Bocconcini di rana pescatrice alla pancetta con purè di cavolo romanesco

Metti una sera infrasettimanale, la voglia di una cena speciale fatta in casa, poco tempo e molta fame! Io le risolvo spesso così queste situazioni, con un buon secondo piatto magari di pesce, accompagnato da una verdura. Un piatto unico, che non richiede troppo tempo, ma che soddisfa appieno la gola!

Tra il pesce amo la rana pescatrice: la sua carne è delicata e gustosa, tenera e succosa, e racchiuderla nella pancetta permette di mantenere tutti i suoi sapori all’interno del piatto, per non perdere nemmeno un briciolo della sua morbidezza e donarle un surplus di profumi.

E per accompagnare un purè insolito, di un verde brillante e goloso, preparato con il broccolo romanesco e i suoi splendidi frattali! Che dici? Nulla da invidiare ad una cena stellata, ma fatto nella tua cucina!

PREPARAZIONE: 30 min. RIPOSO: 30 min. COTTURA: 30 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: medio

Ingredienti per 4 persone

Per la coda di rospo

coda di rospo 750 g
pancetta al pepe Bedogni 120 g (16 fette)
arancia la scorza grattugiata di 1
limone la scorza grattugiata di 1
timo 3 rametti
sale q.b.
olio extravergine d’oliva q.b.

Per il purè

broccolo romanesco in cimette 250 g
patate a cubotti 250 g
sale e pepe q.b.
Olio extravergine d’oliva q.b.

Procedimento

Pulisci i tranci* di pesce dalla lisca centrale e dalla pelle esterna, quindi suddividili in bocconcini da 35-40 g (dovrai ottenere 16 bocconcini, 4 a trancio). Disponili su un piatto sufficientemente grande da contenerli tutti senza sovrapporli, quindi irrorali con poco olio, un pizzico di sale, la scorza di arancia e limone e le foglioline di timo. Coprile con pellicola trasparente e riponili in frigorifero a marinare per circa mezz’ora.

Per il purè

In una pentola sufficientemente capiente porta a bollore** l’acqua senza salarla, quindi immergi le cimette di cavolo e la patata tagliata a cubotti. Lascia lessare per 12 minuti, quindi scola le verdure e lasciale intiepidire. Trasferiscile ora nel bicchiere del mixer ad immersione e frullale aggiungendo un filo d’olio e regolando di sale e pepe***.

Adagia una fetta di pancetta sul tagliere, appoggia sopra il bocconcino di pesce (senza eliminare la marinatura) e richiudi la fetta su se stessa, quindi appoggia il bocconcino su una teglia foderata con carta forno capovolgendolo, in modo che la chiusura della fetta di pancetta rimanga sotto. Ripeti l’operazione per tutti i bocconcini.

Cuoci i bocconcini in forno statico preriscaldato a 200° per 13 minuti, quindi estrai la teglia e lasciali intiepidire.

Ora puoi impiattare i tuoi bocconcini: disponi uno strato di puré, spolveralo con i semi di sesamo e adagia 4 bocconcini di pesce su ogni piatto. I tuoi bocconcini di coda di rospo sono pronti per essere serviti!

Note

* Se preferisci, puoi utilizzare anche un pezzo intero di coda di rospo

** Immergi le verdure quando l’acqua sarà in ebollizione e tagliale a piccoli pezzi: in questo modo il verde brillante del cavolo romanesco si manterrà anche nel piatto finale

*** Nel caso il purè risultasse troppo compatto, puoi ammorbidirlo utilizzando un po’ d’acqua di cottura.

Secondi di pesce golosi e leggeri

Amo servire il pesce a tavola almeno un paio di volte a settimana: mi permette di avere menù vari e sempre bilanciati! A volte mi lancio in ricette complicate, ma spesso preferisco scegliere con cura ingredienti golosi ma semplici e mixarli tra loro. Vi lascio qualche idea!

Conservazione

Se avanzano i tuoi bocconcini di rana pescatrice, saranno perfetti anche il giorno dopo ben conservati in frigorifero in un contenitore ermetico. Evita di congelarli.

-->

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie