Spanakopita con mortadella

Viaggiare per me è una componente essenziale della vita! Anche quando, per motivi vari, non si può salire su un aereo e partire per mete esotiche o per esplorare parti del globo che ancora non conosco, so di poter sempre contare sui miei libri e sulla mia dispensa per partire almeno virtualmente portanto un po’ del mondo nel mio piatto.

La spanakopita è un piatto greco: si tratta di involtini croccanti di pasta fillo che normalmente racchiudono un ripieno di feta e spinaci e che già solo con il loro nome evocano case bianche che si stagliano su onde blu e cristalline. 

In un’ottica totalmente fusion però, ho voluto proporre una versione italiana di questi fagottini: gli spinaci sono stati sostituiti con la nostrana borragine, proprio come nelle paste ripiene liguri, e accostati al sapore pieno e rotondo della Mortadella Bologna IGP. Il risultato? Un giro del mondo in un solo morso! Vieni in cucina, ti do la ricetta!

PREPARAZIONE: 35 min. COTTURA: 35 min. LIEVITAZIONE: 120 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: basso

Ingredienti per 6 spanakopita

borragine pulita 250 g*
prezzemolo 3 ciuffi
ricotta di pecora 250 g
formaggio grattugiato 30 g
Mortadella Bologna IGP 150 g
pasta fillo 6 fogli**
uovo medio 1
olio extravergine d’oliva 40 g per la borragine + 50 g per la pasta fillo
aglio 1 spicchio
semi di sesamo q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

Procedimento

Prepara il ripieno

Per prima cosa, trita grossolanamente la borraggine pulita e falla saltare in una padella antiaderente assieme all’olio e allo spicchio d’aglio.

Fai cuocere a fiamma alta il tutto per un paio di minuti fino a che la borraggine si sarà ammorbidita. A questo punto, strizzala con due cucchiai per eliminare l’acqua in eccesso che rilascerà, elimina l’aglio, sala e pepa il tutto e poi trasferisci la verdura in una ciotola per farlo raffreddare.

Nel frattempo, trita il prezzemolo e aggiungilo alla borraggine. Quando tutto sarà ben freddo,  aggiungi la ricotta di pecora***, l’uovo ed il formaggio grattugiato.

Amalgama bene il composto aggiustandolo eventualmente di sale e pepe. Taglia a cubetti di circa ½ cm la Mortadella Bologna IGP ed aggiungila al ripieno.

Forma i tuoi spanakopita

Su  un piano di lavoro stendi un foglio di pasta fillo, spennella su tutta la superficie l’olio e chiudi a metà su se stessa la pasta formando un rettangolo. Adagia sull’estremità laterale della pasta 100 g circa di farcia, richiudi a triangolo la pasta ripiegandola più volte fino ad avere un triangolo ripieno di circa 15/20 cm di larghezza.

Adagia il triangolo su di una teglia foderata con della carta da forno, spennella la superficie con dell’olio  e cospargi a piacere con i semi di sesamo. Forma sei triangoli, e cuocili in forno statico a 170° per circa 20 minuti o fino a che la superficie sarà ben dorata.

Note

* La borragine è un’erba spontanea che si trova molto facilmente nei prati e anche da alcuni fruttivendoli. Se non dovessi reperirla, però puoi sostituirla con spinaci o bietoline da taglio

** La pasta phyllo è ormai diffusa in ogni supermercato: si tratta di sottilissimi fogli di pasta da pennellare con olio per un risultato finale molto croccante. Lavorala rapidamente e tienila ben coperta quando non la stai usando, perché è fragile e si secca facilmente!

*** Puoi sostituire la ricotta di pecora con ricotta vaccina se non dovessi trovarla, o con ricotta di bufala, più asciutta e saporita.

Viaggio intorno al mondo

Scoprire i paesi del mondo attraverso la loro cucina è un dono enorme che possiamo farci in ogni momento. Oggi grazie ai negozi online trovare gli ingredienti necessari per cucinare di tutto è semplicissimo: allora perché non sperimentare mettendo nel piatto quel che mangiano i nostri vicini di casa?

Conservazione

Le tue spanakopita sarenno deliziose calde e appena fatte. Puoi però prepararle in anticipo e congelarle crude, o cuocere solo quelle che sai che andrai a consumare, per un risultato zero sprechi!

4.7/5
vota

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie