Vellutata di carote viola

Non è stupendo il colore di questa vellutata di carote viola? Secondo me, richiama un’eleganza misteriosa da brivido che per Halloween è davvero perfetta! Tra scheletri, cervelli, zucche e ossa paurose, nel mio repertorio d’eccezione non poteva mancare certo questo primo piatto così particolare e d’effetto.

Se ti stai interrogando sul colore di queste verdure, devi sapere che in realtà le carote in origine erano proprio viola e che il loro sapore è esattamente quello familiare di sempre, dolce e unico. Come ti suggerisco nelle note di questa ricetta, però, fai ancora in tempo a preferire quelle comuni, da abbinare in questa vellutata con le patate dolci americane. In fondo, ad Halloween l’arancione è il colore di Jack o’ Lantern…

Già vedo il tuo entusiasmo e la tua curiosità, e anche un po’ di panico al pensiero di creare la ragnatela in superficie: non preoccuparti, lo yogurt greco farà la maggior parte del lavoro grazie alla sua consistenza molto compatta e corposa. Tu dovrai solo avere una mano ferma. E per un’occasione speciale, opta invece per una decorazione elegante, utilizzando semplicemente degli stuzzicadenti! Coraggio allora, prepara questa originale e caratteristica vellutata di carote viola, accompagnala alle mie pizzette ragno e vedrai i tuoi ospiti rimanere di stucco!

Vellutata di carote viola, servita con una meravigliosa decorazione a base di yogurt greco

PREPARAZIONE: 20 min. COTTURA: 40 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Vellutata di carote viola: ingredienti per 4 persone

patate 350 g
carote viola 500 g*
cipollotti 150 g
zenzero fresco grattugiato 1 cucchiaino
brodo vegetale 1 l
rosmarino 1 rametto
salvia 3 foglie
olio extravergine di oliva 30 g
maggiorana 3 rametti
timo 3 rametti
sale fino q.b.

Per decorare

yogurt greco 200 g**

Vellutata di carote viola: procedimento

La base

Per fare la vellutata di carote viola, prepara il brodo e tienilo al caldo. Fai il soffritto: lava e monda i cipollotti, quindi tagliali a rondelle sottili escludendo l’estremità più verde e coriacea. Ponili in un tegame capiente assieme all’olio.

Vellutata di carote viola

Aggiungi anche le foglie di salvia e gli aghi di rosmarino. Lascia soffriggere per 15 minuti circa a fuoco dolce.

Vellutata di carote viola

Lava e asciuga le patate, quindi pelale con un pela verdure. Tagliale a tocchetti di piccole dimensioni. Pela anche le carote viola e riducile a rondelle.

Vellutata di carote viola

Aggiungi patate e carote al soffritto, falle rosolare un istante e aggiungi il brodo caldo.

Vellutata di carote viola

Completa con gli aromi: foglie di timo, maggiorana e una grattugiata di zenzero fresco.

Vellutata di carote viola

La vellutata

Cuoci per una ventina di minuti, fino a quando patate e carote risulteranno morbide. A questo punto condisci con un pizzico di sale a piacere e frulla tutto con un frullatore a immersione, ideale per ottenere una vellutata corposa ed omogenea. Servila in capienti fondine o ciotole.

Vellutata di carote viola

La decorazione

Ora non ti resta che procedere con la decorazione. Lavora con un cucchiaio lo yogurt greco per ammorbidirlo, quindi trasferiscilo in una sac-à-poche. Taglia la punta della sac à poche in modo da creare una bocchetta non più larga di 2 millimetri. Con calma disegna sulla superficie della vellutata la decorazione che preferisci***. Ecco pronta la tua vellutata di carote viola!

Vellutata di carote viola

Vellutata di carote viola: note

*Per ricreare la tipica atmosfera paurosa e tetra di Halloween ho optato per le carote viola, che trovo al mercato o nei supermercati più forniti. Se non le trovi puoi usare tranquillamente quelle arancioni, ugualmente adatte per richiamare il colore tipico delle zucche. In questo caso puoi usare patate dolci americane al posto di quelle classiche, per intensificare la sfumatura. A proposito, hai già provato la mia vellutata  di patate dolci?

**Ho usato yogurt greco perché corposo al punto giusto da lasciare una trama regolare e ben netta. Inoltre contrasta piacevolmente con la dolcezza della vellutata.

***Per Halloween ho fatto una ragnatela, procedi così: disegna dei raggi dalla circonferenza fino ad un punto più o meno al centro della vellutata, lungo tutta la circonferenza; chiudi ora i raggi con lineette curve e irregolari per rendere la ragnatela realistica.

Vellutata di carote viola: conservazione

Puoi conservare la vellutata di carote viola per qualche ora se non hai alternativa e scaldarla poi al microonde o a bagno maria. Ti consiglio però di decorarla appena prima di servirla. Non è l’ideale ma puoi congelare la tua vellutata!

2 Commenti

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie