Spaghetti con le polpettine

In Italia praticamente non esistono, o quasi, ma negli Stati Uniti sono considerati il piatto italiano per eccellenza, a pari merito con la pizza. Durante il mio viaggio a New York la curiosità mi ha portata spesso a sbirciare tra gli scaffali dei supermercati e, in ognuno, ho trovato file ordinate di “spaghetti meatballs” in scatola, pronti da scaldare e mangiare. 

La maggior parte di noi, invece, li associa al lungometraggio Disney “Lilli e il Vagabondo”: indimenticabile la scena in cui Lilli e Biagio, sotto un bellissimo cielo stellato, dividono romanticamente un piatto di spaghetti con le polpettine sapientemente cucinati dall’italianissimo chef Luigi.

Io, ammetto, ho avuto l’ardire di assaggiare gli spaghetti in scatola e, subito dopo, ho deciso di elaborarne una mia versione buonissima con polpettine di vitello. La ricetta è semplicissima ma, prometto, ti darà grande soddisfazione.

PREPARAZIONE: 60 min. COTTURA: 35 min. DIFFICOLTA‘: bassa COSTO: medio

Ingredienti per 4 persone

spaghetti 320 g

Per le polpettine (40 circa)

carne trita di vitello 250 g
pecorino grattugiato 60 g
mollica di pane 50 g
prezzemolo 1 ciuffo
uovo 1 medio
aglio 1 spicchio
noce moscata in polvere 1 pizzico
sale q.b.
pepe macinato a piacere

Per il sugo di pomodoro

passata di pomodoro 800 g
aglio 2 spicchi
olio extravergine di oliva 40 g
sale q.b.
basilico 4 foglie

Procedimento

Per le polpettine

Per fare gli spaghetti con le polpettine per prima cosa prepara le polpettine: taglia via la crosta dal pane e sbriciola la mollica con le mani o con l’aiuto di un food processor; metti in una ciotola la trita di vitello. Aggiungi la mollica di pane sbriciolata fine, il pecorino grattugiato, il prezzemolo tritato, l’uovo, lo spicchio d’aglio schiacciato, il sale, il pepe e la noce moscata. Impasta il tutto per 10 minuti,  poi prendi dei piccoli pezzetti di impasto (circa 10 g) e, ruotandoli tra i palmi delle mani, ricava le tue polpettine che andrai ad adagiare su di un piatto.

Spaghetti con le polpettine

Prepara il sugo di pomodoro, mettendo in un tegame capiente, che dovrà contenere anche le polpettine, l’olio e l’aglio, che farai sfrigolare. Unisci la passata di pomodoro, e quando comincerà a sobbollire, potrai aggiungere le polpettine; mescola delicatamente con un mestolo di legno e lascia sobbollire per circa 20 minuti. Quando il sugo sarà più denso, puoi aggiustare di sale, unire le foglie di basilico e spegnere il fuoco.

Spaghetti con le polpettine

Cuoci gli spaghetti al dente e poi condiscili con il condimento di polpettine. Buona spaghettata!

Spaghetti con le polpettine

Note

A me piace rendere saporite le polpettine unendo del pecorino grattugiato all’impasto, ma se preferisci un sapore meno spiccato, puoi tranquillamente sostituirlo con del Parmigiano Reggiano o un formaggio della tua regione che ben si presta.

Spaghetti: ricette in arrivo!

Se come me sei un inguaribile amante della pasta, perché non provare altri tre classici della nostra tradizione?

Conservazione

Questi spaghetti danno il meglio se mangiati al momento. Se dovessero avanzare, conservali in frigorifero ben coperti per massimo un giorno. Per farli rinvenire, saltali in padella per almeno 10-15 minuti con un filo d’olio extravergine fino a renderli croccanti: strepitosi!

Sapevi che…

La storia degli spaghetti con le polpettine, ossia gli spaghetti meatballs, è davvero molto affascinante! Parte dall’Italia e arriva oltreoceano, dove oggi è conosciuta e apprezzata praticamente ovunque, in seguito alla grande migrazione del ‘900. Questo piatto saporito ormai fa parte a pieno titolo della tradizione italo-americana: d’altronde come resistergli? Scopri altre curiosità nel mio tutorial sulle origini!

25 Commenti

  1. Erano anni che questi spaghetti erano solo nei miei sogni… è arrivato il momento di preparali: io mi fido solo delle tue ricette!

    Io faccio un brodo semplice e gustosissimo con le polpettine.
    Acqua, 1/2 bicchiere di passata. Appena bolle aggiungo direttamente, mentre le formo, una dopo l’altra, circa 20-25 polpettine (220 gr. di carne macinata e 30 grammi di formaggio grattugiato: 50% grana e 50% pecorino). A scelta aggiungere un dado oppure una manciata di sale.
    A parte preparo la pastina al dente.
    Preferite dai più piccini.
    In alternativa, per il papà-orco e solo nella sua scodella, 2 dita di vino bianco e pepe nero macinato.
    Ciao Sonia.

  2. Ciao Sonia, complimenti per il nuovo sito? Vorrei chiederti un consiglio, vorrei fare questo piatto semplice e gustoso per una cena tra amici, che cosa potrei cucinare da affiancare a questo piatto? Grazie mille
    Sara

  3. Una ricetta per grandi e piccini… Anch’io le friggo prima…. POi una volta fritte… le tuffo nel sugo che preparo come il tuo!!

      1. grazieee qst piatto è piaciuto molto anke al mio compagno.. cmq anke a me guardando il tuo blog con tutte queste ricette mi viene una fame!! 😛

  4. Ciao Sonia faccio spesso gli spaghetti con polpettine..mio marito li adora…nn li faccio proprio come i tuoi..qualche passaggio è diverso…cmq prox volta li faccio seguendo tua ricetta!!!

  5. li ho preparati lunedì sera, però con una variante, ho usato i rigatoni e x l’ impasto delle polpette ho usato solo l’ albume e non il tuorlo 😉

  6. In Abruzzo, a Teramo, un piatto tradizionale è la chitarrina alla teramana, ovvero al sugo con le polpettine, davvero buona!

      1. ?? Sonia comunque volevo farti i complimenti per il tuo nuovo sito, elegante, pulito, essenziale e familiare, davvero adoro lo stile e bentornata! In bocca al lupo per tutto!?

    1. E’ vero!!! Io sono abruzzese doc e adoro la chitarra con le pallottine!!! Così si chiama. Mia nonna è una maestra nel prepararla e le pallottine vengono fritte. Davvero eccezionale!!! Quindi niente piatto USA, ma un piatto tradizionale doc, Sonia!!

  7. Da noi in provincia di teramo sono tipicamente fatti con gli spaghetti alla chitarra, una goduria immensa!!!

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie