Fritole veneziane

Se penso a Carnevale, non me ne vogliano le altre città italiane in cui si celebrano splendide feste in questa occasione, mi viene in mente subito Venezia. Il fascino delle maschere che si rincorrono tra le calli riflettendosi sull’acqua dei canali è magico, e non ha eguali. Ci si ritrova traghettati in un mondo d’altri tempi, in un’epoca di festo e prestigio, in cui le dame celavano amori e tessevano intrighi sotto le crinoline dei loro abiti, e gli uomini non potevano resister loro. 

Certo so bene che quest’immagine è assolutamente edulcorata, e appartiene ad una narrazione idealizzata, ma lasciatemi così. A sospirare dietro una maschera, e a gustare una fritola veneziana! Le fritole sono le frittelle perfette, perché non richiedono troppa fatica per la loro preparazione.

Che dici, mettiamo l’olio a scaldare? 

PREPARAZIONE: 20 min. RIPOSO: 120 min. COTTURA: 15 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: basso

Ingredienti per circa 40 fritole

farina 00 300 g
zucchero semolato 80 g
lievito di birra disidratato 3,5 g
latte fresco intero 230 g
grappa 30 g
uova medie 2
arancia la scorza grattugiata di 1
pinoli 50 g
uvetta sultanina 80 g
sale 1 pizzico

Per friggere

olio di arachidi 1,5 l

Per cospargere

zucchero a velo q.b.

Procedimento

Metti l’uvetta in ammollo in acqua tiepida per 10 minuti in modo da ammorbidirla*.

In una ciotola unisci la farina, il lievito e lo zucchero. Metti in un bricco il latte ed aggiungi la scorza grattugiata di arancia, unisci anche la grappa e le uova intere, sbattendole per romperle con l’aiuto di una forchetta. Unisci a filo il contenuto del bricco alla farina e con l’aiuto di una frusta mischia il tutto fino ad ottenere una pastella ne troppo liquida ne troppo densa. Aggiungi al composto i pinoli e l’uvetta scolata, mischia il tutto e copri la ciotola con la pellicola trasparente. Fai riposare l’impasto 2 ore nel forno spento.

Porta l’olio a una temperatura di 170°** poi, con l’aiuto di due cucchiai prendi un po’ di impasto (circa 20 g ) e buttalo nell’olio a temperatura; friggi le fritole 2-3 minuti girandole per uniformare la cottura. Scolale e disponile su della carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso. Prima di servirle cospargile con dello zucchero a velo.

Note

* Se vuoi, puoi aggiungere già a questo punto un pochino di grappa per esaltarne il gusto.

** Il fritto perfetto? Ti svelo i miei segreti nel mio tutorial...

Ricette di Carnevale: tra fritti e altre golosità

Le ricette di Carnevale sono tantissime: in questo periodo che precede la Quaresima cattolica, si da libero sfogo ad ogni voglia. I dolci sono diffusi in tutta la nostra Penisola: molti i fritti, ma molte anche le varianti cotte al forno… te ne mostro qualcuna!

Conservazione

Le fritole, come tutti i fritti, vanno gustate appena fatte! Ma se ti piacciono puoi anche prepararle qualche ora prima e tenerle nel forno appena caldo (80°C) per gustarle tiepide tutti insieme.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie