Impepata di cozze risultato finale

Impepata di cozze

  • Preparazione: 1h 0m
  • Cottura: 0h 40m
  • Difficoltà: media
  • Costo: basso
  • Porzioni: 8 persone
  • Metodo cottura: Fornello
  • Cucina: Italiana

L’impepata di cozze è un piatto tipico della cucina partenopea. In ogni menù di pesce che si rispetti, ‘a ‘mpepata e cozze non può mancare, come antipasto o come secondo piatto. La carta vincente di questa ricetta è la sua semplicità: negli ingredienti e nella preparazione. Che cosa ti occorre? Cozze freschissime di prima qualità, abbondante pepe e crostoni di pane croccante.

Fare scarpetta con il sughetto delle cozze è obbligatorio. Se vuoi stupire ancora di più i tuoi ospiti prepara un buon pane di semola fatto in casa!

Ingredienti per 8/10 persone

Per le cozze

  • Cozze 2 kg
  • Aglio 2 spicchi
  • Olio extravergine d’oliva 50 g
  • Prezzemolo tritato15 g
  • Peperoncini freschi piccanti facoltativo2
  • Pepe nero macinato abbondante

Per i crostini di pane

  • Pagnotta di grano duro 4 fette
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Aglio 1 spicchio

Allergeni

Molluschi Cereali e derivati

Procedimento

Per le cozze

Per prima cosa pulisci bene le cozze; elimina quelle aperte e quelle rotte. Con il dorso di un coltello gratta via le sedimentazioni e i cirripedi (le incrostazioni bianche) e con una paglietta di acciaio nuova pulisci il guscio. Prendi poi le cozze una ad una e strappa la barbetta che fuoriesce.

Sciacqua bene le cozze sotto l’acqua corrente. Se hai poco tempo, fai pulire le cozze alla pescheria dalle quali le compri, facendo attenzione a consumarle entro la giornata.

La pulitura dei molluschi è un passaggio fondamentale, leggi il mio tutorial su come pulire le cozze fresche per evitare errori.

impepata di cozze pulitura cozze

Prepara il resto degli ingredienti: trita il prezzemolo, sbuccia l’aglio e taglialo a metà. Infine, taglia in due il peperoncino, elimina i semini interni e sminuzzalo.

Metti le cozze pulite in una pentola capiente e condiscile con l’olio extravergine di oliva, il prezzemolo, il peperoncino e l’aglio. Aggiungi poi una generosa dose di pepe macinato.

Cottura

Chiudi la pentola con il coperchio e lascia aprire le cozze a fuoco vivace; ci vorranno 3-4 minuti. Spegni il fuoco.

Nel frattempo tosta le fette di pane in forna a 200° per circa 5-10 minuti, fino a che saranno dorate e croccanti. Sfornale, strofinale con lo spicchio d’aglio e cospargile con un filo di olio extravergine di oliva.

Composizione

Disponi le cozze in un piatto da portata e servile calde con qualche fetta di pane tostato. Buon appetito!

Note & consigli

*Se non ami il piccante puoi omettere il peperoncino o il pepe, oppure entrambi. Se vuoi rendere le cozze più aromatiche, puoi aggiungere dello zenzero o della scorza di arancia o limone grattugiata.

Varianti della ricetta

Con l’impepata di cozze il risultato è assicurato. Se vuoi sperimentare però qualche versione più golosa ed elaborata , non perderti la ricetta delle cozze arraganate, delle cozze fritte o delle cozze alla tarantina

Voglia di gratinatura? Prova le cozze gratinate o le capesante gratinate.

Conservazione

Puoi conservare l’impepata di cozze in frigorifero per un giorno. Se le cozze sono freschissime puoi congelarle da cotte mettendole dentro a dei contenitori adatti o negli appositi sacchetti, eliminando tutta l’aria possibile. Tienile in freezer per massimo 6 mesi.

Curiosità

Le cozze sono protagoniste di tantissimi piatti della cucina partenopea. Si narra che la zuppa di cozze, fosse tra i piatti preferiti di Ferdinando I di Borbone, re delle due Sicilie; il monarca era solito pescare i molluschi nelle acque di Posillipo. A quel tempo le cozze erano considerate come un cibo povero, tipico dei banchetti popolari.

Attorno al ‘700 l’impepata di cozze iniziò a farsi strada tra le tavole dell’aristocrazia, incantando anche i palati più nobili della società.

4.7/5
vota