Pasta con cavolfiori e guanciale

Si fa presto… a dire pasta! Questo alimento, che è uno dei capisaldi della nostra cultura gastronomica, è diffuso davvero in tutto il mondo eppure se vuoi mangiarla a regola d’arte… devi proprio venire in Italia.

Lo so, sei d’accordo con me, e come potrebbe essere altrimenti? In ognuna delle nostre famiglie la pasta è una istituzione e tutte le volte che la portiamo in tavola non ne rimane nemmeno una forchettata! Quello che mi affascina di più della pasta è che, proprio come una tela bianca, può essere colorata da mille ingredienti e sapori diversi… le ricette a base di pasta sono innumerevoli, unico limite la fantasia che a noi italiani di certo non manca mai.

Guarda per esempio l’idea che ti propongo oggi e che coniuga il sapido guanciale al cremoso e delicato cavolfiore. E’ una ricetta molto semplice ma, nel suo piccolo, è tanto gustosa da trasformarsi in un piccolo capolavoro di bontà. Provala e poi, mi raccomando, fammi sapere cosa ne penserai. Da parte mia, so già cosa preparare stasera per cena!

Pasta con cavolfiore e guanciale

PREPARAZIONE: 20 min. COTTURA: 40 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per 4 persone

mezzi paccheri 320 g
cavolfiori 500 g (peso pulito)
guanciale 200 g
cipolla 1
aglio 1 spicchio
peperoncino fresco 1
finocchietto selvatico 1 cucchiaino raso di semi
pecorino grattugiato 50 g
prezzemolo 1 ciuffetto
sale e pepe q.b

Procedimento

Per preparare la tua pasta con cavolfiore e guanciale sbuccia la cipolla e tagliala a fettine nel senso della lunghezza.
Pulisci il cavolfiore eliminando le foglie alla base e la parte centrale coriacea, scavando e tagliando con un coltellino in modo circolare tutto attorno al centro.

Ricava delle piccole cimette, semplicemente dividendo con le mani o tagliando a metà le parti più grandi.
Fai bollire abbondante acqua salata in una pentola capiente e immergi le cimette, facendole lessare fino a renderle tenere*. Scolale, tienile da parte e tieni da parte anche l’acqua di cottura: proprio in questa acqua lesserai la pasta.

Taglia il guanciale a fette, elimina la cotenna poi taglialo a listarelle e infine a cubetti.

In una padella capiente metti i cubetti a rosolare a fuoco dolce fino a che il grasso non si scioglierà e il guanciale risulterà dorato; a questo punto togli il guanciale dalla padella e tienilo pa parte ma lascia in pentola il grasso di cottura.

Aggiungi in padella l’aglio tagliato a metà, la cipolla, il peperoncino privato dei semini interni e i semi di finocchietto selvatico. Lascia rosolare tutto per circa 15 minuti, aggiungendo qualche mestolino di acqua di cottura dei cavolfiori per ammorbidire la cipolla.

Una volta che la cipolla sarà morbida unisci in padella i cavolfiori e spappolane la metà con i rebbi di una forchetta, unisci anche il guanciale e mescola per fare amalgamare i sapori.

Nel frattempo lessa la pasta nell’acqua di cottura dei cavolfiori,  scolala e aggiungila al dente in padella con il condimento. Amalgama per bene, spegni il fuoco e unisci il pecorino grattugiato e il prezzemolo tritato.

Mescola bene un’ultima volta e servi in tavola la tua gustosa pasta con cavolfiore e guanciale!

Note

* Per rendere tenere le tue cimette di cavolfiore ti serviranno 10-15 minuti a seconda della grandezza

Irresistibile pasta!

Se anche tu, come me, alla pasta non sai rinunciare eccoti alcune tra le mie ricette più gustose. Scegli la tua preferita, anche se il mio consiglio spassionato è quello di… provarle proprio tutte!

Conservazione

Gusta la tua pasta con cavolfiore e guanciale fumante e appena pronta! Se dovesse avanzare conservala per un giorno al massimo in frigorifero in un contenitore ermetico. Sconsiglio la congelazione.

-->

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie