Involtini di vitello con pancetta, pomodori secchi e pinoli

Oggi voglio condividere con te la mia ricetta per gli involtini di vitello con pancetta, pomodori secchi e pinoli… devi sapere che sono veramente squisiti! Come sai, la carne di vitello è la protagonista di alcuni dei secondi più noti e classici della nostra cucina: le scaloppine al limone, il vitello tonnato, l’immancabile arrosto di vitello con patate. Spesso, però, mi capita di cercare ispirazione per preparare piatti di carne diversi dal solito, e, quando ho pensato agli aromi che avrebbero sprigionato questi involtini succulenti una volta realizzati, non ho resistito e mi sono messa ai fornelli!

Perciò, ti invito a preparare subito con me questa ricetta saporitissima che ti permetterà di assaporare gli involtini di vitello in una veste nuova: non resta che iniziare e soprattutto ricordati di fammi sapere come sono venuti una volta mangiati!

Involtini di vitello ricetta

PREPARAZIONE: 10 min. COTTURA: 10 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Involtini di vitello con pancetta, pomodori secchi e pinoli: ingredienti per 4 involtini

4 (240 g) fettine di vitello larghe (larga almeno 12 cm e lunga almeno 20 cm) e sottili
1 rametto di rosmarino
2 foglie di salvia per il trito + 3 per la cottura
3 rametti di timo
aglio 1 spicchio
pinoli 40 g
100 g di fecola di patate (o amido di riso o farina)*
5 pomodori secchi
50 g pancetta tesa (anche affumicata)
80 g vino bianco
60 g burro

Involtini di vitello con pancetta, pomodori secchi e pinoli: procedimento

Per preparare gli involtini di vitello con pancetta, pomodori secchi e pinoli, sfoglia il rosmarino e il timo, quindi prepara un trito fine con le erbe aromatiche e lo spicchio di aglio. Trita anche la pancetta, i pomodori secchi, quindi aggiungi in ciotola anche i pinoli interi e le erbe.

Involtini di vitello con pancetta, pomodori secchi e pinoli

Adagia le fettine di vitello sul piano di lavoro e distribuisci su ognuna un quarto del ripieno, lasciando 1 cm dal bordo; ora, ripiega i lembi più lunghi, quindi procedi arrotolando i tuoi involtini partendo dal lato corto. Per evitare che il ripieno fuoriesca in cottura, infila nella carne uno stuzzicadenti. Prosegui fino a terminare gli ingredienti. A questo punto, passa i tuoi involtini nelle fecola di patate distribuendoli in maniera uniforme.

Sono irresistibili, gustosi e sulla tavola fanno un gran figurone: prova i miei involtini di vitello con pancetta, pomodori secchi e pinoli!

Metti sul fuoco una padella e fai sciogliere il burro*, aggiungi le foglie di salvia per farle rosolare, quindi fai cuocere gli involtini, coprendo con un coperchio. Sfuma con il vino bianco, lasciandolo evaporare completamente, quindi regola di sale e pepe e cuoci per 5 minuti a fuoco basso.

Involtini di vitello con pancetta, pomodori secchi e pinoli

Ora puoi procedere con l’impiattamento, aggiungendo un po’ di fondo di cottura per completare, e -perché no – qualche pinolo!

Involtini di vitello

Involtini di vitello con pancetta, pomodori secchi e pinoli: note

* In alternativa al burro, puoi utilizzare anche l’olio.

A proposito di involtini: prova anche i miei involtini con prosciutto e formaggio oppure i gustosi involtini di fagiolini e pancetta!

Involtini di vitello con pancetta, pomodori secchi e pinoli: conservazione

Ti consiglio di consumare i tuoi involtini di carne con pancetta, pomodori secchi e pinoli al momento. Se ti avanzano, puoi conservarli in frigorifero per 2-3 giorni in un contenitore ermetico.

3 Commenti

  1. Buona sera Sonia, scusami ma non trovo la quantità dei pomodori secchi. Potresti indicarmela?
    Grazie
    Saluti
    Silvana

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie