Brutti ma buoni

Uno dei dilemmi di ogni cuoco che si rispetti, sia esso professionista o amatoriale, è: ma ora che ho usato i tuorli per il mio piatto, come riutilizzo gli albumi? Scherzo ovviamente, ma i brutti ma buoni sono dei biscottini friabili e veloci che sicuramente si prestano bene anche a questo scopo, oltre che ad accompagnare un thè fumante!

Piccoli e dolcissimi, si preparano con pochi ingredienti, e, come dice il vecchio proverbio, non bisogna farsi ingannare dal loro aspetto: sono brutti, perché si formano dosando l’impasto a cucchiaiate sulla teglia, ma deliziosi, infatti andranno a ruba!

Sono nati nel Nord Italia, in particolare sembra che derivino dal Piemonte, ma ormai sono diffusi un po’ in tutta la nostra penisola, con qualche piccola variante negli ingredienti. E in effetti, ti svelo un segreto, anche io a volte sostituisco le nocciole con altra frutta secca, quando mi prende un’inesauribile voglia di dolce, ma non ho voglia di uscire a fare la spesa! E per averli perfettamente friabili ti racconto nella ricetta il mio piccolo segreto… Insomma, ci vuole più tempo a spiegarli che a farli questi biscotti: pronti a venire in cucina con me?

Biscotti di albumi e nocciole su vassoio

PREPARAZIONE: 30 min. COTTURA: 40 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per 15 biscotti

albumi 80g *
zucchero semolato 160 g
granella di nocciole 200 g **

Procedimento

Monta nella ciotola di una planetaria munita di fruste gli albumi finchè diventeranno bianchi; aggiungi lo zucchero in tre volte distinte fino a ottenere una meringa spumosa. Se non sai come fare, puoi guardare il mio tutorial su come montare gli albumi.

Una volta ottenuto un composto areato, a mano e delicatamente, unisci con un lecca pentole la granella di nocciole.

Versa il composto in una pentola di acciaio bassa e larga e cuoci a fuoco dolce mescolando delicatamente per circa 7-8 minuti: questa operazione servirà ad asciugare la meringa e a rendere i dolci più croccanti e friabili dopo la cottura, altrimenti rimarrebbero gommosi.

Terminata la cottura, spegni il fuoco e preleva una cucchiaiata di composto che disporrai sulla carta forno aiutandoti ad appoggiarla con un altro cucchiaio. Tieni distanziati i mucchietti perché in cottura tenderanno a gonfiare.

Inforna i biscotti in forno statico preriscaldato a 150° per 30 minuti: a metà cottura, apri leggermente la porta del forno per qualche secondo per permettere al vapore di fuoriuscire, poi continua la cottura.

Una volta cotti, estrai i brutti ma buoni dal forno e lasciali intiepidire, poi mettili a raffreddare completamente su di una gratella. I tuoi brutti ma buoni sono pronti per essere gustati!

Note

* Usa albumi a temperatura ambiente: in questo modo monteranno meglio e i tuoi dolcetti saranno ancora più friabili

** Puoi sostituire le nocciole con altra frutta secca a guscio a tuo piacere, sempre tritata. A me piace anche mischiare nocciole, pinoli e mandorle…

Cosa fare con gli albumi?

Prima ci scherzavo ma in effetti riutilizzare gli albumi è sempre un po’ un dilemma! Innanzitutto voglio ricordarti che se vuoi li puoi congelare: un buon modo per averli sempre a disposizione! E poi…. chiffon cake, angel cake, macarons, biscottini ma anche pasta fatta in casa e frittate… gli albumi sono molto versatili e ti permettono di creare tantissime cose in cucina! Ti lascio qualcuna delle mie ricette preferite .

Conservazione

I brutti ma buoni si conservano anche per 10 giorni se li tieni ben chiusi in un barattolo di vetro o una scatola di latta. Ti sconsiglio la congelazione.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie