Canederli agli spinaci con sugo di noci e castagne

Capita anche a voi di avere voglia dei piatti che sono stati importanti per la vostra infanzia? A me sempre, soprattutto quando sono più stanca o nei momenti in cui sono un po’ persa e ho bisogno di certezze. Credo capiti a tutti di ricercare le proprie radici nel cibo: in fin dei conti sono quello con cui siamo cresciuti e a volte un mezzo attraverso il quale siamo stati circondati dall’amore dei nostri cari.

Ma son pur sempre io, e non mi piace fermarmi a quel che conosco. Amo, nella vita, nel lavoro e anche nelle mie cene, innovare e fare un passo sempre oltre quel che conosco meglio. Così sono nati i canederli agli spinaci con castagne e polvere di crudo. Un piatto semplicissimo, ma con un tocco speciale dato dalla sapidità della polvere di prosciutto.

Credimi, una volta assaggiati, ti sembrerà di essere in montagna! Non ci credi? Segui la mia ricetta!

PREPARAZIONE: 30 min. COTTURA: 40 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: basso

Ingredienti per 4 persone

canederli agli spinaci Valsugana Sapori 900 g
castagne precotte 250 g
prosciutto crudo 90 g
panna fresca liquida 100 g
latte fresco intero 100 g
noci 80 g
burro 150 g
alloro 3 foglie
sale q.b.
pepe q.b.

Procedimento

Per preparare i canederli agli spinaci metti il prosciutto crudo a fette e sgrassato su di una teglia foderata con carta da forno, lascialo asciugare in forno statico a 160° per circa 1 ora fino a che diventerà croccante*.

Quando sarà pronto, estrailo dal forno e lascialo raffreddare. Tritalo poi in un cutter fino a formare una polvere che terrai da parte.

Trita le noci** e 100 g di castagne grossolanamente e tienile da parte. In un cutter con le lame unisci il latte e la panna assieme a 150 g di castagne, frulla il tutto fino ad ottenere una crema che terrai da parte.

Sciogli il burro assieme all’alloro; cuoci i tuoi canederli in abbondante brodo per una decina di minuti, una volta pronti scolali e mettili nel burro.

Manteca i tuoi canederli con la crema di castagne*** fino a renderli cremosi, aggiungi il trito di noci e castagne e disponili nei piatti. Concludi cospargendo i tuoi canderli con la polvere di prosciutto crudo e servili ben caldi.

Note

* Puoi fare lo stesso procedimento con lo speck. Una volta pronta la polvere di crudo si conserva in frigorifero per un paio di giorni, e potrai usarla per insaporire i tuoi piatti

** Fai questa operazione con un coltello da cucina, per un risultato grossolano e rustico

*** Fai attenziona a non scaldare troppo la crema di panna e latte per evitare che i latticini possano cagliare: dovrai avere una crema morbida e avvolgente!

Alto Adige: piatti pieni di gusto

La tavola dell’Alto Adige è fatta di sapori semplici, ma corposi e golosi! Essendo la terra in cui affondano le mie origini, ho cucinato tantissimi piatti di questa regione: per me sono un ponte con i miei ricordi e con pezzi del mio cuore. Vuoi assaggiarli con me?

Conservazione

I tuoi canederli una volta conditi andranno gustati appena fatti: non congelarli e non tenerli in frigorifero. Per cui preparane solo la dose che ti servirà per la tua cena.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie