le verdure: monda carote, cipolle e sedano, tagliandole poi grossolanamente.

Arrotolato ripieno

Sfuma con il vino bianco e, una volta evaporato, prosegui la cottura per un’ora a fuoco dolce. Aggiungi il brodo di carne poco per volta e gira di tanto in tanto l’arrotolato. Verso fine cottura, una bella macinata di pepe.

Arrotolato ripieno

Cottura in forno

Trasferisci il solo arrotolato su una leccarda foderata con carta forno, irroralo se vuoi con un filo di olio extravergine e prosegui la sua cottura in forno statico preriscaldato a 200° per 15 minuti. In questo modo si dorerà alla perfezione.

Arrotolato ripieno

Travasa invece fondo di cottura e verdure in una ciotola. Rimuovi la salvia e aggiungi la salsa di soia***, poi frulla tutto con un frullatore a immersione.

Arrotolato ripieno

Rimetti la salsa in pentola e lasciala ridurre leggermente assieme alla soia. Ora rimuovi lo spago, affetta l’arrotolato ripieno e servilo!

Arrotolato ripieno: note

*Se preferisci, puoi usare gli spinaci freschi. Ecco il mio tutorial su come pulirli e cuocerli!

**Dopo averle fatte appassire puoi trasferirle immediatamente in una bacinella contenente acqua e ghiaccio, per poi scolarle e strizzarle bene: in questo modo lo sbalzo di temperatura blocca la cottura e lascerà brillanti le verdure.

Arrotolato ripieno: conservazione

Puoi conservare l’arrotolato ripieno per un giorno o due al massimo in frigorifero, chiuso in un contenitore ermetico o avvolto nella pellicola trasparente. Anche se l’ideale, ovviamente, sarebbe consumarlo subito, se non hai alternative e hai usato solo ingredienti freschi, puoi anche congelarlo.

Arrotolato ripieno: sapevi che…

Per tagliare l’arrosto correttamente, ti consiglio di utilizzare gli strumenti giusti come un coltello da carne: grazie alla sua lama lunga e sottile in grado di entrare facilmente nella carne, infatti, potrai porzionare facilmente il tuo arrosto ottenendo così fettine perfette e senza sbriciolarle.

11 Commenti

    1. Ciao Annamaria grazie tante, mi fate felice quando rifate le mie ricette. Un grande abbraccio e buone feste

  1. Questa ricetta è perfetta!! I miei ospiti hanno gradito moltissimo, grazie Sonia!

  2. Ciao Sonia,

    è possibile assemblare l’arrosto il giorno prima, legarlo, lasciarlo in frigo e poi cuocerlo all’ultimo momento?
    Grazie se mi potrai rispondere.
    un abbraccio

    1. Ciao Marina, certo che è possibile. Ti do un consiglio, prima di metterlo in frigo avvolgilo nella pellicola, cosi eviti di farlo seccare .

      1. Sonia, grazie mille per la risposta e per il consiglio.
        Volendo, è possibile cuocerlo il giorno prima? e se si, come riscaldalo?

        grazie ancora

  3. Cara Sonia, sembra fantastico questo arrotolato ma io ho cercato disperatamente la ricetta di qualche anno fa dell’arrotolato di vitello con le novi e non l’ho trovato da nessuna parte 😭. Mi potresti aiutare a ritrovarla? Grazie mille in anticipo per tutto e buone feste!! 😘😘

  4. Cara Sonia, non ho mai cucinato un arrosto ma vorrei iniziare. Poiché sulla tua ricetta dell’arrotolato ripieno sta scritto di tenerlo in forno per 15 minuti a 200 gradi, vorrei sapere se in realtà sono 150 i minuti. Grazie

    1. Ciao Francesca, la cottura in forno riportata in ricetta è esatta; inoltre, l’arrotolato deve rimanere sul fuoco a cuocere per 1 ora di tempo. Ti mando un grosso abbraccio 🙂

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie