Gnocchetti di polenta

Vorrei poter esordire dicendoti: a casa mia, quando avanza la polenta, faccio questi gnocchetti. Ma non ti voglio mentire: a casa mia, la polenta non avanza mai per sbaglio. Negli anni scorsi accanto a nonna Ottilia ho imparato davvero tanti trucchi per riciclare il cibo in cucina: lei non sprecava nulla! E gli gnocchi sono proprio una grande idea. Si possono preparare con tanti ingredienti diversi: io li faccio con la ricotta, di farina, con le classiche patate, o proprio con la polenta! 

Io per questa ricetta ho usato la farina per polenta taragna, tipica della Valtellina, in cui al mais viene aggiunta anche una parte di grano saraceno. E l’ho arricchita ulteriormente con timo e pezzetti di formaggio. Ho poi fatto cadere gli gnocchetti direttamente su un tagliere, a formare delle piccole chicche golose. 

Una volta pronti, puoi condirli con quel che più ami: secondo me, la consistenza rustica della farina di mais della polenta si sposa alla perferzione con i formaggi, per un primo piatto davvero cremosissimo! Ma sono perfetti anche come accompagnamento e stufati e brasati: li hai già assaggiati con un bel  gulash ? Vieni a scoprire come li faccio! 

Piatto di gnocchetti di polenta

PREPARAZIONE: 30min. COTTURA: 8 min.  DIFFICOLTÀ: facile COSTO: medio

Ingredienti per 4 persone

polenta taragna istantanea 160 g*
acqua 600 g
formaggio 100 g (senza crosta)
olio extravergine di oliva 1 cucchiaio
burro 30 g
timo 4 rametti
sale grosso q.b.

Procedimento

Per prima cosa prepara la polenta: fai bollire l’acqua assieme al sale e all’olio, quindi unisci la polenta taragna a pioggia mescolando velocemente con una frusta. Fai addensare la polenta sul fuoco e cuoci per 8 minuti circa.

Una volta pronta, unisci il burro e il formaggio tagliato a cubetti e privo della crosta. Amalgama bene il tutto e trasferisci immediatamente la polenta in una sac a poche con una bocchetta liscia da 16 mm. Lascia raffreddare un paio di minuti il composto.

Su di un foglio di carta forno spremi la polenta fino a formare dei salsicciotti lunghi. Lasciali raffreddare per un qualche minuto, poi capovolgili per farli asciugare bene da ambo i lati. Ricava ora dai salsiciotti di polenta degli gnocchetti tagliandoli a tocchetti circa 1 cm**.

Note

* Se hai tempo puoi usare anche una polenta classica e non istantanea. Richiederà solo una maggiore cottura, mentre per quanto riguarda l’acqua non dovresti fare cambiamenti

** Servili come accompagnamento a piatti di carne o verdure oppure condiscili come più ti piace!

Contorni e accompagnamenti

Io sono del team scarpetta, lo sapete: amo avere sempre a disposizione un bel pezzo di pane per accompagnare carni e stufati. Ma tradizionalmente, i contorni possono essere i più disparati per queste pietanze. Ti lascio alcune idee, spaziando tra le varie proposte regionali: c’è chi usa le verdure e chi invece piccolo gnocchetti di farina.

Conservazione

Puoi conservare i tuoi gnocchetti in frigorifero per 24 ore, una volta che si sono asciugati. Puoi anche congelarli su un vassoio e una volta che saranno induriti, raccoglierli in un sacchetto per surgelazione.

-->

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie