gamberoni con pasta kataifi e salsa al mango

Gamberoni in pasta kataifi

  • Preparazione: 0h 30m
  • Cottura: 0h 25m
  • Riposo: 0h 30m
  • Difficoltà: facile
  • Costo: medio
  • Porzioni: 12 porzioni
  • Metodo cottura: Frittura
  • Cucina: Italiana

Se stai cercando un antipasto originale e sfizioso da servire sulla tua tavola natalizia, questi gamberoni avvolti in pasta kataifi e serviti con una salsa agrodolce al mango, sono quello che fa per te. La pasta, a base di acqua e farina, risulta molto croccante e mantiene il gambero morbido e carnoso.

Per un sapore più deciso, prova la ricetta dei gamberi imperiali avvolti da fette di bacon.

Con gli antipasti natalizi puoi davvero sbizzarirti con moltissime ricette: dalle più classiche alle più innovative.

Ingredienti per 12 gamberoni

Per i gamberoni

  • Gamberoni12
  • Pasta kataifi150 g

Per la marinatura

  • Peperoncino fresco1
  • Timofresco4 rametti
  • Scorza di lime1
  • Succo di mezzo lime
  • Olio extravergine d'oliva30 g
  • Pepe nero macinato q.b.
  • Sale fino q.b.

Per la salsa al mango

  • Mango(1 frutto)400 g
  • Succo di mezzo lime
  • Miele30 g
  • Senape di Digione50 g
  • Olio extravergine d'oliva10 g
  • Sale fino q.b.

Per la frittura

  • Olio di arachidi q.b.

Allergeni

Arachidi

Procedimento

Per i gamberoni

Per preparare i gamberoni in pasta kataifi inizia pulendo attentamente i crostacei. Per non sbagliare questo passaggio segui il mio tutorial su come pulire i gamberi. Prima di tutto elimina carapace, poi, con l'aiuto di uno stecchino, rimuovi l'intestino lasciando però la testa e la coda. Disponi i gamberi puliti in una pirofila bassa e larga, senza sovrapporli.

Per la marinatura

Prepara la marinatura dei gamberoni. Rimuovi i semini interni dal peperoncino fresco e tritalo finemente. Trasferiscilo in una ciotola assieme alle foglioline di timo e alla scorza del lime. Aggiungi l'olio extravergine di oliva.

Unisci ora il sale, una macinata di pepe e il succo di mezzo lime filtrato; mescola bene per ottenere un'emulsione. Versa la marinatura sui gamberoni e falli riposare in frigorifero per mezzora, coperti con pellicola trasparente.

Per la salsa al mango

Nel frattempo dedicati alla salsa al mango. Taglia a dadini la polpa del frutto e mettila in un recipiente stretto e dai bordi alti; aggiungi poi la senape e il miele.

Versa il succo dell'altra metà del lime e l'olio extravergine di oliva. aggiusta con un pizzico di sale e riduci in crema con un frullatore a immersione. Versa la salsa in una ciotolina e tienila da parte, in frigorifero.

Per la frittura

Ora che i gamberoni sono marinati puoi prepararli alla frittura. Srotola delicatamente la matassa di pasta kataifi per distenderla molto bene.

Tagliala per ottenere porzioni di 12 g circa e, con ciascuna, avvolgi ogni gambero dopo averlo scolato bene dalla marinatura. Per comodità distendi la porzione di pasta e arrotola il gambero da un'estremità all'altra. Lascia libere testa e coda.

Porta l'olio ad una temperatura massima di 175°: verifica la temperatura con un termometro da cucina. Friggi un paio di gamberoni alla volta, fino a che la pasta kataifi non risulti bella dorata.

Scola i gamberoni sulla carta assorbente. Non ti resta che servire i tuoi favolosi gamberoni in pasta kataifi assieme alla salsa al mango!

Note & consigli

Se vuoi evitare la frittura puoi cuocere i gamberoni in pasta kataifi in forno statico preriscaldato a 180° per qualche minuto.

Qualche altra idea per la salsa? Mescola 50 g di purea di frutti di bosco, 120 g di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale, un pizzico di pepe bianco e il gioco è fatto!

*La pasta kataifi è composta da sola acqua e farina, viene poi lavorata in sottili filamenti che rimangono molto croccanti in frittura. Puoi trovarla in negozi di alimentari etnici o puoi ordinarla online.

*Puoi conservare il carapace dei gamberoni per fare un buon fumetto di pesce ed arricchire risotti e pasta.

*Il termometro è fondamentale per ottenere il fritto perfetto.

Conservazione

Una volta fritti, ti consiglio di consumare immediatamente i gamberoni, quando saranno ancora belli caldi e soprattutto croccanti; non ti consiglio di congelarli.

Puoi preparare la salsa al mango qualche ora prima e conservarla in frigorifero, chiusa in un contenitore ermetico.

Curiosità

La pasta kataifi (chiamata anche kadaif, konafa o knafe) è una composta da sola farina e acqua. L'impasto viene poi tagliata in fili molti sottili, come se fossero spaghettini. Questa pasta è molto utilizzata nella cucina greca, turca e del Medio Oriente. La pasta kataifi è ottima per dare un tocco croccante ai piatti sia dolci che salati. Grazie alla loro forma, puoi modellare gli spaghettini in diverse forme e adagiarli sui tuoi piatti sbizzarrendosi con la tua creatività.

4.6/5
vota