Gazpacho di melone, pesca e feta

Oggi ti stupirò facendoti assaggiare un antipasto diverso dal solito, a base di frutta ma con una punta di salinità estremamente piacevole. Una zuppa fredda, ispirata alla più celebre di tutte: ti presento il mio gazpacho di melone, pesca e feta servita a guarnire in quenelle. Dopo le mie meringhette salate con gazpacho, non puoi perderti questa versione originale e invitante.

La feta sta benissimo con la dolcezza naturale di pesche e melone, regalandoti un momento di pura estasi per cui vorrai fare indubbiamente un bis. Sai, la feta si presta particolarmente ad abbinamenti con frutta: pensa alla mia insalata di anguria e feta… uno spettacolo, freschissimo da gustare in una calda giornata. Anche questa ricetta non è da meno, da conservare per un’occasione particolare: un brunch da completare con pancakes, un antipasto d’eccezione… 

Pronto a gustare un contrasto di sapori che difficilmente scorderai? 

Gazpacho di melone, pesca e feta

PREPARAZIONE: 30 min. RAFFREDDAMENTO: 30 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Gazpacho di melone, pesca e feta: ingredienti per 4 persone

melone 600 g (500 g circa al netto degli scarti)
pesche 400 g (300 g circa al netto degli scarti)
lime succo di mezzo
sale q.b.
pepe bianco q.b.
ghiaccio 4 cubetti

Per le quenelle

feta 200 g
ricotta romana 200 g*

Per decorare

germogli a piacere (facoltativi)
melograno in chicchi a piacere (facoltativi)
pepe bianco macinato a piacere

Gazpacho di melone, pesca e feta: procedimento

Le quenelle

Per prima cosa prepara la feta che servirà poi per le quenelle. Lavora la feta spezzettata a cubetti con la ricotta, ponendole nel frullatore e azionandolo manualmente pochi secondi. In questo modo renderai il formaggio cremoso. Ponilo in una ciotolina e lascialo raffreddare in frigorifero per una mezzora. Nel frattempo procedi con il resto.

Gazpacho di melone, pesca e feta

La frutta

Per fare questo gazpacho fruttato inizia a pulire le pesche e ad asciugarle. Sbucciale e tagliale a tocchetti.

Gazpacho di melone, pesca e feta

Ora il melone: taglialo a fette, rimuovi i semi interni e la buccia esterna. Taglia a tocchetti anche questo.

Gazpacho di melone, pesca e feta

Il gazpacho

Ora metti tutti gli ingredienti e il ghiaccio all’interno del frullatore. Chiudi con il coperchio.

Gazpacho di melone, pesca e feta

Chiudi e avvia la macchina. In pochi istanti otterrai un gazpacho perfetto!

Gazpacho di melone, pesca e feta

Condisci con sale e pepe, aziona ancora un istante e infine versa il gazpacho in un dosatore. Conservalo in frigorifero fino all’impiattamento.

Gazpacho di frutta

Impiatta

Versa il gazpacho nei piatti da portata e completa con le quenelle di feta. Per farle devi modellare un po’ di feta con due cucchiai da minestra fino a conferire la tipica forma allungata.

Gazpacho di melone

Una macinata di pepe, qualche germoglietto e chicco di melograno e il tuo gazpacho di melone, pesca e feta è pronto!

Gazpacho di melone

Gazpacho di melone, pesca e feta: note

*La ricotta deve essere soda e compatta, quindi ti consiglio di optare per quella romana acquistabile al banco della gastronomia.

La quantità di sale e di pepe non è specificata perché dipende molto dal gusto personale.

Gazpacho di melone, pesca e feta: conservazione

Una volta preparato il gazpacho di melone e pesca e feta, consiglio di consumarlo immediatamente. In alternativa puoi conservarlo qualche ora in frigorifero, con il rischio tuttavia che perda brillantezza. Non congelarlo.

7 Commenti

  1. ciao Sonia, domanda forse stupida….ma i 2 formaggi si possono mescolare insieme al gazpacho?

  2. Fatto! Super super buono 😋. Soddisfatta. Peccato non poterti inviare la foto del mio piatto. Grazie Sonia alla prossima 🤗

  3. per chi è allergico alla pesca c’è un altro frutto da poterci abbinare?

  4. Mi è venuta una voglia del tuo gazpacho😋😋😋… irrefrenabile😋😋😋!!! Ho deciso, sará la mia cena!!! Grazie Sonia ci regali sempre fantastiche ricette.

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie