Flan di Parmigiano Reggiano con vellutata di zucca e finferli

Cosa sono un pranzo o una cena senza il giusto antipasto? Per me, devi sapere, è fondamentale partire sempre con il piede giusto sia che si tratti di finger food, di piatti semplici o ricercati… insomma: il segreto sta tutto nel cercare qualcosa che sappia lasciare il segno e sappia farsi ricordare. Ecco: secondo me, rientrano alla perfezione in questa filosofia i miei flan di Parmigiano Reggiano con vellutata di zucca e finferli, un piatto che abbraccia armoniosamente i sapori dell’autunno e la bontà del Parmigiano Reggiano invecchiato 18 mesi.

Cosa aspetti? Per essere pronti basta davvero poco: armati di forchetta e fammi sapere! Credimi, una volta provati, non tornerai più indietro!

Flan di formaggio presentati nel piatto con forchetta

PREPARAZIONE: 40 min. COTTURA: 1 h. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: medio

Flan di Parmigiano Reggiano con vellutata di zucca e finferli: ingredienti per 4 flan per stampi da 125 ml

formaggio grattugiato Parmigiano Reggiano invecchiato 18 mesi 100 g
panna fresca liquida 250 g
uova medie 2
noce moscata 1 pizzico
amido di mais 8 g
sale q.b
pepe bianco q.b

Per la vellutata di zucca

zucca mantovana 100 g
cipolle tritate 1 cucchiaio
olio extravergine di oliva 2 cucchiai
sale q.b
pepe q.b
cannella in polvere la punta di un cucchiaino
limoni scorza 1 pizzico
brodo vegetale q.b

Per i finferli

finferli 100 g
aglio 1 spicchio
olio extravergine di oliva 1 cucchiaio
sale q.b
pepe q.b
erba cipollina 16 fili

Flan con vellutata di zucca: procedimento

Per il flan

Per il flan di Parmigiano Reggiano metti in un pentolino la panna fredda e l’amido di mais; mescola in modo da scioglierlo completamente. Aggiungi il resto degli ingredienti e mischia con le fruste per amalgamare bene il tutto. A questo punto, procedi con la cottura a bagnomaria: metti il pentolino su di una pentola più grande contenente dell’acqua calda in ebollizione (mi raccomando: il pentolino non deve toccare l’acqua sottostante) e mescola fino a a sciogliere il Parmigiano. Ora versa il composto in 4 stampi di alluminio precedentemente imburrati. Cuocili in forno statico preriscaldato a 150° per 40 minuti circa a bagnomaria, versando, nella teglia dove avrai posizionato gli stampi, dell’acqua bollente che dovrà arrivare metà altezza dei contenitori.

Per la vellutata di zucca

Taglia la zucca a cubetti  (qui puoi trovare il mio tutorial su come procedere) e trita la cipolla finemente. Fai appassire la cipolla nell’olio, poi aggiungi i cubetti di zucca, falli soffriggere per un minuto e poi unisci del brodo vegetale, quel tanto che basta per farla cuocere senza annacquarla eccessivamente. Chiudi con coperchio e fai cuocere per 10-15 minuti. Quando la zucca sarà tenera, frulla tutto con un frullatore a immersione, aggiungi una grattugiata di scorza di limone e un pizzico di cannella in polvere; regola di sale e pepe.

Per i finferli

Pulisci molto bene i finferli, seguendo il mio tutorial. Sbuccia uno spicchio di aglio e fallo soffriggere per qualche secondo con l’olio in una padellina. Elimina dunque l’aglio e aggiungi i finferli: falli saltare 5 minuti. Ora hai tutto quello che ti serve per procedere con l’impiattamento.

Servi

Ora non ti resta che servire il tuo flan: crea nel piatto da portata un letto di vellutata su cui adagiare il tuo flan e i finferli saltati. Il tocco finale? I fili di erba cipollina! Flan di formaggio servito.

Flan con funghi: note

Oltre alla vellutata di zucca, puoi accompagnare il tuoi flan con una crema di pere: sentirai che bontà!

A proposito di funghi: ecco il mio tutorial per conoscere tutte le varietà!

Flan di Parmigiano Reggiano con vellutata di zucca e finferli: conservazione

Ti consiglio di gustare al momento i tuoi flan. In caso dovessero avanzare, puoi conservarli per 1-2 giorni al massimo in frigorifero in un contenitore ermetico e poi scaldarli prima di servire.

4 Commenti

  1. Ciao Sonia, ho intenzione di preparare i tuoi flan e volevo farti una domanda. E’ possibile prepararli in anticipo, tenerli un giorno in frigorifero crudi e cuocerli prima del pranzo? Se invece e’ preferibile cuocerli subito dopo la preparazione devono essere conservati in frigorifero e poi scaldati in forno a quale temperatura e per quanto tempo? Grazie mille!

  2. Ciao Sonia, ho fatto questa ricetta ed è eccezionale, ma è possibile che ci sia un errore nel tempo di cottura del flan? perchè 25 minuti mi sembrano pochi, io ho provato a toglierli dopo 25 minuti ed erano ancora semi-liquidi, li ho lasciati altri 25 minuti ed erano perfetti, mi sono confrontata con altre ricette di flan ed effettivamente il tempo do cottura varia tra i 40 e 50 minuti!!
    Ti faccio i miei complimenti per il sito e per le foto, spiegato tutto benissimo, grazie e buon lavoro
    sara

    1. Ciao Sara, ricorda che cuociono a bagnomaria e l’acqua che andrai ad utilizzare è già bollente prima di essere inserita nel forno 🙂
      un abbraccio

      Sonia

    2. Ciao, anche a me è successa la stessa cosa: pur rispettando la ricetta per filo e per segno, dopo 25 minuti li ho sfornati e un disastro…così ho messo i restanti ancora per 10 minuti, ma non sono ancora bastati…Proverò come te 40-50 minuti. X il resto ricetta super: l’abbinamento con la vellutata di zucca e i funghi fa la differenza…La riproporrò x Natale! Grazie

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie