Spaghetti alla molisana

Mentre studiavo i vari piatti regionali per scegliere quali pubblicare nel mio libro, ho avuto modo di rendermi conto ancora una volta di quanto siano i piatti più semplici ad essere i più diffusi e, spesso, i più goderecci. Gli spaghetti alla molisana sono un ottimo esempio di questo assunto. Puoi partire dalla pasta: se vuoi restare fedele alla ricetta originale dovrai scegliere degli spaghetti alla chitarra, magari all’uovo, o almeno della pasta a sezione quadra… ma se non li trovassi anche i classici di semola saranno perfetti.

Pasta, pane, prezzemolo, un po’ di prezzemolo, un po’ di pancetta, che non mancava mai nelle famiglie degli allevatori, principale attività di questa splendida regione… ma il risultato dall’unione di tanta semplicità è un piatto da re. Questa pasta entrerà di diritto nella top ten dei vostri primi salvacena preferiti, ve lo posso garantire!

Il trucco, come spesso accade, sta nella mantecatura: ripassare gli spaghetti nel condimento, magari aggiungendo un po’ di brodo di carne o ( se non l’aveste) dell’acqua di cottura della pasta, vi permetterà di ottenere una cremina densa che si aggrapperò ai vostri spaghetti trasformandoli in un piatto tanto rustico quanto goloso! Scommettiamo? Vieni in cucina con me a scoprire la ricetta!

Piatto con spaghetti alla molisana pecorino e pancetta

PREPARAZIONE: 10 min. COTTURA: 20 min.  DIFFICOLTÀ: facile COSTO: medio

Ingredienti per 4 persone

spaghetti 320 g
pancetta tesa 4 fette (180 g totali)
olio extravergine di oliva 50 g
cipolla 60 g
peperoncino fresco 1

prezzemolo q.b.
basilico 8 foglie
brodo di carne 100 g
pecorino grattugiato 60
sale q.b.

Procedimento

Per preparare questo primo piatto molisano, trita finemente la cipolla e il peperoncino*.

Falli appassire in padella a fuoco basso assieme all’olio per 10 minuti circa. Taglia quindi la pancetta tesa a striscioline di circa mezzo centimetro e aggiungila in padella.

Fai rosolare per bene a fuoco dolce finché non sarà diventata trasparente. Versa poi il brodo di carne e lascia cuocere per fare addensare la salsa.

Nel frattempo, metti una pentola sul fuoco con acqua salata e cuoci gli spaghetti, lasciandoli al dente. Trascorso il tempo necessario, scolali e mettili in padella con il sugo**. Continua a mantecarli aggiungendo anche il pecorino e un mestolino di acqua di cottura.***

Concludi aggiungendo un trito di prezzemolo e basilico.

Note

* Se non vuoi eccedere con la piccantezza, elimina i semi all’interno del peperoncino!

** Scola la pasta ben al dente e termina la cottura nella salsa: in questo modo assorbirà tutti i profumi del tuo sugo saporito

*** Fai in modo che l’acqua di cottura non sia bollente, ma tiepida: prelevala dalla pentola qualche attimo prima di aggiungerla al tuo piatto.

Paste rapide: primi piatti per una serata perfetta

Un piatto di pasta risolve sempre ogni cena, anche quelle con ospiti improvvisi. Io ho un debole per i primi, sono una carboidrati-lover e diffcilmente se ho amici alla mia tavola riesco a non presentare un piatto godurioso di paccheri o spaghetti da cui attingere! Ti lascio le mie ricette preferite, così potrai anche tu trasformare in poco tempo la tua cena in un vero successo.

Conservazione

I tuoi spaghetti alla molisana vanno gustati caldi, appena fatti! Non esagerare con le dosi, prepara solo quello che riesci a consumare!

-->

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie