Torta foresta nera

Sono stata diverse volte nella Schwarzwäld, nel cuore della Germania. Sembra di entrare in un altro mondo, come sospeso, sinistro da una parte ma incredibilmente affascinante e brillante dall’altro. Passeggiando si respirano miti e leggende, dai più folkloristici ai più conosciuti come alcuni narrati tramite le fiabe dei fratelli Grimm. La Schwarzwälder kirschtorte, però, ovvero la torta foresta nera – letteralmente torta alle ciliegie della foresta nera – tutto è tranne che una leggenda: la sua bontà è reale, tangibile, irresistibile, quasi peccaminosa.

Una base al cacao leggera e spumosa, ciliegie succose e kirsch nel mezzo, crema chantilly ad avvolgere ogni strato e cioccolato fondente a dare quel tocco di sapore deciso che sembra essere nato appositamente per questo dolce. Io ho optato per quelle fresche, ma per decorare la torta foresta nera puoi usare anche delle buonissime ciliegie sciroppate fatte in casa oppure le amarene in barattolo che trovi al supermercato. Ho usato il kirsch come da tradizione ma puoi omettere la parte alcolica oppure sostituirla con rum o brandy.

Qualunque sia la tua scelta, sentirai che sensazione meravigliosa affondare il coltello ed estrarre un’abbondante fetta, in triplice stratificazione, e osservare l’espressione incantata di parenti e amici! Ecco a te la mia torta foresta nera, per rendere un’occasione speciale leggendaria per davvero.

Torta foresta nera pronta su alzatina

PREPARAZIONE: 40 min. COTTURA: 60 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: medio

Ingredienti per uno stampo a cerchio apribile di 20 cm di diametro

Per la base

uova medie 5
zucchero semolato 170 g
farina 00 100 g
amido di mais 50 g
cacao amaro in polvere 30 g
lievito chimico in polvere 10 g
acqua 40 g

Per la farcitura

ciliegie 500 g*
zucchero semolato 80 g
kirsch 80 g

Per la crema alla panna

panna fresca liquida 750 g
mascarpone 200 g
latte condensato 150 g
vaniglia in bacca 1

Per guarnire

cioccolato fondente 150 g
ciliegie 10

Procedimento

Per la base

Per preparare la foresta nera, per prima cosa fai la base al cacao. Separa i tuorli dagli albumi e monta questi ultimi assieme a poco zucchero alla volta, in una planetaria munita di frusta (o con uno sbattitore elettrico). Una volta ottenuta una spuma compatta, aggiungi l’acqua a filo. Incorpora ora un tuorlo alla volta, e lascia che si amalgami bene al composto prima di aggiungere il successivo. Continua a montare per 15 minuti, l’impasto deve risultare chiaro e spumoso.

Torta foresta nera

Aggiungi manualmente con una spatola gli ingredienti secchi. Farina, amido, cacao e lievito setacciati assieme; incorporali bene mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontare il composto.

Torta foresta nera

Imburra e rivesti lo stampo. Ecco nel dettaglio come foderare con carta forno le tortiere. Versa al suo interno l’impasto e cuocilo in forno statico preriscaldato a 175° per 40-45 minuti. Una volta pronto fai la prova stecchino: se estraendolo dalla torta risulterà pulito e asciutto, allora la torta è cotta. Puoi vedere il mio video qui sotto.

Torta foresta nera

Le ciliegie

Lava bene le ciliegie, rimuovi il picciolo ed estrai il nocciolo con l’apposito strumento per lasciarle intere***. Trasferiscile in una padella antiaderente assieme allo zucchero, poi aggiungi il kirsch e lasciale ammorbidire a fuoco dolce per una decina di minuti. Dovranno rilasciare tutto il loro buonissimo succo. Una volta pronte, lasciale intiepidire a parte.

Torta foresta nera

Scola le ciliegie in un colino, raccogliendone lo sciroppo in una ciotolina.

Torta foresta nera

Per la crema

Metti la panna, il mascarpone e il latte condensato freddi da frigorifero nella ciotola di una planetaria munita di frusta; aggiungi anche i semini interni della bacca di vaniglia e aziona la macchina, montando gli ingredienti fino ad ottenere una consistenza stabile e spumosa.

Ecco il mio tuotoril su come montare la panna!

Composizione

Ora che la base si è completamente raffreddata, sformala. Puoi sezionarla ottenendo tre strati. Nel mio tutorial su come tagliare il pan di Spagna e nel mio video qui sotto illustro le soluzioni per farlo con precisione.

Posiziona lo strato di base sul piatto da portata e bagnalo con un terzo di sciroppo di ciliegia. Copri la superficie di crema, rivestendo la superficie.

Torta foresta nera

Distribuisci ora metà delle ciliegie. Copri con lo strato centrale e ripeti le operazioni: bagna lo strato con lo sciroppo, coprine la superficie con la crema e aggiungi le ciliegie. Posiziona l’ultimo strato di torta.

Torta foresta nera

Irroralo con quanto rimane dello sciroppo. Copri l’intera superficie della torta con la crema, stendendola bene con una spatola.

Torta foresta nera

Ricava dei riccioli di cioccolato fondente con un pela verdure; premi delicatamente il cioccolato sui bordi della torta.

Torta foresta nera

In superficie, invece, crea dei mucchietti di crema con la sac à poche. Decora con le ciliegie con tanto di picciolo, infine con i riccioli di cioccolato. La tua torta foresta nera è pronta!

Note

* Se non è tempo di ciliegie e non hai ciliegie sciroppate fatte in casa, puoi usare le amarene sciroppate che trovi in commercio!

*** Se non hai l’apposito strumento puoi sempre armarti di pazienza e usare la lama di un coltellino, cercando di lasciare le ciliegie più intatte che puoi e intere

**** Una volta usata, non buttarla via: ecco il mio tutorial su come riciclare la bacca di vaniglia.

Conservazione

Puoi conservare la torta foresta nera in frigorifero per 3 giorni al massimo, in un contenitore ermetico o protetta con la pellicola trasparente. La torta si può congelare, intera o a fette, e si può tenere in freezer per 2-3 mesi. Quando vorrai consumarla, mettila in frigorifero a scongelare la sera prima.

Sapevi che…

Si pensa che la foresta nera sia stata inventata nel 1915 da Josef Keller, proprietario del Café Agner di Bad Godesberg; per altri, invece, le sue romantiche origini sarebbero legate alla catena montuosa germanica del Baden-Württemberg nota per i suoi alberi di ciliegio piantati dalle coppie appena sposate come tradizione. A ispirare, invece, il nome di questa torta sarebbero proprio gli abiti tradizionali tedeschi: gonna scura come il cioccolato, camincia bianca come la panna e cappelli rossi come le ciliegie!

18 Commenti

    1. Ciao elisa ,per uno stampo da 22 cm dovrai aggiungere ancora mezza dose di tutto.
      Buona cucina

  1. Buongiorno, visto che non riesco a reperire il kirsch, con cosa potrei sostituirlo?

      1. Ti ringrazio! E se volessi provare un’alternativa analcolica per la bagna, cosa mi consigli?

        1. Ciao Silvia, prova a fare uno sciroppo con acqua e zucchero. Buona cucina

  2. Grazie mille Sonia
    Indicazioni perfette per una torta meravigliosa
    Mi sono trovata in difficoltà ad attaccare le scaglie di cioccolato!! Forse fa troppo caldo!

    1. Ciao Claudia, grazie. Sono contenta che ti è piaciuta, si forse il caldo non aiuta con il cioccolato. Dovresti farlo in un luogo fresco o al mattino.

      Buona cucina

  3. Io la faccio senza lievito e soprattutto non monto i bianchi d’uovo perché la rendono un po’ dura ma proverò anche il tuo metodo

    1. Ciao <3 vedrai che seguendo passo passo la mia ricetta non verrà dura.
      Un abbraccio <3

  4. Ottimo articolo (come sempre) da parte di Sonia. Io personalmente non conoscevo la torta della foresta nera fino a quando non sono andato a vivere in Baviera e, da quel momento, è stato amore al primo morso! Se vi piace il cioccolato, se siete dei patiti della panna o del pan di spagna, questo è sicuramente il dolce che fa per voi! Un saluto all’autrice e a tutti i golosi all’ascolto.

  5. Ciao Sonia…ieri ho realizzato la mia prima torta Foresta Nera seguendo passo passo la tua ricetta, utilizzando le amarene sciroppate, è venuta benissimo, molto molto buona…
    Grazie

  6. Ciao Sonia come potrei variare le dosi della base al cacao per uno stampo da 23 cm ? Potrei usare il maraschino al posto del kitsch ? Grazie mille !!

  7. Ciao Sonia! Sono sempre io, Gianmario! Volevo fare questa stupenda ricetta per capodanno, ti volevo chiedere se secondo te le ciliegie posso sostituirle con i semini della melagrana! Grazie mille 🙂

  8. Sonia ho il forno ventilato a quanti gradi e per quanto tempo devo cuocerlo? Grazie mille in anticipo ?

  9. La ricetta della torta foresta nera penso sia una tua rivisitazione ,credo che la ricetta originale nn preveda l’uso della chantilly ma bensì panna montata e nn zuccherata . È cosí? Cmq sia da fare!!!!

  10. Finalmente riesco a leggere questa stupenda ricetta! Foto bellissima, spiegazione semplice e precisa, introduzione interessante.Non resta che provare a farla!

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie