Gelato al cioccolato

Quando ero piccola, c’erano alcuni appuntamenti fissi che non mi sarei persa per niente al mondo: uno di questi, ti confesso, era la passeggiata pomeridiana della domenica nelle vie del mio piccolo paese, che comprendeva come “premio” finale una tappa obbligata nella gelateria in fondo alla strada. Ho sempre guardato con curiosità e meraviglia quel bancone che pullulava di gelati di ogni tipo, dalle creme alla frutta, ma soprattutto mi sono sempre chiesta cosa succedesse al di là di quella soglia: capirne il principio, il procedimento, la magia insomma. Pur avendo una scelta molto vasta, ogni volta sapevo che sarei sempre tornata sui miei passi chiedendo quello che per me era un grande classico, il gelato al cioccolato. D’altronde si sa, la versatilità del cioccolato è davvero formidabile e lo testimoniano le mie numerose torte, i dessert, milkshake che certo non mancano nel mio ricettario.

Per una merenda, per un dolce fine pasto o semplicemente per godersi un momento di dolcezza, il gelato al cioccolato è un vero passepartout; a casa mia, quando lo preparo, va sempre a ruba e puoi immaginare facilmente il perché: preparalo con la mia ricetta e fammi sapere!

Gelato al cioccolato, goloso in una bella coppa

 

PREPARAZIONE: 45 min. DIFFICOLTÀ: facile. COSTO: economico.

Gelato al cioccolato: ingredienti per 4 persone

latte fresco intero 590 g
panna fresca liquida 90 g
uova 1 tuorlo
cacao amaro in polvere 80 g
saccarosio 145 g
destrosio 50 g
farina di semi di carruba 2 g
farina di guar 1 g

Gelato al cioccolato: procedimento

Per preparare il gelato al cioccolato versa il latte e la panna in un tegame, accendi il fuoco e porta il tutto a 40°, controllando con un termometro da cucina.

Gelato al cioccolato

Ora aggiungi il cacao, mescolando con le fruste a mano, il destrosio e il saccarosio.

Gelato al cioccolato

Aggiungi anche la farina di guar e di carruba e il tuorlo, sempre mescolando per amalgamare gli ingredienti*, quindi porta il tutto a 80°.

Gelato al cioccolato

A questo punto, spegni il fuoco e adagia il tegame in uno più grande contentente acqua fredda e ghiaccio per raffreddare il composto a base di panna e latte. Mentre il composto si raffredda, predisponi la gelatiera.

Gelato al cioccolato

Ora, inserisci direttamente il composto ormai freddo.

Gelato al cioccolato

Dopo circa 30 minuti, il gelato avrà raggiunto la giusta consistenza: spegni la macchina, estrai la pala mantecatrice e il contenitore di congelamento, quindi puoi gustare il tuo buonissimo gelato al cioccolato!

Gelato al cioccolato

Gelato al cioccolato: note

* Una volta aggiunto il cacao, puoi filtrare il composto con un colino a maglie strette, nel caso in cui si dovessero formare dei grumi.

Se ti stai chiedendo se sia possibile sostituire il cioccolato fondente con quello bianco, la risposta è ni. Quest’ultimo ha innanzitutto più zucchero e, più importante, molto grassi anche rispetto al cioccolato al latte. Bisognerebbe provare una ricetta apposita, e presto la farò!

Puoi usare il gelato al cioccolato per il mio zuccotto swiss roll!

Gelato al cioccolato: conservazione

Una volta pronto, puoi conservare il gelato al cioccolato in un contenitore ermetico e in congelatore, anche per 1 mese. Se lo scongeli, non è possibile congelarlo nuovamente.

3 Comments

  1. Ciao Sonia! Non so proprio come recuperare gli ultimi quattro ingredienti…cosa succede se non li aggiungo? Il gelato resta poco denso?

    1. Cioa Erica! Come spiego nella ricetta, gli ingredienti indicati servono a rendere cremoso il gelato, elastico e soprattutto a non congelare troppo 🙂 Omettendo gli ingredienti – che puoi trovare comodamente online o nei negozi specializzati in articoli di cake design – non garantisco un buon risultato 🙂

Comments are closed.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie