Torta diplomatica

  • Preparazione: 0h 45m
  • Cottura: 0h 45m
  • Difficoltà: facile
  • Costo: basso
  • Porzioni: 8 porzioni
  • Metodo cottura: Forno
  • Cucina: Italiana

Scommetto che la torta diplomatica è uno di quei dolci che scegli sempre in pasticceria (magari nel suo formato mignon) ma che hai sempre pensato fosse troppo complicato da fare a casa...

Invece non lasciarti fermare: prova la mia ricetta semplicissima per creare da zero nella tua cucina il dolce antico che Sicilia e Campania si contendono ma che sembra sia nato già nel '400 alla corte degli Sforza, nel ducato di Parma, dove veniva servita per addolcire gli animi durante gli incontri diplomatici ( e da qui, appunto il suo nome).

Strati di pasta sfoglia si alternano al pan di Spagna bagnato con l'Alchermes e farcito con della morbida crema pasticcera arricchita da panna montata: non stento a credere che sia lei la complice di molti successi del ducato!

 

Dolci golosi e un po' vintage 

La torta diplomatica è davvero un grande classico, e accanto a lei nel mio ricettario puoi trovare molte altre ricette di dolci davvero speciali che vengono dal passato...

Ingredienti per una tortiera rettangola di 30x23 cm

Per spolverizzare

  • Zucchero a velo q.b.

Per la pasta biscotto

  • Uova3
  • Zucchero semolato100 g
  • Farina 0095 g
  • Miele10 g
  • Vanigliaestratto1 cucchiaino
  • Sale q.b.
  • Scorza di limonebiologico1

Per la sfoglia *

  • pasta sfogliarotoli2

Per la crema pasticcera

  • Latte interofresco650 g
  • Panna fresca liquida160 g
  • Tuorli d'uovo10
  • Amido di riso50 g
  • Amido di mais50 g
  • Zucchero semolato230 g
  • Vaniglia1 cucchiaino

Per la crema diplomatica

  • Crema pasticcera1350 g
  • Panna fresca liquida650 g
  • Zucchero a velo35 g

Per la bagna

  • Acqua100 g
  • Zucchero semolato50 g
  • Alchermes50 g

Allergeni

Uova Cereali e derivati Latte

Procedimento

Per la pasta biscotto

Monta le uova con lo zucchero per almeno 10 minuti fino ad ottenere un composto chiaro, spumoso e denso. Sempre sbattendo, aggiungi il miele, la vaniglia, la scorza del limone e il sale. Unisci molto delicatamente la farina setacciata aiutandoti con una marisa, poi versa il composto in una anello rettangolare di cm 30 x cm 23 poggiato su un foglio di carta forno. Inforna la pasta biscotto a a 175° per circa 15/20 minuti. Una volta cotta, estraila dal forno e lasciala raffreddare completamente.

Per la pasta sfoglia

Srotola i due rotoli di pasta sfoglia ed adagia ognuno di esso su una teglia foderata con carta forno. Bucherellali con i rebbi di una forchetta e infornali a 180° per 10 minuti, poi sfornali, spolverizzali con dello zucchero a velo e infornali di nuovo a 180° per altri 10 minuti, finchè la superficie sarà caramellata. Una volta pronti, estraili dal forno e lasciali raffreddare.

Per la crema pasticcera**

In una ciotola versa i tuorli ed aggiungi lo zucchero e gli amidi; mescola per formare una crema priva di grumi. Versa il latte e la panna in un pentolino, aggiungi il composto di uova e mescola fino ad addensare la crema. Una volta pronta, versa la crema in un contenitore basso e largo , copri con pellicola a contatto e lascia raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero.

Versa il latte e la panna in un pentolino, aggiungi il composto di uova e mescola fino ad addensare la crema. Una volta pronta, versa la crema in un contenitore basso e largo , copri con pellicola a contatto e lascia raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero.

Per la crema diplomatica

Una volta che la crema pasticcera sarà ben fredda, riprendila con uno sbattitore elettrico per renderla nuovamente cremosa. Dividila in due ponendola in due ciotole distinte. Monta la panna ben fredda con lo zucchero a velo e poi uniscine metà in una ciotola e metà nell’altra. Metti le due creme ottenute in due sac à poche distinte munite di bocchette lisce del diametro di 15 mm e conservale in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.

Per la bagna

Versa l’acqua in un pentolino, aggiungi lo zucchero e porta lo sciroppo a bollore sciogliendo lo zucchero; aggiungi l’alchermes, mescola e spegni il fuoco. Lascia raffreddare. ***

Composizione

Su un piatto da portata spremi qualche mucchietto di crema e adagiaci sopra una base di pasta sfoglia; servirà a non farla muovere. Spremi sopra la base di pasta sfoglia la prima sac a poche di crema diplomatica, poi appoggiaci sopra la pasta biscotto che inzupperai con la bagna all’alchermes. Ricopri la pasta biscotto imbevuta con la seconda sac a poche di crema diplomatica e adagiaci poi sopra l’ultima base di pasta sfoglia. Metti per un paio di ore la torta diplomatica in frigorifero ad assestare e raffreddare, poi estraila, spolverizzala con lo zucchero a velo e servila!

Note & consigli

* Se vuoi proprio stupire, puoi fare in casa anche la sfoglia: non è difficile, ma richiede certo un po' di tempo! Leggi la ricetta.

** Ci sono tante varianti della crema pasticcera: con farina invece di amidi, con meno tuorli...ma questa a mio parere è davvero quella perfetta per creare poi la crema diplomatica!

*** Non usare mai un alcolico in purezza per la tua bagna, sovrasterebbe tutti i sapori del tuo dolce. Qui ti svelo tutti i trucchi per la bagna perfetta!

Conservazione

La tua torta diplomatica sarà perfetta per 1 giorno in frigorifero. Successivamente lo strato di sfoglia potrebbe bagnarsi eccessivamente e perdere la sua fragranza.

4.5/5
vota