Polpette di melanzane

Chi dice che le verdure non possono essere irresistibili e buone da non credere? A me basta pensare a un fresco pinzimonio, a un colorato ragù, a invitanti spiedini per avere l’acquolina in bocca!

Oggi ho fatto una ricetta sfiziosa, che soddisfa sempre adunate di ospiti famelici o bimbi un po’ riluttanti: le polpette di melanzane. Sono una variante delle classiche di carne o delle più famose di zucchine, da proporre quotidianamente come secondo piatto oppure come aperitivo, da servire con dei graziosi stuzzicadenti per facilitare e ingolosire gli ospiti.

Pensa che mia figlia Laura me ne faceva tenere da parte preventivamente perché sapeva che, tornando tardi da scuola, c’era un altissimo rischio di rimanere a bocca asciutta! E devo ammetterlo, la prima debole sono io: adoro rubare la prima polpetta che friggo, ma ovviamente è solo per un doveroso assaggio. Le melanzane, insomma, per me sono deliziose in qualunque modo le si cucini, dal babaganoush alla parmigiana, alla pasta alla Norma. Non ti resta che prenderne un bel po’ e provare tutte queste ricette, a partire dalle polpette di melanzane!

Polpette di melanzane ricetta

PREPARAZIONE: 10 min. COTTURA: 75 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per 20 polpette

melanzane tonde 600 g*
pane 170 g al netto degli scarti
pecorino grattugiato 20 g
Grana Padano grattugiato 80 g
aglio 1 spicchio
uova medie 1
basilico 1 mazzetto
pepe nero macinato q.b.
sale q.b.

Per impanare

pangrattato 150 g

Per friggere

olio di arachidi 1 l

Per formare le polpette

olio extravergine di oliva q.b.

Procedimento

Per fare le polpette di melanzane, occupati per prima cosa delle melanzane: lavale e asciugale, quindi disponile intere su una leccarda foderata con carta forno e cuocile in forno statico preriscaldato a 200° per 1 h.

Polpette di melanzane

Una volta cotte lasciale intiepidire, rimuovi il picciolo e la buccia, vedrai che si staccherà facilmente. Premi la polpa in un colino per eliminare quanta più acqua di cottura possibile, quindi trasferiscila in un tegame.

Polpette di melanzane

Taglia il pane e rimuovi la crosta, quindi riduci la mollica in un food processor. Aggiungila alla polpa di melanzane.

Polpette di melanzane

Incorpora anche i formaggi grattugiati, l’uovo e lo spicchio d’aglio tritato dopo aver rimosso l’anima. Condisci con sale e pepe macinato.

Polpette di melanzane

Taglia il basilico a striscioline sottili**. Aggiungi all’impasto anche il basilico e amalgama bene.

Polpette di melanzane

Ungiti le mani con un goccio di olio extravergine di oliva e, mentre l’olio di semi raggiunge la temperatura massima di 175°, forma le polpette. Preleva circa 30 g di impasto e modellalo sul palmo della mano per dargli la tipica forma sferica.

Polpette di melanzane

Passa ogni polpetta nel pangrattato in modo da ricoprirla completamente, quindi friggine poche alla volta per non abbassare troppo la temperatura dell’olio. Impiegheranno pochi minuti a cuocere, girale e aspetta che siano belle dorate in superficie. Man mano che sono pronte scolale su un foglio di carta assorbente. Le tue polpette di melanzane sono pronte!

Polpette di melanzane

Note

* Io ho usato le melanzane tonde, ma puoi usare lo stesso metodo anche con quelle classiche.

** Questo taglio si chiama chiffonade. Lo si ottiene sovrapponendo tutte le foglie (in questo caso del basilico, ma puoi usare lo stesso metodo anche per altri ortaggi a foglia), arrotolandole e tagliandole poi di netto.

Se ne sei sprovvisto, ti consiglio di procurarti un termometro da cucina: monitorare la temperatura dell’olio in frittura è fondamentale per ottenere un fritto perfetto!

Conservazione

L’ideale sarebbe consumare le polpette di melanzane immediatamente, ma puoi conservarle per qualche ora in frigorifero chiuse in un contenitore ermetico oppure sotto una campana di vetro. Puoi congelarle ma da crude e impanate: friggile poi senza scongelarle ma prima passale nuovamente nel pangrattato.

4.7/5
vota

4 Commenti

  1. anche io condivido: sono buonissime. Ammetto pero’ che ai miei famigliari piacciono anche con un po di carne.
    Grazie Sonia perche’ io non le passavo nel pangrattato e mia suocera mi aveva insegnato a farle bollire invece di passarle al forno, Ora seguirò’ la tua ricetta.

  2. Ciao, seguo sempre le tue ricette ed ho tutti i tuoi libri 😁😁😁
    Sono spettacolari queste polpette ma…se non potessi friggerle per via della dieta, potrei farle al forno? Se si a che temperatura e per quanto tempo?
    Grazie

    1. Ciao Erika! Puoi certamente cuocerle in forno ma non otterrai la stessa consistenza. Cuocile a 175° per 15-20 minuti, girandole a metà cottura e tenendo monitorata la situazione 🙂

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie