Spatzle

Le mie origini altoatesine non mentono. Inutile dirti che per me questa è la ricetta del cuore, una delle mie preferite in assoluto, a cui riservo da sempre un posticino speciale nella mia cucina. Potrei dirti che gli spaztle su di me hanno esattamente lo stesso effetto della madeleine proustiana: con il loro prezioso potere sono capaci di evocare momenti e ricordi indelebili in un solo istante. Mia nonna Ottilia ne faceva in quantità industriali e io puntualmente chiedevo il bis, sapendo che lei me ne avrebbe certamente tenuto da parte un bel piattino. Gli spatzle sulla nostra tavola non dovevano assolutamente mancare e prepararli insieme a lei era una gran festa. Sfoggiando il mio grembiule delle occasioni speciali, la aiutavo con grande entusiasmo e con meraviglia ne studiavo ogni singolo movimento, certa che poi sarei stata l’assaggiatrice ufficiale. Il premio? La prima tanto ambita forchettata! 

Voglio regalarti la sua ricetta perché anche tu possa assaporare tutta la bontà di questo piatto che ho voluto condire semplicemente con burro e una bella manciata di formaggio grattugiato in cima. Non ti resta che provarli!

PREPARAZIONE: 20 min. RIPOSO: 15 min. COTTURA: 10 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per 4 porzioni

farina 00 250 g
acqua 150 g
uova medie 3
erba cipollina 10 g
noce moscata grattugiata 1 grosso pizzico
olio extravergine di oliva 10 g
sale q.b.

Per condire

burro 100 g
formaggio grattugiato 80 g

Procedimento

Metti a bollire dell’acqua dentro ad una pentola capiente. In una ciotola rompi le uova, aggiungi l’acqua fredda e sbatti velocemente con una frusta.

Spatzle

Aggiungi la farina, l’olio extravergine di oliva, il sale e la noce moscata grattugiata.

Spatzle

In ultimo, l’erba cipollina tagliata finemente*. Impasta fino ad ottenere un composto liscio, che lascerai riposare 15 minuti coperto con pellicola trasparente.

Spatzle

Trascorso il tempo di risposo comincia a far sciogliere molto lentamente il burro in un’ampia padella e, nel frattempo, cuoci gli spatzle. Sala l’acqua che hai messo a bollire, quindi posiziona sopra la pentola l’apposito attrezzo per spatzle**; versa poco impasto alla volta nel vano contenitore e scorri avanti e indietro per fare cadere delle grandi gocce nell’acqua sottostante.

Spatzle

Dopo un paio di minuti scolali servendoti di una schiumarola e buttali nella padella in cui stai sciogliendo il burro. Quando saranno tutti in padella mescolali o saltali per condirli omogeneamente con il condimento. Impiattali e cospargili con del formaggio grattugiato.

Spatzle

Note

*L’erba cipollina ha la forma di un tubo vuoto, non va tritata come faresti con il prezzemolo, ma tagliata in sezione per ottenere dei piccoli cerchietti.

**Se non hai l’apposito attrezzo, puoi utilizzare lo schiacciapatate con i fori più grossi che ha in dotazione.

Puoi rendere gli spatzle molto colorati e saporiti aggiungendo all’impasto ortaggi, come ad esempio barbabietola oppure spinaci lessati!

Conservazione

Conserva gli spatzle in frigorifero per 1-2 giorni dentro ad un contenitore con coperchio. Puoi congelarli dopo averli cotti e tenerli in freezer per un mese.

Sapevi che…

Lo strumento con il quale vengono realizzati gli spatzle si chiama spatzlehobel, ed è una grattugia dotata di manico con un carrellino nella parte superiore che viene fatto scorrere; vi sono, però, anche altri metodi, come l’utilizzo della spatzlepresse, lo schiacciapatate, (che richiede un impasto più corposo e meno liquido) oppure un apposito tagliere in legno, lo spatzlebrett, su cui viene steso l’impasto e da cui vengono ricavati piccoli pezzettini grazie ad un movimento veloce di coltello.

31 Commenti

  1. Ciao io che abito in Germania nell Allgäu faccio le Spätzle solo con le uova senza aggiunta di acqua.

    1. Ciao per questa ricetta è previsto un attrezzo particolare.come avrai letto. Con la sac a poche verrebbero di forma e dimensione diversa.
      A presato

  2. Ciao Sonia, ho già provato i tuoi spatzle alla barbabietola e sono venuti semplicemente “Divini” io li adoro….
    poi con l’attrezzo giusto la riuscita è sicura!!!
    Oggi vorrei provare a farli con la zucca, potresti darmi le dosi???
    Ti aspetto, grazie.
    Baci

  3. Buongiorno, non avendo l’apposito attrezzo, vorrei provare con lo schiacciapatate. Quindi dovendo essere l’impasto più denso, avrei bisogno di sapere quanta acqua aggiungere.
    Grazie mille.

  4. Se li preparo un giorno in anticipo posso coservarli non conditi in frigo? Li ho sempre fatti al momento o poco prima di usarli e Nel secondo caso tenendoli a bagno nell’acqua fredda (La cucina delle Dolomiti di Anneliese Kompatscher ). Grazie

  5. purtroppo non mi sono riusciti molto bene! ho dimezzato le proporzioni perché eravamo in due, e messi a bollire hanno adottato forma di palline e parte dell’ impasto si é dissolto nell’ acqua 🙁 cosa potrei aver sbagliato?

  6. hai mai provato a farli con la farina senza glutine? devi modificare le dosi?.

  7. Ciao Sonia, era da molto che volevo provare la tua ricetta degli spatzle. Dalla vacanza in Alto Adige ho riportato lo spatzlatore ?. Oggi ho provato le tue ricette base, usando spinaci al posto delle barbabietole e glutin free alla farina di grano saraceno. Un tris veloce e divertente ma sopratutto buono merito dei tuoi consigli. Grazie

  8. Ciao Sonia innanzi tutto grazie per le tue favolose ricette…. Ho provato a fare gli spatzle con l’ erba cipollina e sono piaciuti a tutta la famiglia.Di solito li facevo con gli spinaci, ma a volte cambiare piace.. Buona giornata. Daniela

  9. buongiorno, io adoro gli spatzle, avrei gentilmente bisogno delle dosi per due o una persona.
    grazie mille

      1. ma le uova come le divido? ad esempio nel caso di due porzioni metto un’uovo intero + 1 tuorlo?

  10. Bellissime come sempre le tue ricette Sonia!Solo una cosina mi manca (la mettevi prima) – la introduzione del piatto; per saperci un pò di più e anche se è un primo, secondo… e le dosi per quante persone sono.
    Bacioni da BiH 🙂

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie