Confettura di albicocche

Il periodo delle albicocche, ahimè, dura davvero troppo poco. Le si trova solo da giugno a luglio, e raramente sono buone nel vero senso della parola. Quelle di un colore super acceso, mature al punto da sciogliersi in bocca. Se le trovi è davvero una manna e, dopo una doverosa scorpacciata soddisfacente, fare un’ottima confettura di albicocche è la soluzione ideale! Così da averle a disposizione tutto l’anno, in tutta la loro estiva bontà e per iniziare al meglio le tue giornate.

Per comperare frutta e verdura mi reco quasi sempre nello stesso mercato, quello enorme sotto casa mia dove ormai ci salutiamo tutti per nome e sempre col sorriso stampato sul viso. Impiego un po’ a scegliere i prodotti e a volte i dilemmi sono molti perché, come ti ho già raccontato, ogni volta che vedo quelle incantevoli distese di forme e colori perdo la tramontana. Ti verrebbe da ridere se mi vedessi in questi giorni: io lì, ferma davanti alla bancarella, ad annusare e ammirare la cascata variopinta di frutta di stagione. Ne prendo sempre molta, proprio con lo scopo di conservarla anche per i mesi che verranno.

Quindi, dopo aver messo in dispensa quella di fragole, ciliegie e lamponi, ecco a te un altro classico per crostate e dolci sempre di successo: la mia confettura di albicocche e vaniglia ti conquisterà!

PREPARAZIONE: 20 min. RIPOSO: 6 h COTTURA: 30 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per 1 kg di confettura circa

albicocche mature 1250 g
zucchero semolato 500 g*
succo di limone 20 g
bacca di vaniglia 1

Procedimento

Denocciolatura e macerazione

Per fare la confettura di albicocche, lava la frutta e asciugala. Taglia le albicocche a metà lungo la giuntura ed estrai il nocciolo. Riducile a tocchetti abbastanza grossi e trasferiscile in una terrina capiente.

Confettura di albicocche

Aggiungi ora lo zucchero. Incidi per il lungo la bacca di vaniglia, estrai ed amalgama i semini, poi taglia a metà la bacca e lascia anche questa in macerazione. Ne basta anche metà, per la rimanente puoi consultare il mio tutorial su come riciclare la bacca di vaniglia.

Confettura di albicocche

Spremi mezzo limone e aggiungi il suo succo, filtrandolo.

Confettura di albicocche

Amalgama bene gli ingredienti e copri le albicocche con pellicola trasparente a contatto. Riponi tutto in frigorifero per 6 ore o più**.

Confettura di albicocche

La confettura

Trascorso il tempo necessario estrai le albicocche dal frigorifero e travasale assieme al succo in un tegame. Fai cuocere tutto a fuoco dolce, per una decina di minuti fino ad ammorbidire la frutta. All’emergere della schiuma, toglila con una schiumarola. Spegni il fuoco e rimuovi i frammenti di bacca di vaniglia.

Confettura di albicocche

Riduci a purea il resto tramite un passaverdure. Riponi tutto sul fuoco molto basso, indebolendo la fiamma tramite una griglia spargi fuoco. Con un termometro da cucina controlla di non superare la temperatura di 105°, per non caramellizzare troppo lo zucchero. Se non hai il termometro fai la prova piattino: fai cadere qualche goccia di confettura su un piatto inclinato, se questa rimane ferma e non scivola, la confettura è pronta.

Confettura di albicocche

Fidati della temperatura e non avere dubbi: se la confettura è liquida da bollente, vedrai che rassoderà al raffreddamento. Travasa la confettura di albicocche nei vasetti sterilizzati***, chiudili e capovolgili. Ecco pronta!

Confettura di albicocche

Note

Consiglio a chi segue un’alimentazione vegana di prestare attenzione allo zucchero che si acquista, considerando che la riuscita della ricetta sarà un successo con ogni tipo di zucchero.

*Le albicocche sono particolarmente acide, per questo suggerisco mezzo chilo di zucchero per la quantità di frutta indicata. Puoi ovviamente diminuirlo.

**Indico 6 ore per la macerazione ma l’ideale sarebbe arrivare fino a 12, ovvero tutta la notte. In questo modo lo zucchero avrà ulteriore tempo per assorbire l’acqua contenuta nella frutta, esaltandone maggiormente il sapore. Se opti per una macerazione lunga, puoi anche cuocere meno la confettura: regolati quindi sempre con la prova piattino indicata verso la fine della ricetta.

***Per sterilizzare correttamente i vasetti devi bollirli con i tappi, avvolgendoli in un canovaccio per evitare che si frantumino. Per farli asciugare usa il forno: impostalo a bassa temperatura fino a che non si asciugano completamente. Una volta riempiti i vasetti puoi ottenere il sottovuoto riponendoli di nuovo a bollore. Consiglio comunque di lasciarli capovolti in ogni caso fino al raffreddamento.

Conservazione

La confettura di albicocche, previa corretta sterilizzazione dei vasetti, può durare per mesi in luogo buio e asciutto. Una volta aperta consiglio di conservarla in frigorifero per una settimana.

15 Commenti

  1. Buongiorno, chiedo scusa se la domanda sembra un po’ ovvia.. ma 1250 g di albicocche si intendono ancora da denocciolare, quindi una volta pulite e tagliate si avranno circa 1150 g di frutta, è corretto? grazie! 🙂

  2. Buongiorno Sonia
    La temperatura di 105 gradi vale per tutti i tipi di frutta?
    Grazie
    Buona giornata

  3. Buongiorno Sonia
    Se devo fare la marmellata di prugne posso seguire una di queste ricette?
    Grazie
    Buona giornata

  4. La proverò sicuramente anche con la vaniglia, ma io la faccio con la stessa tecnica e, durante la macerazione, metto, per ogni kg di frutta, 5 cappelle fiorali di sambuco. Al momento di cuocerla, le tolgo. Rimangono alcuni fiorellini nelle albicocche, per questo io inserisco un minipimer quasi a fine cottura ma lo faccio andare poco… sono così belle da vedere!

  5. Complimenti per la chiara spiegazione di ogni passo, senza tralasciare nulla al caso, ho messo adesso in frigo le albicocche e domani eseguirò gli altri passaggi. È la prima volta! Le farò sapere. Ancora complimenti! Elena

  6. Ciao io l’ho sempre fatta senza macerazione, mia nonna la faceva cosi
    Metto meno zucchero e la faccio bollire 3 /4 ore
    Che differenza c’é?

    1. Ciao Rita, una cottura così lunga va a distruggere la qualità della frutta.Lo zucchero serve a conservarla più a lungo, altrimenti una volta aperto il barattolo devi consumarla in fretta.
      Buona cucina

    1. Ciao Elena, sono 30 minuti di cottura. Sulla ricetta trovi tutti i dettagli.
      Buona cucina.

  7. Ciao Sonia, se lascio macerare le albicocche una ventina di ore è troppo? Meglio in frigo o fuori? Mi lasci la ricetta per quella di mirtilli? Grazie Paola

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie