Hamburger di salmone

Dopo i miniburger di baccalà, non puoi escludere dal tuo ricettario questi hamburger di salmone: leggeri e aroamtici. Per una serata in compagnia non c’è niente di meglio, soprattutto se accompagni questo panino, o il famigerato e sempre amato cheeseburger di carne, da chips di verdure super croccanti! Lo so, tecnicamente sarebbe più corretto chiamarli burger di salmone oppure fish burger, ma ho optato per facilitare la ricerca di questa ricetta.

Se vuoi trasformare questa bontà, sostituisci col peperoncino in polvere il wasabi, o aggiungi del fresco pomodoro a fette per renderlo ancora più succoso; e ancora che ne dici di usare anche un paio di anelli di cipolla? Io non metterei del formaggio filante, ma il salmone si abbina perfettamente con la ricotta salata da aggiungere se vuoi a scaglie. 

Ricordo ancora la faccia soddisfatta di mia figlia quando ha addentato per la prima volta il burger di salmone, così scettica inizialmente e restia a provare altro oltre al classico hamburger! Che soddisfazione: ogni tanto cambiare è d’obbligo, soprattutto in cucina e con gli ingredienti e i suggerimenti giusti difficilmente puoi sbagliare.

PREPARAZIONE: 20 min. COTTURA: 30 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: medio

Ingredienti per 4 burger da 145 g l’uno

salmone fresco 800 g
lime scorza di 1 non trattato
erba cipollina q.b.
aneto 1 rametto
pangrattato 60 g
pepe rosa in grani 1 cucchiaino
sale affumicato 1 cucchiaino raso

Procedimento

I burger

Per fare i burger di salmone, inizia a pulire il pesce. Appoggia il filetto con la pelle a contatto col piano di lavoro, premilo con un palmo e con l’altro separa la pelle dalla carne usando un coltello affilato e molto sottile. Con l’apposita pinzetta elimina le lische al centro del filetto. Trita ora abbastanza finemente il salmone e trasferiscilo in una ciotola.

Burger di salmone

Trita ora l’aneto assieme all’erba cipollina, alla scorza di lime e al pepe rosa. Unisci il trito al salmone.

Burger di salmone

Condisci con il sale affumicato. Incorpora anche il pangrattato e impasta tutto per bene. Preleva ora circa 145 g di composto e lavorali per ottenere un medaglione. Prosegui così per ottenere 4 burger.

Burger di salmone

Cuoci i burger

Taglia il pane a metà e tosta ogni metà sulla piastra ben calda, tenendo la parte tagliata a contatto con il calore. Tieni i panini da parte e cuoci i burger di salmone, 3 minuti per lato e girandoli un paio di volte per una cottura uniforme: servili e buon appetito!

Burger di salmone

Note

Stai cercando qualche idea per accompagnare i tuoi burger di salmone? Ecco qualche idea:

Inoltre, se questo burger ha fatto breccia nel tuo cuore, ti consiglio di provare anche il mio hamburger di carne, il burger di verdure e i miniburger di baccalà!

Conservazione

Puoi conservare i burger di salmone a crudo per un giorno al massimo, in frigorifero, oppure congelandoli. Da cotti consiglio di consumarli appena cotti e composti.

-->

5 Commenti

  1. Ciao Sonia, ti seguo sempre e questi burgers sono deliziosi, senz’altro una delle mie ricette preferite. Complimenti e grazie delle tue ricette originali e gustose.

    1. Ciao Francesco! Puoi provare! Ovviamente, lavora i gamberi a crudo 🙂 Fammi sapere, sono curiosa di come vengono!

    1. Ciao Francesca! Intendi con il tonno conservato, al naturale o sott’olio? Non te lo consiglio, meglio fresco soprattutto per bontà e consistenza, nonché facilità nell’assemblare poi il burger!

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie