Pad thai

Se conosci la cucina tailandese, allora hai sicuramente assaggiato e gustato il favoloso pad thai: questo piatto unico è ricco di sapore, a base di pollo, uova strapazzate, arachidi, spaghetti di soia e di tante salsine irresistibili tipiche di questa tradizione culinaria. 

Una volta reperiti tutti gli ingredienti ti renderai subito conto che si tratta di una ricetta molto semplice, con la massima soddisfazione di chi la preparerà e assaggerà. Sai, in Thailandia il pad thai è uno degli street food per eccellenza da molto tempo e il resto del mondo l’ha conosciuto e apprezzato solo dopo la Seconda guerra mondiale. Se sei curioso di provarlo non farti sfuggire i miei consigli dettagliati, assieme alla freschissima insalata som tam e il curry giallo con manzo… insomma, parola d’ordine: sapidità e colore!

In cucina mi piace essere un po’ folle e allontanarmi spesso dai lidi sicuri e già esplorati. Come dico sempre, se non si ha la possibilità di viaggiare fisicamente lo si può certamente fare tramite la cucina!

Pad thai, servito su un tipico piatto orientale, con tanto di bacchette

PREPARAZIONE: 15 min. COTTURA: 30 min. DIFFICOLTÀ: facile. COSTO: economico.

Pad thai: ingredienti per 4 persone

Mi raccomando, leggi sempre le etichette degli ingredienti e controlla che gli ingredienti senza glutine siano certificati: sulla confezione deve esserci il marchio della spiga barrata! In questo caso controlla salsa di soia e pasta di riso.

spaghetti di riso 150 g
petto di pollo 350 g
cipollotti 2
aglio 2 spicchi
salsa di soia 20 g*
succo di tamarindo 50 g
salsa di pesce 15 g
pasta di gamberi 1 cucchiaino
zucchero semolato 30 g
gamberetti 200 g
uova medie 4
arachidi tostate (o anacardi) 4 cucchiai
olio di semi 50 g
sale fino q.b.

Pad thai: procedimento

La base di carne, gamberetti e uova

Per fare il pad thai ti consiglio di organizzarti con wok**, padella anti aderente e pentola. Scalda una pentola antiaderente e rompi le uova al suo interno: strapazzale fino a quando sono cotte. Tienile da parte.

Pad thai

Comincia a tagliare il petto di pollo a cubetti di circa 2,5 cm. Nel wok fai un soffritto con l’olio di semi, l’aglio e i cipollotti tritati abbastanza finemente. Tieni da parte una manciata di cipollotto tritato. Fai ora sbianchire*** nel soffritto il pollo: scottalo leggermente senza farlo cuocere del tutto.

Pad thai

Aggiungi la salsa di soia e i gamberetti. Continua con salsa di tamarindo, e zucchero, ingredienti fondamentali per dare a questo piatto il sapore caratteristico.

Pad thai

Infine, aggiungi salsa di pesce e pasta di gamberi. Incorpora anche i cipollotti tenuti da parte e le uova strapazzate preparate in precedenza. Amalgama bene tutto quanto e puoi finalmente gustare il tuo pad thai!

Pad thai

Gli spaghetti di riso e completa il piatto

Porta a bollore l’acqua in una pentola, salala leggermente e fai cuocere gli spaghetti di riso per 1 minuto*****. Scolali direttamente nel wok e fai saltare tutto per qualche minuto. Spegni il fuoco e aggiungi le arachidi tostate tritate. Il tuo pad thai è pronto!

Pad thai

Pad thai: note

*Come anticipato, controlla che la tua salsa di soia sia senza glutine!

**Il wok è la celebre padella molto capiente e semi tonda, usata moltissimo nella cucina orientale.

***Parlo di questa tecnica nel mio tutorial sulle tecniche di cottura.

****Anche se la cottura richiede più tempo, ho preferito ammorbidirli per poi completare la cottura nel wok. Ti assicuro che il risultato sarà migliore.

Pad thai: conservazione

Puoi conservare il pad thai in  frigorifero per un paio di giorni al massimo, ben chiuso in un contenitore ermetico. Non consiglio di congelarlo.

4.9/5
vota

1 Commento

  1. Dove trovare e acquistare la salsa di tamarindo, la salsa di pesce e la pasta di gamberi??? Grazie

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie