Banana bread

Ogni scusa è buona per gustare un bel dolce fatto in casa! E per il banana bread, l’occasione è stata il Banana Bread Day. In una fredda mattina d’inverno il mio social preferito mi ha avvisata che quello era il giorno dedicato a questo dolce, di tradizione anglosassone. E allora via, in quattro e quattr’otto ho preparato “la colazione” a tutta la redazione!

La particolarità del banana bread è proprio l’utilizzo di banane nell’impasto, con la possibilità di sfruttare le banane molto mature che spesso in casa non piacciono a nessuno. Mi ero sempre chiesta, guardando le fotografie di questo dolce che circolano sul web, come fosse possibile ottenere quel bel decoro “bananoso” in superficie senza far annerire i frutti.

Nel corso del tempo ho cercato, ho provato e finalmente ho scoperto come fare per ottenere un risultato davvero perfetto. Vuoi saperlo? Allora non ti resta che leggere la ricetta, ho scritto tutto apposta per te!

Banana bread

PREPARAZIONE:  15 min. COTTURA: 65 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Banana bread: ingredienti per uno stampo da 30 cm x 10 cm

banane mature 3 (600 g con la buccia, 400 g di polpa)
farina 00 260 g
zucchero 150 g
miele 20 g
lievito 16 g
bicarbonato 1 g
sale fino 1 g
cannella in polvere 1 cucchiaino (circa 1 g)
noci (anche pecan) tritate grossolanamente 100 g
uova medie 3
burro sciolto 115 g (oppure stesso peso di olio di semi di girasole)
vaniglia 1 bacca
gocce di cioccolato (facoltativo) 100 g*

Per guarnire

banane non troppo mature 2 fette sottilissime
succo di limone q.b.
marmellata di albicocche 1 cucchiaino

Banana bread: procedimento

Questa ricetta è tanto semplice quanto buonissima. Trita grossolanamente le noci e tienile da parte. Sbuccia le banane e riducile a purea, tieni da parte anche queste. In una ciotola capiente rompi le uova intere.

Banana bread

Unisci alle uova anche i semini interni della bacca di vaniglia, il miele, mescola bene e unisci le banane schiacciate. Fai sciogliere il burro a fuoco dolce e, non appena si sarà raffreddato un po’, versalo nel composto di uova e banana (oppure unisci l’olio di semi). Mescola bene.

Banana bread

Ora, unisci in una ciotola gli ingredienti secchi: farina, lievito, zucchero, bicarbonato, sale e cannella.

Banana bread ricetta

Incorpora le polveri al composto precedente, mescolando prima con una spatola e aggiungendone poche per volta per evitare la formazione di grumi. Unisci anche le noci tritate e mescola per bene. Ungi lo stampo con lo spray staccante oppure spennellalo con del burro ammorbidito e infarinalo.

torta banana

Cuoci

Versa il composto nello stampo, per livellarne poi bene la superficie poi occupati della guarnizione: taglia il più sottile possibile due fettine di banana, appena tagliate irrorarale con succo di limone e poi ungile, usando i polpastrelli, con confettura di albicocche o gelatina spray*.

A questo punto disponile sulla superficie del plumcake sfalsando l’una con l’altra e poi inforna il dolce. Cuoci il banana bread in forno statico preriscaldato a 175° per circa 50-60 minuti.

Prima di sfornarlo fai la prova stecchino.

plumcake banana

Taglia la tua fetta e gusta il tuo banana bread in tutta la sua bontà!

Banana bread

Banana bread: note

* Grazie a questo procedimento otterrai un banana bread bellissimo oltre che buono ed eviterai che le banane sulla superficie anneriscano in cottura.

Se vuoi aggiungere le gocce di cioccolato, infarinale leggermente e uniscile al composto nel momento in cui aggiungi anche le noci!

Io ho usato noci classiche ma tu, come suggerito, puoi usare anche le pecan che hanno un sapore leggermente più dolciastro. Puoi variare anche la quantità di cannella in polvere: a mio parere la dose suggerita qui è perfetta ma ovviamente varia a seconda dei gusti.

Puoi servire il banana bread anche tiepido, accompagnandolo ad una pallina di gelato!

Banana bread: conservazione

Puoi conservare il banana bread per 2-3 giorni a temperatura ambiente e sotto una campana di vetro; puoi anche congelarlo, intero o meglio ancora a fette per averne sempre a disposizione la quantità necessaria.

32 Commenti

  1. ciao Sonia ho fatto il tuo banana bread ma ho sostituito lo zucchero normale con quello di canna, il burro con l’olio e ho aggiunto 1/2 cucchiaino di zenzero, ti garantisco che è strepitoso, grazie per la ricetta :*

  2. Ciao Sonia,

    Preparato ieri sera….semplicissimo e veloce. Qualche anno fa avevo provato un’altra ricetta ma non mi aveva convinta.
    La tua ricetta invece è perfetta: buonissimo! 💕

  3. Ciao Sonia,
    Spesso faccio una versione “healthy “ della ricetta , con farina integrale, solo miele ( no zucchero), solo olio ( no burro), e due uova invece che 3 , ma l’impasto non lievita mai bene come nella tua foto. Qualche consiglio?

    1. Ciao Marta, il motivo potrerbbe essere l’utilizzo della farina integrale.
      buona giornata

    1. Ciao Tina, brava, sono sicura che sarà buonissimo comunque.
      Buona cucina

    1. Ciao Irene certo che puoi usarle, non cambia nulla rispetto alla riuscita della ricetta.
      Buona giornata

  4. Ciao!

    Vorrei aggiungere un po’ di yogurt all’impasto. In che quantità potrei aggiungerne senza fare un disastro?Nel caso devo diminuire qualche altro ingrediente? 🙂

  5. Fatto, ottimo!! Ho utilizzato l’olio di semi anziché il burro e ne ho usato un po’ meno (circa 80 gr).

  6. Morbidissimo e bananoso, mi ha ricordato le Hawaii. Ho seguito la ricetta fedelmente.

  7. Grazie Sonia! Appena sfornata…ha un profumino.. 😌 Un abbraccio, Stefania

  8. Ciao Sonia
    Sto cuocendo ora il Banana Bread che ho preparato con la tua ricetta. Sta crescendo bene e in casa si è diffuso già un ottimo profumo di banana e cannella.
    Ho usato le banane nere, ossia banane che sono talmente maturate, che son diventate nere. Ho imparato questa cosa a Londra. Là i negozietti indiani le vendono nere apposta! Credo sia una buona idea per tutti, per recuperare banane, che altrimenti verrebbero gettate in pattumiera!

    1. Ciao Riccardo, si si le bande devono essere maturissime. Bravo sono contento che la ricetta sia stata di tuo gradimento.
      Buon pomeriggio

    2. Esattamente…..quello che ho fatto anch’io questa sera …avendo paura finissero nella pattumiera da mio marito 🤪

  9. Ciao Sonia!
    Volevo chiederti se di sale è necessario proprio quello grosso? e a cosa è necessario? 😉
    può essere sostituito da quello fino? Si avvertivano i grani di sale nel gusto complessivo.
    Ho fatto un plumcake e con l’avanzo di impasto sono usciti fuori 7/8 muffin!
    A parte questo dettaglio sono venuti uno spettacolo!
    Grazie 🙂

  10. Complimenti per la ricetta!
    Causa intolleranza, posso sostituire il burro con l’olio o é meglio la margarina (buona)?
    Grazie!

    1. Ciao Francesca! Sono buone opzioni entrambe, dipende dai tuoi gusti e dalla consistenza che vuoi ottenere: l’olio (dosane 20 g in meno rispetto al burro)rende l’impasto più leggero e meno corposo rispetto a burro e margarina (che puoi usare nella stessa dose del burro) 🙂

    1. Ciao Stefania! Certo puoi farlo nelle stesse dosi, solo potresti dovere aumentare la parte liquida della ricetta 🙂

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie