Pane palloncino

In Italia esistono più di 300 varietà di pane, lo sapevi? E ovviamente per ciascuna esiste il companatico migliore. Quando cucino gli straccetti di manzo, o il pollo al limone o quando mi viene voglia di preparare un gyros alla greca ma non ho piadine in casa, il pane palloncino è il mio miglior alleato. 

Non è difficile da fare, basta seguire i giusti trucchi: segui i giusti tempi di lievitazione, stendi il panetto come ti indico nella ricetta e sopratutto usa la padella giusta!

A me piace molto prepararli per una cena speciale o quando ho amici a tavola: tutti si divertono a farcire le tasche di pane con i loro ingredienti preferiti, sperimentando accostamenti ogni volta differenti (tra dolce e salato), in un tripudio di golosità. Ti lascio la mia ricetta e tutti i mie segreti: ti ho messo la voglia di provarli?

PREPARAZIONE: 30 min. LIEVITAZIONE: 3 ore COTTURA: 5 min.  DIFFICOLTÀ:media COSTO: basso

Ingredienti per 8 panini

farina di semola 100 g
farina 00 400 g
acqua 300 g
lievito di birra disidratato 7 g
sale 8 g

Procedimento

Per preparare l’impasto metti nella ciotola di una planetaria le farine assieme al lievito, aziona la macchina e unisci a filo l’acqua in cui avrai disciolto il sale. Impasta fino a ottenere un composto liscio ed elastico.

Una volta pronto, lavoralo su di un piano e forma una palla, adagiala in una ciotola unta con dell’olio e lascialo riposare coperto dalla pellicola in forno spento per un paio d’ore*.

Ricava poi 8 palline del peso di circa 100 g l’una, pirlale** e adagiale su di una teglia foderata con carta da forno. Rimettile nel forno spento per farle lievitare ancora 30 minuti.

Trascorso il tempo indicato, stendi su di un piano di lavoro leggermente infarinato le palline con l’aiuto di un mattarello fino a formare dei dischi di circa 15 cm di diametro. Lasciali riposare circa 30 minuti di nuovo in forno spento.

Nel frattempo, scalda una padella antiaderente con i bordi alti che ne contenga una***. Prendi ora un disco di pasta e adagialo nella padellina; fai cuocere per 30 secondi fino a formare una leggera crosticina, giralo con una paletta e fai cuocere per altri 30 secondi. Gira di nuovo il panino e aspetta che si gonfi con il calore, quando incomincerà a gonfiarsi rigira un’ultima volta, fai cuocere per un minuto. Lascialo intiepidire su di un piatto; impila i panini pronti uno sull’altro per tenerli umidi e caldi.

Tagliali a metà formando una tasca e farciscili come preferisci!

Note

* L’impasto perfetto esiste ed è semplicissimo da ottenere usando tutti i piccoli accorgimenti che ti indico in questa scheda dedicata alla lievitazione: leggila e dimmi cosa ne pensi!

** Pirlare un impasto è semplice: si tratta di un movimento che ti permette di ottenere una pallina ben tesa ed elastica. Lavora l’impasto su un piano di acciaio o di marmo, minimizzerai la fatica!

*** Scegli una padella apposita: il trucco sta nel trasformarla in un piccolo fornetto, in cui il calore possa accumularsi per trasferirsi al palloncino e farlo gonfiare: non abbatterti se i primi non dovessero riuscire, ti assicuro che è solo questione di cogliere il momento giusto per girarlI!

Pane che passione

Pane e focaccia sono la mia passione, da preparare e da gustare. Trovo che siano più di un semplice accompagnamento e che possano far risaltare in maniera importante i sapori dei tuoi piatti, se si scelgono i giusti accostamenti. E non solo quelli più semplici e scontati: hai mai pensato di farcire il tuo pan brioche semidolce con una bella fetta di prosciutto crudo?

Conservazione

Ti consiglio di farcire e gustare i tuoi panini palloncino appena fatti: saranno freschi e fragranti! Se dovessero avanzare, puoi conservarli un giorno in un sacchetto di carta: riportali sul fuoco per far recuperare loro la croccantezza originaria!

-->

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie