Involtini di pesce spada alla messinese

Quando vivevo in Calabria, mi capitava di frequente di fare un saltino al di là dello stretto per gustare i sapori meravigliosi che la Sicilia sa regalare. Bastava poco, si trattava alla fine di un tragitto di pochi kilometri, ma mettere piede sull’isola con i suoi colori e la sua atmosfera, era come partire per un mondo di vacanza magico e speciale. 

La cucina siciliana non credo tema rivali nel mondo: è proprio come la sua terra, un connubio tra barocco e semplicità. E questi spiedini sono uno degli esempi. Semplici in verità, sia da preparare che da gustare. Ma al palato regalano un’esplosione di sapori: il sapore importante del pesce spada, la dolcezza della passolina, l’acidità gentile del limone… tutto meravigliosamente unito in un equilibrio che altrove è difficile da ritrovare. 

Ti lascio la ricetta: in fondo si tratta delle versione di pesce dei più famosi involtini di vitello. Scommetto che presto li rivedrò sulla tua tavola!

PREPARAZIONE:40 min. COTTURA: 25min.  DIFFICOLTÀ:bassa COSTO: medio

Ingredienti per 4 persone

pesce spada 8 fette da circa 120 g l’una spesse 2/3 mm
olio extravergine di oliva 40 g + q.b. per la teglia
cipolla 60 g
uva passolina 40 g *
pinoli 30 g
aglio 2 spicchi
basilico 10 foglie
prezzemolo 1 ciuffetto
pecorino grattugiato 30 g
pangrattato 30 g
limoni non trattati 2
alloro 16 foglie
sale q.b.
pepe q.b.

Per impanare

Pangrattato 50 g

Procedimento

Per prima cosa metti in ammollo l’uva passolina in una ciotola con acqua tiepida per farla rinvenire.

Elimina quindi la pelle dalle fette di pesce spada. Battine 6 con un pestacarne allo spessore di 2 mm**. Tagliale a metà. Trita finemente le altre due fette e mettile da parte.

In un tegame, scalda l’olio con la cipolla tritata. Unisci la polpa di pesce spada tritata e cuoci a fiamma media. A questo punto, scola l’uva passolina e uniscila al pesce spada insieme al basilico, all’aglio e al prezzemolo tritati. Aggiungi anche i pinoli, la scorza grattugiata del limone, 30 g di pangrattato e rosola il tutto per bene. Quando il composto sarà asciutto, a fiamma spenta, unisci il pecorino, sala e pepa a piacere. Taglia i limoni*** (anche quelli senza buccia) a fette e poi di nuovo a metà ricavando delle mezzelune di mezzo centimetro. Prendi le fettine di spada e stendile, salale e pepale.

Adagia al centro di ognuna 30 g di ripieno che hai preparato. Chiudi i lati lunghi verso l’interno di 1 cm e arrotola l’involtino partendo da uno dei lati corti, stringendo per bene. Prendi 4 stecchi di legno (o di acciaio) della lunghezza di 20 cm. Infilza mezza fetta di limone, poi una foglia di alloro, un involtino, poi un’altra fetta di limone e una di alloro; di nuovo un involtino e così via fino a infilzare 3 involtini su ogni stecco. Crea in totale 4 spiedini. Ungi una teglia da forno, passa gli spiedini nel pangrattato restante per coprirli in maniera uniforme e adagiali sulla teglia ben oliata. Concludi con un altro filo di olio, un pizzico di sale e cuoci in forno statico in modalità grill per circa 10/12 minuti. Una volta pronti, servili ben caldi .

Note

* L’uva passolina è una tipologia di uvetta o uva passa, tipica della Sicilia. Si tratta di un’uvetta piccolissima, come una piccola pioggia d’oro, che sull’isola viene utilizzata in moltissime preparazioni

** Se temi di poter rovinare le tue fettine con il pestacarne, fai questa operazione tra due fogli di pellicola trasparente

*** Anche i limoni, rigorosamente biologici dato che dovrai usarne anche la buccia, dovranno essere affettati piuttosto sottilmente.

Sicilia bedda: ricette siciliane

…e tanto, tanto gustosa! Non ci sono ricette siciliane che non meritino almeno un superlativo per essere descritte. In qualunque angolo dell’isola si arrivi, si possono sempre gustare piatti meravigliosi: ho provato a riprodurne qualcuno e ti lascio le ricette proprio qui:

Conservazione

I tuoi involtini saranno perfetti appena fatti. Dovessero avanzare, li puoi tenere in frigorifero ben chiusi in un contenitore ermetico per 24 ore. Puoi congelarli da crudi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie